ITALIANS COOK IT BETTER - 13 PIATTI NOSTRANI NELLA TOP 10 GLOBALE DEI PIÙ AMATI AL MONDO - SECONDO IL SONDAGGIO CONDOTTO DA “TASTEATLAS”, NON MANCANO LA LASAGNA E LA PARMIGIANA, I TORTELLI IN BRODO E PURE L'INSOSPETTABILE…

-

Condividi questo articolo


Martina Barbero per "www.corriere.it"

 

La gastronomia italiana vince

trenette al pesto trenette al pesto

Lasagne, parmigiana, tortelli in brodo, pizza napoletana. Non serve certo una classifica per ricordare agli italiani la fortuna della loro tradizione gastronomica, ma sapere che alcune ricette nazionali sono state nominate nella top 100 dei piatti più amati al mondo non può che inorgoglire.

 

Secondo il sondaggio condotto dalla piattaforma tasteatlas sarebbero 13 i piatti italiani più buoni, tanto da essere tra i 100 preferiti a livello internazionale, un numero che nessun altro Paese eguaglia. Alla lista non può mancare lo spaghetto aglio olio e peperoncino, ma ce ne sono anche alcuni insospettabili. Eccoli tutti.

tortellini in brodo tortellini in brodo

 

Gli altri Paesi sul podio

Dopo l'Italia, salgono sul podio Giappone (con 8 piatti) e Francia (con 6). Si passa così dai famosissimi sushi e sashimi, a ricette meno internazionali come lo shabu shabu (straccetti di carne da immergere e cuocere al momento in brodo bollente) e l'hakata ramen, e il tonkatsu (la cotoletta di maiale impanata e fritta, in foto).

 

spaghetti alla carbonara spaghetti alla carbonara

I vicini d'Oltralpe portanto, invece in tavola, la bourguignon, la tartare di manzo, la bouillabaisse (tradizionale zuppa di pesce provenzale), il coq au vin (gallo al vino), il cassoulet (a base di fagioli e carne) e la soupe à l’oignon (zuppa di cipolle).

 

Tagliatelle al ragù bolognese

Quando si tratta di ragù alla bolognese è necessario farsi seri. Le tagliatelle non possono che essere quelle fresche, sottili e larghe un centimetro.

spaghetti aglio, olio e peperoncino spaghetti aglio, olio e peperoncino

 

Risotto

Il risotto è uno dei piatti più preparati e amati della tradizione italiana. Eppure farlo bene non è semplice: deve riuscire cremoso con chicchi leggermente croccanti.

Spaghetti alla carbonara

La nomini all'estero e tutti sanno (quasi) esattamente di cosa si tratta. La nomini in Italia e scoppia una guerra: quali sono gli ingredienti giusti? In base alla regione cambiano.

 

Pizza napoletana

risotto risotto

Difficile pensare all'Italia e dimenticarsi della piazza. Il piatto ha fatto il giro del mondo, ma la ricetta originale e più apprezzata resta quella classica napoletana.

Parmigiana

Il piatto che rende onore alla verdura: agli strati di melanzane (la ricetta tradizionale le vuole fritte) si alternano formaggio (e sulla tipologia si apre un acceso dibattito) e pomodoro.

 

pizza pizza

Lasagne alla bolognese

Strati di pasta porosa e sottile alternati a ragù di carne e besciamella. È la lasagna, un piatto che fa tremare di gioia le papille gustative in tutta Italia e oltre. Le ricette sono molte, ma la più famosa è quella bolognese.

Spaghetti alle vongole

Non è una ricetta particolarmente complessa, la si può preparare in una ventina di minuti (molluschi già puliti), ma, come per ogni piatto italiano, ne esistono infinite versioni. Con prezzemolo o timo, con spaghetti o penne, rosso o bianca. Basta saper scegliere.

pasta con le vongole pasta con le vongole

 

Tortellini in brodo

Il segreto dei tortelli è il brodo: cotto a lungo assieme alla carne e con un misto di verdure.

Bistecca alla fiorentina

Spessa almeno tre centimetri e mantenuta al sangue all'interno. Per raggiungere la terra della fiorentina si muovono in pellegrinaggio interi popoli.

 

Trenette al pesto

Il pesto, un condimento che rasenta il podio dell'italianità nel mondo del cibo e ha un successo ineguagliabile non solo nella sua terra natia ma anche a livello internazionale. All'estero cercano invano di replicarlo, sfidandosi in scelte di ingredienti e metodi che ad una nonna ligure apparirebbero ridicoli.

pasta alla bolognese pasta alla bolognese

Cacio e pepe

La cacio e pepe è la pasta romana per eccellenza. Tutto sta nel creare il giusto equilibrio tra gli ingredienti: parmigiano, pecorino romano e pepe nero. Solo così si può ottenere un condimento cremoso.

 

Spaghetti aglio olio e peperoncino

È la pasta giusta da fare quando si invitano tanti amici a casa. Soprattutto a fine serata, quando scocca il languorino della mezzanotte. Ai cultori della «spaghettata» le varianti gourmet non interessano, ma data l’essenzialità del condimento sbagliare non è ammesso: solo aglio, peperoncino, olio e una spolverata di pangrattato finale.

 

Sugo all'amatriciana

parmigiana parmigiana

Con guanciale (o pancetta, in base al credo), pomodori maturi, peperoncino rosso piccante e pecorino romano. Il formato di pasta da scegliere, poi, è il bucatino.

 

Il piatto rivelazione

È il khachapuri il piatto rivelazione della top 100. Una pietanza georgiana tradizionalmente condita con formaggio fuso, uova e burro. Segno che nello scenario internazionale la Georgia sta prendendo sempre più piede, non solo in fatto di vivi naturali (i famosi macerati in anfora nascono proprio in quelle terre).

lasagna lasagna

 

Esistono diversi tipi di khachapuri e, anche se nel piatto sono state introdotte alcune varietà di formaggio comuni come la mozzarella o la feta, l'ingrediente principale resta il tradizionale formaggio imeretiano.

cacio e pepe cacio e pepe bistecca alla fiorentina bistecca alla fiorentina amatriciana amatriciana khachapuri khachapuri

 

Condividi questo articolo

ultimi Dagoreport

DAGOREPORT - A MEDIASET NULLA SARÀ COME PRIMA: CON PIER SILVIO E MARINA AL COMANDO, TRAMONTA LA STELLA DEL GRAN CAPO DELL'INFORMAZIONE, MAURO CRIPPA (DA OLTRE 25 ANNI SOTTO L'ALA PROTETTIVA DI CONFALONIERI) - NELLA PROSSIMA STAGIONE TV, I CONDUTTORI-ULTRA’ CHE HANNO POMPATO I VOTI DI SALVINI E ORA TIRANO LA VOLATA ALLA MELONI (DEL DEBBIO, PORRO E GIORDANO) DOVRANNO DARSI UNA REGOLATA: PIER SILVIO VUOLE UN BISCIONE PLURALISTA - LO SCAZZO DI “PIERDUDI” CON PAOLO DEL DEBBIO - NICOLA PORRO, SE NON SI TOGLIE IL FEZ, RISCHIA DI PERDERE IL PROGRAMMA: LO STIPENDIO GLIELO PAGA MEDIASET, NON FRATELLI D’ITALIA - SILVIO NON C'E' PIU', CONFALONIERI HA 87 ANNI E CRIPPA INIZIA A PRENDERE CEFFONI: LA CACCIATA DELLA D’URSO E IL LICENZIAMENTO IN TRONCO DI DEL CORNO…

DAGOREPORT - I FRATELLINI D’ITALIA VARANO TELE-MELONI CON GIAMPAOLO ROSSI SEDUTO SULLA POLTRONA DI AMMINISTRATORE DELEGATO E SIMONA AGNES (IN QUOTA FORZA ITALIA) ALLA PRESIDENZA - ALLA LEGA, CHE VUOLE LA DIREZIONE GENERALE, NIENTE. SALVINI S'INCAZZA DI BRUTTO E SFANCULA I MELONI DI VIALE MAZZINI: LE NOMINE RAI RISCHIANO DI SALTARE A SETTEMBRE - LA DAGO-INDISCREZIONE DI UNA TRATTATIVA IN CORSO PER UN TRASLOCO DI FIORELLO A DISCOVERY NON HA FATTO PER NIENTE PIACERE (EUFEMISMO) ALLA MELONA. C’È UN ANTICO AFFETTO E SIMPATIA TRA FIORELLO E L’EX BABY SITTER DELLA FIGLIA OLIVIA DIVENTATA PRESIDENTE DEL CONSIGLIO. ED È SUBITO PARTITA UNA TELEFONATA DELLA MELONA AI “SUOI” DIRIGENTI RAI: IL SUO “FIORE ALL’OCCHIELLO” DEVE RESTARE IN AZIENDA A QUALSIASI COSTO…

DAGOREPORT - GIORGIA MELONI È AL SUO PIÙ IMPORTANTE BANCO DI PROVA: IL VOTO PER L’ELEZIONE DEL PRESIDENTE DELLA COMMISSIONE UE DEFINIRÀ IL SUO PROFILO INTERNAZIONALE. FARÀ UNO SCATTO DA STATISTA, METTENDO GLI INTERESSI ITALIANI AL CENTRO E VOTANDO PER LA RICONFERMA DI URSULA VON DER LEYEN O DIRÀ “NO, GRAZIE”, IN VERSIONE RAMBA DELLA GARBATELLA, SPINGENDO L’ITALIA IN UN MARE DI GUAI? - DAL MES AL PATTO DI STABILITA’, DALLA FINANZIARIA AL POSTO DA COMMISSARIO, CON BRUXELLES BISOGNERA’ TRATTARE: MEGLIO FARLO DA AMICO CHE DA NEMICO - LA SPINTA DI CONFINDUSTRIA, TAJANI E CROSETTO: GIORGIA, VOTA URSULA…

DAGOREPORT - DOPO LA CONFERENZA STAMPA AL VERTICE NATO, BIDEN HA PARTECIPATO A UNA CONFERENCE CALL CON BARACK OBAMA, IL LEADER DEI DEMOCRATICI AL SENATO, CHUCK SCHUMER, E LA GOVERNATRICE DEL MICHIGAN, GRETCHEN WHITMER. I TRE SONO STATI PIUTTOSTO ASSERTIVI NEL FAR CAPIRE A BIDEN CHE LA SITUAZIONE È PRECIPITATA: SE NON FARÀ UN PASSO INDIETRO, I GOVERNATORI DEMOCRATICI NON MANDERANNO I LORO DELEGATI ALLA CONVENTION DEMOCRATICA, PREVISTA DAL 19 AL 22 AGOSTO A CHICAGO: UN CHIARO ATTO OSTILE PER SABOTARE LA CANDIDATURA - DIETRO LA LETTERA DI CLOONEY C'E' LA MANO DI OBAMA CHE DOMANI PARLERA' AGLI AMERICANI...

L’ESTATE SI CONFERMA LA STAGIONE PIÙ CRUDELE PER LE CELEBRITÀ! - DOPO TOTTI-BLASI, AMENDOLA-NERI, MARCUZZI-CALABRESI, BONOLIS-BRUGANELLI, FEDEZ-FERRAGNI, DAGOSPIA È COSTRETTA AD ANNUNCIARE LA SEPARAZIONE DI CHECCO ZALONE DALLA COMPAGNA MARIANGELA EBOLI - I DUE STAVANO INSIEME DAL 2005, ANNO IN CUI IL COMICO PUGLIESE ESORDI' SUL PALCO DI ZELIG OFF - IN BARBA ALLA LORO IDIOSINCRASIA PER IL BARNUM DEL FLASH, SULLA COPPIA CIRCOLAVANO DA TEMPO VOCI DI CRISI. IL SIPARIO SI È DEFINITIVAMENTE ABBASSATO ALCUNI GIORNI FA QUANDO CHECCO, ALL’ANAGRAFE LUCA PASQUALE MEDICI, SI È PRESENTATO NELLO STUDIO DI UN AVVOCATO DI ROMA PER ATTIVARE LE PRATICHE DI FINE RAPPORTO (MALGRADO LA NASCITA DI DUE BAMBINE, NON HANNO MAI TROVATO LA STRADA VERSO L’ALTARE PER IL FATIDICO “SÌ”)