A CHI IL POSTO DISABILI? A NOI! – IL CONSIGLIE DI FDI DELLA REGIONE LAZIO, FLAVIO CERA, È STATO BECCATO A PARCHEGGIARE IL SUO SUV NEGLI SPAZI RISERVATE AI PORTATORI DI HANDICAP, FUORI DAL CONSIGLIO REGIONALE – GIÀ IN PASSATO LA SUA JAGUAR È STATA AVVISTATA SULLE STRISCE GIALLE PER I DISABILI A BELLEGRA, COMUNE ALLA PORTE DELLA CAPITALE, DOVE IL POLITICO MELONIANO È STATO CONSIGLIERE COMUNALE…

-

Condividi questo articolo


Estratto dell’articolo di Clemente Pistilli per “la Repubblica - edizione Roma”

 

auto di flavio cera parcheggiata in un posto disabili auto di flavio cera parcheggiata in un posto disabili

In prima linea a difesa della legalità, ma con il suv in sosta nei parcheggi riservati ai disabili. Il consigliere regionale Flavio Cera, di Fratelli d’Italia, presidente della commissione Affari costituzionali e statutari, affari istituzionali, partecipazione, risorse umane, enti locali, sicurezza, lotta alla criminalità e antimafia, alla Pisana ha lasciato la sua Jaguar F-pace 2.0 d negli spazi riservati ai portatori di handicap. […]

 

Il bolide, in grado di passare da 0 a 100 km/h in appena 9 secondi e di toccare i 208 km/h, in passato è stato infatti lasciato sulle strisce gialle anche a Bellegra, piccolo centro della provincia di Roma di cui l’esponente di Fratelli d’Italia è stato consigliere comunale e per due volte sindaco.

 

[…]

 

flavio cera flavio cera

Approdato alla Pisana, il consigliere di FdI si è impegnato sul fronte della legalità, andando anche a « scandagliare » le strade e i palazzi di Tor Bella Monaca insieme a don Antonio Coluccia, il sacerdote che lotta contro il traffico di droga nel quartiere. «Vogliamo portare avanti un progetto di lungo termine, e siamo solo all’inizio » , ha assicurato.

 

[…] Sui parcheggi il consigliere e consulente, da tempo attivo nel settore della sicurezza sul lavoro, sembra però avere qualche problema. Alla domanda sul perché del fiammante suv lasciato negli spazi riservati ai disabili, l’esponente di Fratelli d’Italia ha preferito non rispondere.

flavio cera flavio cera flavio cera flavio cera

 

Condividi questo articolo

ultimi Dagoreport

DAGOREPORT – RISIKO BESTIALE A BRUXELLES! URSULA VON DER LEYEN, NONOSTANTE I VETI DEL TRIO TUSK-MACRON-SCHOLZ, S’ALLISCIA LA MELONI PER BLOCCARE I FRANCHI TIRATORI TRA POPOLARI E SOCIALISTI. MA L’INCIUCIONE SARÀ RIVELATO DOPO IL VOTO: SE L’ITALIA INCASSERÀ UN COMMISSARIO DI PESO, FRATELLI D’ITALIA SI SARÀ APPECORONATO ALLA COFANA TEDESCA (E ALLORA SÌ CHE SALVINI E LE PEN INIZIERANNO A CECCHINARE LA “TRADITRICE” GIORGIA) – OCCHIO A MACRON: ANCHE SE INDEBOLITO PER L’AVANZATA DELLE DESTRE IN FRANCIA, DA “ANIMALE FERITO” PUÒ DIVENTARE UNA MINA VAGANTE

FLASH! - COSA PUOI FARE PER DENUNCIARE LE GUERRE NEL MONDO? PER NON SBAGLIARE, VAI A CASA E ARRUOLA TUA MOGLIE! - È QUELLO CHE DEVE AVER PENSATO IL PRESIDENTE DEL CENTRO SPERIMENTALE DI CINEMATOGRAFIA SERGIO CASTELLITTO QUANDO SI È INVENTATO “DIASPORA DEGLI ARTISTI IN GUERRA”. AL CENTRO DELL’EVENTO, FINANZIATO DAL PNRR, BRILLA IL LONGANESIANO “TENGO FAMIGLIA”: LA SCRITTRICE MARGARET MAZZANTINI, MOGLIE DI CASTELLITTO, CONVERSERÀ CON DAVID GROSSMAN – A SANGIULIANO, CUI DIPENDE IL CSC, PARE OPPORTUNO CHE TRA TANTI LETTERATI IN CIRCOLAZIONE, SI VA A SCEGLIERE LA PROPRIA CONIUGE? 

STREGA CONTRO STREGA – SOSPINTA DAI QUEI SALOTTI ROMANI ALL’INSEGNA DELLA ‘’FROCIAGGINE’’, COME DIREBBE IL PAPA, CHIARA VALERIO STA INSEGUENDO LA FAVORITISSIMA DONATELLA DI PIETRANTONIO - ALL’INIZIO LA VALERIO SOSTENEVA CHE LEI MAI E POI MAI AVREBBE PARTECIPATO ALLO STREGA E CHE CON IL SUO ROMANZO AMBIVA AL PREMIO CAMPIELLO. INVECE, MISTERO DEI MISTERI, AL CAMPIELLO PRESIEDUTO DA VELTRONI IL NOME VALERIO NON È MAI APPARSO TRA I CANDIDATI. COME MAI? UN DISSAPORE CON VELTRONI DA PARTE DI CHIARA MOLTO LEGATA A ELLY SCHLEIN CHE NON AMA WALTER-EGO? AH, SAPERLO…