BARBA E PANCIONE - NEGLI USA UN UOMO TRANSGENDER HA APPENA PARTORITO IL SUO PRIMO FIGLIO BIOLOGICO - TRYSTAN REEESE SEMBRA UN UOMO MA E’ NATO DONNA E NE HA MANTENUTO L’APPARATO RIPRODUTTIVO - LA GRAVIDANZA E’ STATA ANCHE CONDIVISA SU FACEBOOK PER "ABBATERE I PREGIUDIZI DEI MASCHI INCINTI” - LA COPPIA HA ALTRI DUE BIMBI ADOTTATI

-

Condividi questo articolo

Enrica Iacono per il Giornale

 

trystan incinto trystan incinto

Trystan Reese è un uomo transgender che ha da pochissimi giorni partorito il suo primo figlio biologico. È di Portland, negli Stati Uniti e con il marito Biff ha voluto condividere la sua gravidanza su Facebook, creando una pagina Facebook che si chiama "Biff and I".

 

Dopo aver adottato Riley e Hailey dalla sorella di Biff, che ha avuto problemi di droga nel 2011, la coppia ha deciso di voler provare ad avere un bambino. Trystan, infatti, ha effettuato il processo di transizione senza rimuovere l'apparato riproduttivo e per questo motivo è riuscito a portare avanti la gravidanza.

 

Nella pagina Facebook hanno dato l'annuncio della nascita del piccolo Leo mentre l'esperienza è stata condivisa per abbattere i pregiudizi verso gli "uomini incinti". “I trans sono nati nei corpi sbagliati e odiano questa cosa. Io, invece, non ho mai sentito il bisogno di cambiare il mio corpo, non lo odio. Per me, anzi, è un dono essere nato in questo corpo”, aveva detto Trystan pochi mesi fa.

trystan e biff con il neonato trystan e biff con il neonato trystan e biff 3 trystan e biff 3 trystan e biff con i figli trystan e biff con i figli trystan e biff 5 trystan e biff 5 trystan con il neonato trystan con il neonato trystan e biff 2 trystan e biff 2 trystan e biff con i figli 2 trystan e biff con i figli 2 trystan e biff trystan e biff

 

Condividi questo articolo

media e tv

politica

business

cronache

sport

cafonal

viaggi

CI SCRIVE TRENITALIA E AMMETTE CHE LE ESIGENZE DI MOBILITÀ DEL PERIODO NATALIZIO ''NON POSSONO ESSERE SEMPLICEMENTE RIMODULATE SULLA BASE DELLE ESPERIENZE DEGLI ANNI PASSATI, MA IMPONGONO UNA APPROFONDITA VALUTAZIONE DEL MUTATO CONTESTO''. QUINDI QUEST'ANNO I BIGLIETTI PER I TRENI NATALIZI SARANNO DISPONIBILI ''A PARTIRE DAGLI INIZI DI NOVEMBRE'', CON VARIE SETTIMANE DI RITARDO RISPETTO AL SOLITO. SEMPRE CHE IN QUESTI GIORNI NON SIA IL GOVERNO A SCONVOLGERE I PIANI DI VIAGGIO DEGLI ITALIANI…

salute

CHI CONTROLLA I MALATI SE SI AMMALANO I CONTROLLORI? - A TREVISO FOCOLAIO TRA CHI FA I TAMPONI: 9 POSITIVI TRA MEDICINA LEGALE E PROGRAMMI DI SCREENING - COME HA FATTO IL COVID A ENTRARE NEL DIPARTIMENTO DI PREVENZIONE? L'IPOTESI È CHE L'OPERATORE SIA STATO CONTAGIATO IN AMBITO FAMILIARE. E CHE POI ABBIA DIFFUSO IL VIRUS, IN MODO INCONSAPEVOLE, NEGLI SPAZI COMUNI DELLA MADONNINA, COME L'ATRIO, LA ZONA DELLE MACCHINETTE DEL CAFFÈ E COSÌ VIA. QUESTO SPIEGHEREBBE L'ANDAMENTO APPARENTEMENTE PUNTIFORME DEI CONTAGI