“HA SPARATO POZZOLO, ABBIAMO AVUTO TUTTI PAURA. C’ERANO ANCHE DEI BAMBINI” – UN AGENTE TESTIMONE DELLO SPARO DI CAPODANNO CHE HA FERITO IL GENERO DI UN AGENTE DELLA SCORTA DI DELMASTRO SMENTISCE IL DEPUTATO PISTOLERO - POZZOLO È INDAGATO PER LESIONI COLPOSE, ACCENSIONI ED ESPLOSIONI PERICOLOSE E OMESSA CUSTODIA DI ARMI, MA A QUESTE POTREBBE ESSERE AGGIUNTA QUELLA DI FALSO IDEOLOGICO...

-

Condividi questo articolo


Estratti dal fattoquotidiano.it

 

MEME SU EMANUELE POZZOLO BY OSHO MEME SU EMANUELE POZZOLO BY OSHO

“In merito all’incidente accaduto la notte di Capodanno nella sede della Pro Loco di Rosazza, confermo che il colpo di pistola – da me detenuta regolarmente – che ha ferito uno dei partecipanti alla festa è partito accidentalmente, ma non sono stato io a sparare”. Questa era stata la breve dichiarazione di Emanuele Pozzolo, deputato di Fratelli d’Italia, nella serata del 1 gennaio, dopo il ferimento di un 31enne al veglione nella pro loco di Rosazza. La procura di Biella lo ha indagato e la prefettura gli revocherà il porto d’armi, ma più di tutto già martedì 2 un testimone lo smentiva: “Era allegro e mostrava la pistola”.

 

EMANUELE POZZOLO PISTOLERO MEME EMANUELE POZZOLO PISTOLERO MEME

Il racconto del testimone – Il testimone è un agente di polizia che a Repubblica spiega che a sparare è stato proprio il deputato che si è sottoposto allo stub la mattina del 1 gennaio, ma ha rifiutato di consegnare i vestiti indossati la notte di San Silvestro. “Abbiamo avuto tutti paura, c’erano dei bambini. Pozzolo è arrivato a fine serata, stavamo andando via: era allegro, ha tirato fuori la pistola senza che nessuno glielo avesse chiesto e all’improvviso è partito lo sparo.

 

(...9 Il colpo non ha “ferito di striscio” il 31enne, genero di un agente della scorta del sottosegretario alla Giustizia Andrea Delmastro (che ha dichiarato di non aver visto e di non sapere dell’arma, ndr) ma si è conficcato nella coscia appena sotto il gluteo e il bossolo è stato estratto dai medici dell’ospedale.

 

pozzolo delmastro pozzolo delmastro

La possibile nuova contestazione a Pozzolo – Un solo colpo, la paura e la chiamata al numero delle emergenze per far intervenire l’ambulanza. Il poliziotto non ha dubbi su chi abbia sparato: “È successo sotto i miei occhi, come me l’hanno visto anche altre persone presenti. Abbiamo tutti rilasciato le nostre dichiarazioni ai carabinieri.

 

È stata una leggerezza: poteva costare davvero cara a quel ragazzo, che è un gran lavoratore, un padre di famiglia con due bambini piccoli”. Pozzolo è indagato lesioni colpose, accensioni ed esplosioni pericolose e omessa custodia di armi come spiegato in una nota della procura, ma a queste potrebbe essere aggiunta quella di falso ideologico.

 

emanuele pozzolo emanuele pozzolo mini revolver north american arms 4 mini revolver north american arms 4 andrea delmastro emanuele pozzolo andrea delmastro emanuele pozzolo emanuele pozzolo. emanuele pozzolo. andrea delmastro emanuele pozzolo andrea delmastro emanuele pozzolo UNA PALLOTTOLA SPUTTANATA - MEME BY EMILIANO CARLI UNA PALLOTTOLA SPUTTANATA - MEME BY EMILIANO CARLI

 

Condividi questo articolo

ultimi Dagoreport

DAGOREPORT – SALUTAME A CINECITTÀ: LA HOLLYWOOD DE’ NOANTRI TRASLOCA IN SICILIA – SE IL TAORMINA FILM FEST CHIAMA MARCO MÜLLER, A SIRACUSA SI APRONO GLI “STATI GENERALI DEL CINEMA”. UNA VACANZA A 5 STELLE PER UNA MAREA DI ADDETTI AI LAVORI (DA BUTTAFUOCO A MONDA, DA MUCCINO A CASTELLITTO, CRONISTI COMPRESI), PAGATA DALLA REGIONE (SCHIFANI) ED ENIT (SANTANCHE'), E SENZA COINVOLGERE QUEI BURINI DI SANGIULIANO E BORGONZONI, CHE HA LA DELEGA IN MATERIA DI CINEMA - SE FOSSE COSTRETTA ALLE DIMISSIONI, LA PITONESSA FA CIAK?...

“IL FOGLIO” METTE IL DITO NELLA PIAGA: “LAUDATI RIVELA CHE NESSUN ACCERTAMENTO NEI CONFRONTI DI CROSETTO È MAI STATO EFFETTUATO DALL’UFFICIO SOS DELLA PROCURA ANTIMAFIA: GLI ACCESSI SONO STATI EFFETTUATI SULLA BANCA DATI IN DOTAZIONE ALLA GUARDIA DI FINANZA, NEI CUI UFFICI PASQUALE STRIANO LAVORAVA TRE GIORNI A SETTIMANA” - ERGO: STRIANO ERA AL SERVIZIO DI DUE PADRONI: FINANZA E MAGISTRATURA; UN RUOLO AMBIVALENTE CHE GLI PERMETTEVA DI NON RENDERE CONTO A NESSUNO DEI SUOI ACCESSI ABUSIVI ALLE BANCHE DATI, FINO A QUANDO QUALCUNO DEI SERVIZI SEGRETI AVVERTÌ IL MINISTRO DELLA DIFESA CROSETTO CHE FECE L’ESPOSTO CHE DETTE VITA ALLO SCANDALO - CHI SI È INVENTATO IL DUPLEX FINANZA-DNA CHE VA AL DI LÀ DELLE PREROGATIVE DI LEGGE, QUINDI ILLEGALE? - PERCHE' LA MELONIANA CHIARA COLOSIMO NON HA ANCORA SENTITO IL BISOGNO DI INTERROGARE NON SOLO STRIANO, MA SOPRATTUTTO GIUSEPPE ZAFARANA, IL COMANDANTE GENERALE DELLE FIAMME GIALLE DAL 2019 AL 2023, DA CUI STRIANO ERA ALLE DIPENDENZE?

FLASH! – MENTRE TANTI CIANCIANO DEL TENERO PIER SILVIO A CAPO DI FORZA ITALIA (SUPREMA CAZZATA), NESSUNO SI È ACCORTO CHE IL VERO EREDE DI SILVIO BERLUSCONI SI CHIAMA MARINA. E’ LEI CHE HA DATO L’ORDINE ALL’INFORMAZIONE MEDIASET DI FINIRLA CON LE POMPE IN GLORIA DELLA MELONA. NON SOLO. APPROFITTANDO DELLA PRESENTAZIONE ROMANA DEL FILM SU ENNIO DORIS, SI E’ SPARATA LA SUA PRIMA “ARRINGA” IN VISTA DELLE EUROPEE. BERSAGLIO: GIORGIA E MATTEO: “VOTARE FORZA ITALIA SIGNIFICA VOTARE PER CHI AVRÀ UN RUOLO DA PROTAGONISTA: È L’UNICO A FAR PARTE DELLA GRANDE FAMIGLIA DEL PPE”