BRUTTI VOTI, PESSIMI GENITORI - IL TRIBUNALE DI PAVIA HA CONDANNATO I GENITORI DI DUE RAGAZZI DI 16 E 12 ANNI A QUATTRO MESI DI CARCERE E AL RISARCIMENTO DI 10MILA EURO PER ABUSO DI MEZZI DI CORREZIONE: LA COPPIA INDIANA PICCHIAVA CON UN BASTONE I RAGAZZI E LI FRUSTAVA CON I CAVI ELETTRICI QUANDO I VOTI NON ERANO ALL’ALTEZZA DELLE ASPETTATIVE – AD ACCORGERSI CHE GLI ADOLESCENTI ERANO PICCHIATI SONO STATI I…

-

Condividi questo articolo


Eleonora Lanzetti per www.corriere.it

 

maltrattamenti figlio 3 maltrattamenti figlio 3

Picchiati con il bastone della scopa e frustati con i cavi elettrici quando tornavano da scuola con brutti voti. Il Tribunale di Pavia ha condannato i genitori di due ragazzi, ora di 16 e 12 anni, a quattro mesi (pena sospesa) e al risarcimento di 10 mila euro ciascuno. Si chiama abuso di mezzi di correzione, in giurisprudenza, ma ciò che per lungo tempo accadeva tra le quattro mura domestiche di quella casa assomigliava sempre di più all’inferno.

 

La famiglia a Pavia e la segnalazione dei prof

maltrattamenti figlio 4 maltrattamenti figlio 4

Una coppia indiana che vive a Pavia, come racconta la Provincia Pavese, aveva usato metodi decisamente rigidi nell’educare i propri figli. Erano stati i docenti dei due fratelli, nel 2019, a capire che qualcosa non andava con mamma e papà. La segnalazione, infatti, aveva fatto scattare la denuncia: il Tribunale dei minori di Milano aveva disposto l’allontanamento dei due figli da casa dei genitori. I voti non erano mai all’altezza delle aspettative dei loro genitori — il padre oggi ha 50 anni e la mamma 40 — sebbene fossero ampiamente sopra la sufficienza, quindi il rientro da scuola si trasformava in infiniti minuti di violenza.

 

maltrattamenti figlio 1 maltrattamenti figlio 1

Frustate e offese

Agli atti ci sono botte, frustate, offese. Il reato, tuttavia, è stato derubricato, da violenze in famiglia ad abuso di mezzi di correzione, perché il Tribunale dei minori ha riconosciuto un ritrovato rapporto tra i due figli e la famiglia. I genitori faranno comunque ricorso in appello.

maltrattamenti figlio 5 maltrattamenti figlio 5

 

maltrattamenti figlio 2 maltrattamenti figlio 2

 

Condividi questo articolo

media e tv

"LA CHIUSURA DI BURGHY IN SAN BABILA SEGNA LA FINE DELLA GENERAZIONE X. I PANINARI OGGI SONO BOOMER, CHE VUOL DIRE VECCHI RINCOGLIONITI" – CAPPELLANI: "FINISCE UN MONDO, QUELLO DELL’EDONISMO REAGANIANO CONIATO DA DAGO A 'QUELLI DELLA NOTTE', IN CUI IL PANINARO ERA ESPOSTO NEL MUSEO DEI NOSTRI AVATAR QUOTIDIANI INSIEME AI DARK, AI METALLARI, ALL’INTELLETTUALE E AL 'CUMENDA'; TANTI PERSONAGGI CHE ANDARONO A FINIRE NELLA GALLERIA DEL DRIVE-IN DI RICCI. ERANO ANNI IN CUI, ANCORA, CI SI POTEVA SCEGLIERE UNA IDENTITÀ SOCIALE A 360 GRADI, SECONDO..."

politica

business

COSE MAI VISTE: IL SOTTOSEGRETARIO CON DELEGA ALL’INNOVAZIONE TECNOLOGICA, ALESSIO BUTTI, A BORSE APERTE BOLLA COME “FANTASIA” L’IPOTESI DI UN’OPA TOTALITARIA SU TUTTA TIM (PREVISTA DAL SUO “PIANO MINERVA” E FA CROLLARE IL TITOLO DI TELECOM – L’UNICA COSA CERTA, AL MOMENTO, È CHE IL MEMORANDUM DI MAGGIO CDP-OPEN FIBER È CARTA STRACCIA – LE IPOTESI SONO DUE: UN’OPA PARZIALE (CHE PERÒ RICHIEDE IL VIA LIBERA DI VIVENDI) E LO SPIN-OFF DELLA RETE CON SCISSIONE PROPORZIONALE DEL TITOLO…

cronache

sport

JUVE, STORIA DI UN GRANDE ORRORE – ANCHE LA UEFA INDAGA SUI CONTI DELLA JUVENTUS: L’ORGANO DI CONTROLLO FINANZIARIO DELLA FEDERCALCIO EUROPEA HA APERTO UN’INDAGINE SULLE PRESUNTE VIOLAZIONI FINANZIARIE – A RISCHIO IL “SETTLEMENT AGREEMENT” DI AGOSTO: “SE I DATI SARANNO DIVERSI DA QUELLI VALUTATI AL MOMENTO DELLA CONCLUSIONE DELL’ACCORDO, CI RISERVIAMO IL DIRITTO DI RESCINDERE L'ACCORDO TRANSATTIVO, INTRAPRENDERE QUALSIASI AZIONE LEGALE RITENUTA OPPORTUNA E IMPORRE MISURE DISCIPLINARI”

cafonal

CAFONALISSIMO NO "PUBLISPEI" NO PARTY! – PER FESTEGGIARE I 50 ANNI DELLA CASA DI PRODUZIONE, FESTONE NEL CAFÉ DI VIA DELLA CONCILIAZIONE A ROMA – CON LINO BANFI, SCORTATO DALLA FIGLIA ROSANNA E DA ELEONORA GIORGI, C'ERA IL TRIO DI TESTE D'ARGENTO CHRISTIAN DE SICA, GIULIO SCARPATI E NINETTO DAVOLI – E POI ARISA CON UN “PAGLIA E FIENO” CHE SI FA A MIAMI DI VERDONIANA MEMORIA E UN INGELATINATO EDOARDO PESCE CON I CALLI SULLE MANI (È TORNATO AL PUB DI SAN LORENZO O FA SOLO BOXE?)

viaggi

salute