FIGLI DI TROLLEY – ALL’AEROPORTO JFK DI NEW YORK È STATO SCOPERTO UN “GATTO CLANDESTINO” ACCUCCIATO ALL’INTERNO DI UN BAGAGLIO: L’ANIMALE ERA VIVO E I PROPRIETARI DELLA VALIGIA HANNO DICHIARATO DI NON SAPERNE NULLA – SECONDO IL LORO RACCONTO IL MICIO SI SAREBBE INFILATO A LORO INSAPUTA E…

-

Condividi questo articolo


Da www.lastampa.it

 

gatto in valigia all aeroporto di new york 2 gatto in valigia all aeroporto di new york 2

Insolita scoperta ai controlli di sicurezza bagagli all'aeroporto Kennedy a New York. Dopo che il controllo a raggi infrarossi ha fatto scattare l'allarme per una valigia, gli agenti della Tsa (Transportation Security Administration) hanno rinvenuto un gatto vivo accucciato tra gli oggetti.

 

Ignari della presenza 'clandestina', i proprietari del bagaglio hanno detto che il gatto non apparteneva a loro ma ad altre persone e che probabilmente si era infilato dentro a loro insaputa. Il bagaglio era stato registrato per la tratta New York ad Atlanta per un volo in coincidenza per la Florida. L'averlo scoperto probabilmente lo ha salvato dalla morte: difficilmente sarebbe sopravvissuto dalle difficili condizioni del viaggio nella stiva.

gatto in valigia all aeroporto di new york 1 gatto in valigia all aeroporto di new york 1

 

Secondo Lisa Farbstein, portavoce di Tsa, il gatto, un soriano dal pelo fulvo, è stato riconsegnato sano e salvo ai legittimi proprietari. La stessa agenzia ha postato sui social le immagini dei controlli a raggi infrarossi dove si vede il felino raggomitolato nella valigia. Un'altra immagine mostra mentre viene liberato da un agente della sicurezza.

 

gatto in valigia all aeroporto di new york 3 gatto in valigia all aeroporto di new york 3 gatto in valigia 7 gatto in valigia 7

 

 

Condividi questo articolo

media e tv

politica

business

cronache

sport

cafonal

viaggi

salute