IO CORNUTA, TU MAZZIATA - UN’IMPRENDITRICE 38ENNE DI TERAMO SOSPETTA DI UN TRADIMENTO DEL MARITO CON LA BABYSITTER (ANCHE LEI SPOSATA), IMPAZZISCE DI GELOSIA E INIZIA A PERSEGUITARE LA DONNA – PRIMA PUBBLICA DIVERSI POST OFFENSIVI: “GRAN CESSO… NON FA MIRACOLI, DEVE ESSERCI UNA BUONA BASE” - POI VA DAI SUOCERI DELLA DONNA MOSTRANDO LORO UNA FOTO COMPROMETTENTE – E DOPO LA DENUNCIA, MINACCIA IL MARITO DI PUBBLICARE UN VIDEO PORNO…

-

Condividi questo articolo

Teodora Poeta per "www.ilmessaggero.it"

 

stalking stalking

Scopre che il marito l’avrebbe tradita con la babysitter e comincia a perseguitare la donna tanto da finire a processo accusata di stalking. Si tratta di un’imprenditrice teramana 38enne che, almeno secondo l’accusa, avrebbe posto in essere per anni comportamenti intrusivi e invadenti nella sfera privata della sua “rivale” con l’aggravante di aver commesso il fatto anche 

 

stalking-1 stalking-1

Sul profilo della presunta amante del marito, pure lei sposata, la 38enne ha pubblicato diversi post: “gran cesso… non fa miracoli, deve esserci una buona base” o ancora “ti auguro tanto ma tanto male”. Ai suoceri della malcapitata avrebbe mostrato una foto di una donna nuda, sostenendo che fosse la nuora.

 

stalking condominiale 5 stalking condominiale 5

Dopo essere stata denunciata dall’attuale parte offesa, ha contattato il marito minacciandolo che se non fosse stata ritirata la querela, avrebbe postato su facebook un video porno con protagonista proprio la moglie. E’ questo quanto riportato proprio nel capo d’imputazione. A difendere la 38enne l’avvocato Stefania D’Addario. I fatti contestati risalgono ad un periodo che va da aprile del 2013 fino a marzo del 2016.

STALKING STALKING STALKING 4 STALKING 4

 

Condividi questo articolo

FOTOGALLERY


media e tv

politica

business

COME CI HA FREGATO MARCHIONNE – RICCARDO RUGGERI ALZA IL SIPARIO SUGLI ULTIMI ANNI DEL GRUPPO FIAT, QUELLI DELLA GESTIONE MARCHIONNE E DELL’OPERAZIONE CHRYSLER: “DETROIT È RIMASTA UNA DELLE CAPITALI DELL’AUTO MONDIALE, TORINO È DIVENTATA CITTÀ DELLA CULTURA. L’ITALIA NON HA PIÙ UN’INDUSTRIA DELL’AUTO, È COME LA SPAGNA” – LE MAGIE DI “MARPIONNE”, CON I FINTI PIANI INDUSTRIALI E LE “FAKE TRUTH”, E IL CAMBIO DI STRATEGIA INIZIATO CON IL TENTATO ACCORDO CON RENAULT

cronache

sport

cafonal

viaggi

salute