DOPO AVER OTTENUTO LA LIBERTA' DI GUIDARE, IN ARABIA SAUDITA LE DONNE SONO STATE AUTORIZZATE A SPARARE E AFFOLLANO I POLIGONI DI TIRO - MONA AL-KHURAIS, INSEGNANTE: "SPERO DI POTER CONDIVIDERE LA MIA ESPERIENZA CON LE RAGAZZE SAUDITE PER INCORAGGIARLE A ENTRARE IN QUESTO DIFFICILE CAMPO CHE PRIMA ERA RISERVATO AGLI UOMINI"...

-

Condividi questo articolo


Cristiana Mangani per il Messaggero
 

Mona Al-Khurais Mona Al-Khurais

Qualcosa si muove in Arabia Saudita: le donne, dopo aver ottenuto la libertà di guidare le auto, affollano ora i poligoni di tiro. Vogliono imparare a sparare, a difendersi, raccontano gli istruttori. E lo Stato del Golfo ha detto sì a questa nuova apertura.
 
Succede così che tante giovani e meno giovani si stanno ritrovando, armi in pugno, a colpire delle sagome, a tentare di centrarle. Istruite in questo, ancora una volta da un donna: Mona Al-Khurais, 36 anni, insegnante di tiro in un poligono Top Gun in Arabia Saudita.
 

Mona Al-Khurais 3 Mona Al-Khurais 3

La signora ha una grande abilità con pistole e fucili: «Sono tanto felice di praticare la mia passione e il mio hobby come allenatore», dice. Con il suo entusiasmo, Khurais spera di ispirare altre donne saudite, e di arrivare a competere anche alle Olimpiadi. Piccoli grandi passi per un paese fortemente conservatore, che, di recente, sembra aver allargato gli orizzonti nei confronti delle donne. Certo, tanto ancora si deve fare, ma qualcosa sembra che si stia muovendo.
 
NUOVI HOBBY E mentre le donne in Arabia Saudita godono di nuove libertà, tra cui guidare e viaggiare senza un compagno maschio, la possibilità di praticare hobby non convenzionali si sta diffondendo. Mona Al-Khurais ama le armi sin da quando era una ragazzina e suo padre la portava a caccia insegnandole a sparare. Cinque anni fa, poi, ha deciso di trasformare la sua passione in una professione, ricevendo una adeguata preparazione in Arabia Saudita e all'estero per diventare un addestratore di armi da fuoco autorizzato.
 

Mona Al-Khurais 4 Mona Al-Khurais 4

Adesso la 36enne sta lavorando al poligono Top Gun a Riyadh, con sempre più donne che partecipano alle sue lezioni. E non sono soltanto le donne a voler imparare a sparare: gli insegnamenti di Mona vengono seguiti anche da ragazzi, anche molto giovani. «Spero di poter condividere la mia esperienza con le ragazze saudite - ribadisce lei -, per incoraggiarle a entrare in questo difficile campo che prima era riservato agli uomini».
 

Mona Al-Khurais 5 Mona Al-Khurais 5

UN ESEMPIO Di recente la giovane donna, che porta il velo ma è sempre ben truccata e con le unghie laccate, è stata una degli espositori del Saudi Falconry and Hunting Show, una mostra annuale che si svolge a Riyad e che mette in mostra i produttori specializzati in armi da caccia. Gli espositori hanno esibito pistole, fucili da cecchino, fucili da caccia e armi semiautomatiche, nonché accessori da caccia.
 

Mona Al-Khurais Mona Al-Khurais

I visitatori in possesso di porto d'armi possono acquistare le armi esposte. E tra gli stand anche molte donne: «Volgiamo imparare a difenderci», raccontano. Anche in questo caso, dunque, gli atteggiamenti nei confronti delle donne sono cambiati e ogni giorno di più la parte femminile del paese guadagna forza e libertà riuscendo ora a intraprendere professioni che prima erano tabù.
 

Mona Al-Khurais 7 Mona Al-Khurais 7

Ma anche per Khurais non è stato tutto facile. Sono stati molti i problemi che ha dovuto affrontare in un ambiente dove lavorano principalmente gli uomini. Però è grazie all'esempio delle donne come lei, che sempre più ragazze si emancipano e, in alcuni casi, scelgono anche di imparare a maneggiare le armi.

 

Condividi questo articolo

media e tv

politica

DAGONEWS! – COSA BOLLE NELLA TESTA TRICOLOGICAMENTE SVANTAGGIATA DI ENRICO LETTA? IN VISTA DELLE ELEZIONI DEL 2023, OLTRE A UNA LEGGE ELETTORALE PROPORZIONALE CON SBARRAMENTO AL 4%, IL CAMPO LARGO COL M5S SARÀ SOSTITUITO DAL “CAMPETTO CIVICO” CON LE LISTE DEI SINDACI PD (GORI, GUALTIERI, TOMMASI, DE CARO, SALA, MANFREDI, ETC) - SE L'EGO DI CALENDA GIOCA IN PROPRIO, RENZI È IL PARIA DI TURNO: ITALIA MORTA NESSUNO LA VUOLE, AL PUNTO CHE È COSTRETTO A ELEMOSINARE ATTENZIONI ALL’EX NEMICO, LUIGI DI MAIO…

business

CHE SENSO HA FARE L’AMAZON ITALIANA SE C’È GIÀ QUELLA ORIGINALE, CHE FUNZIONA MEGLIO? – SE LO DOVEVA CHIEDERE CHI HA BUTTATO UNA MAREA DI SOLDI IN “EPRICE”: PAOLO AINIO DI BANZAI, MATTEO ARPE, PIETRO BOROLI E ALTRI FINANZIERI E IMPRENDITORI, CHE SOGNAVANO DI CREARE UN SITO DI E-COMMERCE PARAGONABILE AL COLOSSO DI BEZOS. E INVECE, DOPO LA QUOTAZIONE E TANTE SPERANZE, IL SITO È AL COLLASSO: IL PATRIMONIO È AZZERATO E L’UNICA ANCORA DI SALVEZZA SONO GLI EMIRATINI DI “NEGMA”, CHE HANNO PROMESSO 20 MILIONI DI LIQUIDITÀ

cronache

"I TASSISTI DICHIARANO AL FISCO POCO PIU' DI MILLE EURO AL MESE E COMPRANO LICENZE CHE NE COSTANO 180 MILA" – SELVAGGIA LUCARELLI VA ALL'ATTACCO DEI TASSISTI: “È ORA DI APRIRE IL MERCATO E CHIUDERE DEFINITIVAMENTE LO SPORTELLO DEI TAXI CHE SI SPACCIANO PER SERVIZIO PUBBLICO, BEN ATTENTI A TUTELARE SOLO IL PRIVATO. AMMANTANO LA LORO ARROGANZA DI NOBILI RAGIONI” – E DAI TASSISTI DI NAPOLI ARRIVA L'INDECENTE RISPOSTA CON IL CORO “SELVAGGIA LUCARELLI È UNA PUTTANA!” – VIDEO

sport

"TUTTA LA MIA CARRIERA È INGHIOTTITA IN QUEI 7 SECONDI DI URLO" – MARCO TARDELLI RILASCIA UN'INTERVISTA "CORE A CORE" ALLA COMPAGNA MYRTA MERLINO, SU "OGGI", E TORNA PER L'ENNESIMA VOLTA A PARLARE DEL GOL IN FINALE DEL MUNDIAL DELL'82: "QUELL’URLO HA RISCATTATO OGNI ITALIANO E HA INTRAPPOLATO ME PER SEMPRE, NEL BENE E NEL MALE" (TRANQUILLO, HA INTRAPPOLATO ANCHE NOI) - "MOLTI CREDONO CHE QUELL’URLO FOSSE DI GIOIA, DI ESULTANZA. IN REALTÀ C’ERA MOLTO DI PIÙ. ERA UNA LIBERAZIONE, UNA RIBELLIONE, UNA RIVINCITA… ANCHE SULL’IMMENSO GIANNI BRERA"

cafonal

PABLITO, L’UOMO CHE FECE PIANGERE IL BRASILE – UNA MOSTRA AL CONI CELEBRA PAOLO ROSSI A 40 ANNI DA ITALIA-BRASILE 3-2 – MALAGO’ SOTTOLINEA IL VIZIO ITALIANO DI CORRERE IN SOCCORSO DEL VINCITORE: “LA POLITICA SI AVVICINÒ ALLA NAZIONALE SOLO NEL MOMENTO DELLA VITTORIA PRIMA AVEVA CHIESTO ADDIRITTURA CHE L’ITALIA SI RITIRASSE. BEARZOT HA FATTO UN'IMPRESA STORICA CHE HA SAPUTO UNIRE UN INTERO PAESE” – I RICORDI DI TARDELLI, DELL’ARBITRO KLEIN E DELLA MOGLIE DI PAOLO ROSSI, FEDERICA CAPPELLETTI – FOTO+VIDEO

viaggi

salute