È ARRIVATO IL BOLLETTINO! CONTINUA LA DISCESA DEI CONTAGI: OGGI 143.898 NUOVI POSITIVI (IERI ERANO 155.697) CON 378 MORTI (IERI 389), CON 11MILA TAMPONI IN PIÙ -  DIMINUISCONO I RICOVERI IN OGNI AREA, COMPRESE LE TERAPIE INTENSIVE - IL TASSO DI POSITIVITÀ SCENDE AL 13,7%

-

Condividi questo articolo


 

 

Paola Caruso per www.corriere.it

 

 

TAMPONE CORONAVIRUS TAMPONE CORONAVIRUS

Sono 143.898 i nuovi casi di Covid in Italia (ieri sono stati 155.697). Sale così ad almeno 10.683.948 il numero di persone che hanno contratto il virus Sars-CoV-2 (compresi guariti e morti) dall’inizio dell’epidemia. I decessi odierni sono 378 (ieri 389), per un totale di 145.537 vittime da febbraio 2020.

 

Le persone guarite o dimesse sono complessivamente 7.869.583 e 181.594 quelle che sono diventate negative nelle ultime 24 ore (ieri 165.779). Gli attuali positivi — i soggetti che hanno il virus — risultano essere in tutto 2.668.828, pari a -37.625 rispetto a ieri (-10.128 il giorno prima).

 

I tamponi e lo scenario

tamponi drive in a milano 4 tamponi drive in a milano 4

I tamponi totali (molecolari e antigenici) sono stati 1.051.288, ovvero 11.532 in più rispetto a ieri quando erano stati 1.039.756. Il tasso di positività scende al 13,7% (l’approssimazione di 13,687%); ieri era 15%.

 

Meno contagi in 24 ore rispetto a ieri. Come di consueto, la curva in oscillazione si muove verso il basso in vista del weekend. La tendenza è comunque in discesa lenta, come mostra il confronto con lo scorso venerdì (21 gennaio) — lo stesso giorno della settimana — quando sono stati registrati +179.106 casi con un tasso del 16,4%: oggi, infatti, ci sono meno nuove infezioni di quel giorno, con una percentuale inferiore (13,7% contro 16,4%).

 

TERAPIA INTENSIVA CORONAVIRUS TERAPIA INTENSIVA CORONAVIRUS

A confermare un miglioramento dello scenario è il monitoraggio dell’Iss: l’indice Rt sui sintomatici scende a 0,97 (era 1,31 la scorsa settimana), sotto la soglia epidemica di 1. Si abbassa anche l’incidenza dei casi, attestandosi a 1.823 casi per 100mila abitanti (era 2.011 per 100mila nel report precedente).

 

Il sistema sanitario

Diminuiscono le degenze in ogni area per il terzo giorno consecutivo. I posti letto occupati nei reparti Covid ordinari sono -57 (ieri -148), per un totale di 19.796 ricoverati. I posti letto occupati in terapia intensiva (TI) sono -15 (ieri -20) — si tratta del saldo tra le persone uscite e quelle entrate in TI —, portando il totale dei malati più gravi a 1.630, con 126 ingressi in rianimazione (ieri 125).

coronavirus il reparto di terapia intensiva del sant'orsola di bologna coronavirus il reparto di terapia intensiva del sant'orsola di bologna coronavirus il reparto di terapia intensiva del sant'orsola di bologna coronavirus il reparto di terapia intensiva del sant'orsola di bologna tamponi drive in a milano 3 tamponi drive in a milano 3 tamponi drive in a milano 1 tamponi drive in a milano 1 CORONAVIRUS - TERAPIA INTENSIVA CORONAVIRUS - TERAPIA INTENSIVA

 

Condividi questo articolo

media e tv

politica

business

cronache

sport

cafonal

viaggi

salute

“CHI NON È VACCINATO NON È COPERTO” - BASSETTI PROVA A RASSICURARE SUI PRIMI CONTAGI DI VAIOLO DELLE SCIMMIE, MA OTTIENE L’EFFETTO OPPOSTO: LE INIEZIONI OBBLIGATORIE CONTRO LA MALATTIA SONO STATE ABROGATE NEL 1981 E NON VENGONO FATTE PRATICAMENTE DAL 1974 - "È UN PROBLEMA EUROPEO E GLOBALE, DOBBIAMO FARE MOLTO BENE IL TRACCIAMENTO E FERMARE IL FOCOLAIO. NON C'È UNA CURA SPECIFICA, IN GENERE QUESTE FORME SI AUTOLIMITANO. SI TRASMETTE ANCHE ATTRAVERSO IL RESPIRO, MA SOLO SE…”