ECCO TUTTA LA VERITA’ SULLA GUERRA ALL'ORDINE DI MALTA/CAPITOLO 2 - IL VATICANO, DOPO AVERLO CACCIATO, PARLA DI DIMISSIONI DEL GRAN MAESTRO DELL'ORDINE DI MALTA MA DEVE ESSERE IL CONSIGLIO AD ACCETTARLE (LO SMOM E' UNO STATO SOVRANO) - COSA SUCCEDERÀ SE VENGONO RESPINTE, SI AVRÀ UNO SCISMA? - INTANTO ANNI DI STRAPOTERE GERMANICO HANNO IMPOVERITO LA COMPONENTE ITALIANA DELL'ORDINE

Condividi questo articolo


1 - COSA C'È CHE NON QUADRA NELLA DECISIONE DI COMMISSARIARE L'ORDINE DI MALTA

Dagoreport

PAPA BERGOGLIO E FESTING PAPA BERGOGLIO E FESTING

 

"C'è qualcosa di nuovo oggi nell'aria, anzi di antico" .... il lugubre e triste Giovanni Pascoli ben si adatta al recente commissariamento dell'Ordine di Malta disposto dal Vaticano. Eh sì, perché proprio di commissariamento si tratta, dato che il Vaticano nel suo recente comunicato parla di nomina di un "Delegato Pontificio", come se si trattasse di un ordine religioso qualsiasi.

 

Ma l'Ordine di Malta è anche uno Stato Sovrano, riconosciuto da moltissime nazioni e che ha rappresentanze diplomatiche pressoché ovunque, ed attivo nelle operazioni di soccorso a seguito di catastrofi, altro che Comunità di Sant'Egidio!

PAPA BERGOGLIO E FESTING PAPA BERGOGLIO E FESTING

 

Inoltre il Vaticano parla di dimissioni del Gran Maestro dell'Ordine di Malta rassegnate a Papa Francesco; ma la Costituzione Melitense prevede che debba essere il Sovrano Consiglio, supremo organo di governo dello SMOM (questo è l'acronimo, usato anche per le targhe dei mezzi dell'Ordine), ad accettarle, che però si riunirà sabato, e solo dopo, e dopo che saranno state accettate, potranno essere presentate a Papa Francesco. E quindi?

 

Possibile che la Chiesa, da sempre così attenta alla forma ed alla liturgia, abbia preso un tale abbaglio? E cosa succederà se il Sovrano Consiglio non accetterà tali dimissioni ? Si avrà uno scisma come ai tempi di Mons. Lefebvre?

 

PAPA BERGOGLIO E FESTING PAPA BERGOGLIO E FESTING

Intanto anni di strapotere germanico hanno impoverito la componente italiana dell'Ordine (di fatto negli organi di governo attuali vi sono solo due italiani, mentre fino a maggio '94 erano sei), quella per intendersi con il maggior numero di membri e di beni, sottraendoli ai loro legittimi proprietari, i tre Gran Priorati tra i quali è suddivisa l'Italia, Venezia, Roma e Napoli.

 

E se qualche potenziale erede sentendosi defraudato facesse causa per la restituzione di ville, palazzi, castelli, tenute agricole? Per il momento l'Ordine viene trattato come il Santuario di Loreto, mèta di uno dei suoi pellegrinaggi con i "signori ammalati", o come l'IDI e la Congregazione dei Figli dell'Immacolata Concezione, ma chi sarà il Delegato Pontificio? Forse il Cardinal Burke, così una volta per tutte Papa Francesco si toglierà dalle scatole questo rompiscatole che si permette di correggerlo su argomenti teologici? E se lo Stato Italiano facesse lo stesso con il Vaticano ? [Continua....]

pellegrinaggio giubilare gran priorato di roma dei cavalieri di malta pellegrinaggio giubilare gran priorato di roma dei cavalieri di malta

 

2 - UN ORDINE MILLENARIO POTENTE E MISTERIOSO". L'ESPERTO: "COME SI ENTRA? SOLO SE COOPTATI"

Domenico Agasso per “la Stampa”

 

Ha la sede centrale a Roma in via dei Condotti, tra i negozi di lusso. È religioso, ma anche militare e cavalleresco. Nato per seguire le Crociate organizzando ospedali, oggi è riconosciuto come uno Stato, ha targhe automobilistiche proprie e perfino un posto di «osservatore» alle Nazioni Unite. È l'Ordine di Malta, in cui si entra «solo su cooptazione». E gran parte dei membri sono «nobili e aristocratici». Lo spiega Agostino Paravicini Bagliani, per 28 anni docente di Storia medievale all' Università di Losanna.

 

Dunque chi sono i Cavalieri di Malta?

pellegrinaggio giubilare del gran priorato di roma dei cavalieri di malta (6) pellegrinaggio giubilare del gran priorato di roma dei cavalieri di malta (6)

«Il Sovrano Militare Ordine di Malta è riconosciuto come ordine religioso dal Vaticano - fu rifondato nel 1803 da papa Pio VII, poi di nuovo confermato da Leone XIII - ma è anche considerato uno Stato da oltre 80 Paesi. Gode persino di un posto di "osservatore" all' Onu».

 

Perché è religioso, militare e cavalleresco?

«Il titolo originario, fin dalla fine dell' XI secolo, era Ordine dell'Ospedale di San Giovanni in Gerusalemme, il che ci spiega anche quale fosse il suo compito iniziale: quello di seguire le Crociate, a partire da Gerusalemme, organizzando ospedali. I membri dell' Ordine erano religiosi e cavalieri. Militari, perché cavalieri armati di spada. Religiosi, perché facevano voti di castità, povertà e obbedienza».

pellegrinaggio giubilare del gran priorato di roma dei cavalieri di malta (5) pellegrinaggio giubilare del gran priorato di roma dei cavalieri di malta (5)

 

Quali sono le principali attività? E come le finanzia?

«Gestire ospedali, centri medici, ambulatori, istituti per anziani e disabili, in un centinaio di Paesi nel mondo. Offrire assistenza ai malati di lebbra. Sebbene il bilancio dell' Ordine non sia pubblico, si pensa che il finanziamento provenga dai membri e da donazioni private, oltre che dalle attività mediche. Lo sostengono anche la Commissione europea e organizzazioni internazionali».

 

Come si entra a farne parte?

«Solo su cooptazione. I membri devono rispondere a requisiti di moralità e di religiosità (fede cattolica). Ufficialmente, non devono più - come avveniva nel passato - dar prova di avere origini nobili, ma di fatto un gran numero le ha».

pellegrinaggio giubilare del gran priorato di roma dei cavalieri di malta (4) pellegrinaggio giubilare del gran priorato di roma dei cavalieri di malta (4)

 

C'è un legame tra l'Ordine di Malta e i Templari?

«Sì, patrimoniale ed economico: nel 1314 l' ordine dei Templari fu sciolto e gran parte delle sue proprietà fu conferita agli Ospedalieri, antesignani dei Cavalieri di Malta».

 

Ci racconta qualche curiosità? Per esempio: è vero che immatricolano auto con targhe proprie?

«Un episodio rocambolesco riguarda Caravaggio, che, condannato a morte, riuscì a rifugiarsi a Malta nel 1607 grazie al Gran Maestro dell'Ordine. Le targhe? Essendo riconosciuto come Stato, le autorità dei Cavalieri dispongono di targhe proprie: la sigla finale è "XA"».

 

Condividi questo articolo

ultimi Dagoreport

DAGOREPORT - A MEDIASET NULLA SARÀ COME PRIMA: CON PIER SILVIO E MARINA AL COMANDO, TRAMONTA LA STELLA DEL GRAN CAPO DELL'INFORMAZIONE, MAURO CRIPPA (DA OLTRE 25 ANNI SOTTO L'ALA PROTETTIVA DI CONFALONIERI) - NELLA PROSSIMA STAGIONE TV, I CONDUTTORI-ULTRA’ CHE HANNO POMPATO I VOTI DI SALVINI E ORA TIRANO LA VOLATA ALLA MELONI (DEL DEBBIO, PORRO E GIORDANO) DOVRANNO DARSI UNA REGOLATA: PIER SILVIO VUOLE UN BISCIONE PLURALISTA - LO SCAZZO DI “PIERDUDI” CON PAOLO DEL DEBBIO - NICOLA PORRO, SE NON SI TOGLIE IL FEZ, RISCHIA DI PERDERE IL PROGRAMMA: LO STIPENDIO GLIELO PAGA MEDIASET, NON FRATELLI D’ITALIA - SILVIO NON C'E' PIU', CONFALONIERI HA 87 ANNI E CRIPPA INIZIA A PRENDERE CEFFONI: LA CACCIATA DELLA D’URSO E IL LICENZIAMENTO IN TRONCO DI DEL CORNO…

DAGOREPORT - I FRATELLINI D’ITALIA VARANO TELE-MELONI CON GIAMPAOLO ROSSI SEDUTO SULLA POLTRONA DI AMMINISTRATORE DELEGATO E SIMONA AGNES (IN QUOTA FORZA ITALIA) ALLA PRESIDENZA - ALLA LEGA, CHE VUOLE LA DIREZIONE GENERALE, NIENTE. SALVINI S'INCAZZA DI BRUTTO E SFANCULA I MELONI DI VIALE MAZZINI: LE NOMINE RAI RISCHIANO DI SALTARE A SETTEMBRE - LA DAGO-INDISCREZIONE DI UNA TRATTATIVA IN CORSO PER UN TRASLOCO DI FIORELLO A DISCOVERY NON HA FATTO PER NIENTE PIACERE (EUFEMISMO) ALLA MELONA. C’È UN ANTICO AFFETTO E SIMPATIA TRA FIORELLO E L’EX BABY SITTER DELLA FIGLIA OLIVIA DIVENTATA PRESIDENTE DEL CONSIGLIO. ED È SUBITO PARTITA UNA TELEFONATA DELLA MELONA AI “SUOI” DIRIGENTI RAI: IL SUO “FIORE ALL’OCCHIELLO” DEVE RESTARE IN AZIENDA A QUALSIASI COSTO…

DAGOREPORT - GIORGIA MELONI È AL SUO PIÙ IMPORTANTE BANCO DI PROVA: IL VOTO PER L’ELEZIONE DEL PRESIDENTE DELLA COMMISSIONE UE DEFINIRÀ IL SUO PROFILO INTERNAZIONALE. FARÀ UNO SCATTO DA STATISTA, METTENDO GLI INTERESSI ITALIANI AL CENTRO E VOTANDO PER LA RICONFERMA DI URSULA VON DER LEYEN O DIRÀ “NO, GRAZIE”, IN VERSIONE RAMBA DELLA GARBATELLA, SPINGENDO L’ITALIA IN UN MARE DI GUAI? - DAL MES AL PATTO DI STABILITA’, DALLA FINANZIARIA AL POSTO DA COMMISSARIO, CON BRUXELLES BISOGNERA’ TRATTARE: MEGLIO FARLO DA AMICO CHE DA NEMICO - LA SPINTA DI CONFINDUSTRIA, TAJANI E CROSETTO: GIORGIA, VOTA URSULA…

DAGOREPORT - DOPO LA CONFERENZA STAMPA AL VERTICE NATO, BIDEN HA PARTECIPATO A UNA CONFERENCE CALL CON BARACK OBAMA, IL LEADER DEI DEMOCRATICI AL SENATO, CHUCK SCHUMER, E LA GOVERNATRICE DEL MICHIGAN, GRETCHEN WHITMER. I TRE SONO STATI PIUTTOSTO ASSERTIVI NEL FAR CAPIRE A BIDEN CHE LA SITUAZIONE È PRECIPITATA: SE NON FARÀ UN PASSO INDIETRO, I GOVERNATORI DEMOCRATICI NON MANDERANNO I LORO DELEGATI ALLA CONVENTION DEMOCRATICA, PREVISTA DAL 19 AL 22 AGOSTO A CHICAGO: UN CHIARO ATTO OSTILE PER SABOTARE LA CANDIDATURA - DIETRO LA LETTERA DI CLOONEY C'E' LA MANO DI OBAMA CHE DOMANI PARLERA' AGLI AMERICANI...

L’ESTATE SI CONFERMA LA STAGIONE PIÙ CRUDELE PER LE CELEBRITÀ! - DOPO TOTTI-BLASI, AMENDOLA-NERI, MARCUZZI-CALABRESI, BONOLIS-BRUGANELLI, FEDEZ-FERRAGNI, DAGOSPIA È COSTRETTA AD ANNUNCIARE LA SEPARAZIONE DI CHECCO ZALONE DALLA COMPAGNA MARIANGELA EBOLI - I DUE STAVANO INSIEME DAL 2005, ANNO IN CUI IL COMICO PUGLIESE ESORDI' SUL PALCO DI ZELIG OFF - IN BARBA ALLA LORO IDIOSINCRASIA PER IL BARNUM DEL FLASH, SULLA COPPIA CIRCOLAVANO DA TEMPO VOCI DI CRISI. IL SIPARIO SI È DEFINITIVAMENTE ABBASSATO ALCUNI GIORNI FA QUANDO CHECCO, ALL’ANAGRAFE LUCA PASQUALE MEDICI, SI È PRESENTATO NELLO STUDIO DI UN AVVOCATO DI ROMA PER ATTIVARE LE PRATICHE DI FINE RAPPORTO (MALGRADO LA NASCITA DI DUE BAMBINE, NON HANNO MAI TROVATO LA STRADA VERSO L’ALTARE PER IL FATIDICO “SÌ”)