“HO UN TUMORE, CHIEDO SCUSA” - NEL TORINESE UN 77ENNE COLPITO DAL CANCRO AL PANCREAS SPARA ALLA MADRE DI 101 ANNI E POI SI UCCIDE - IL CUGINO: “NON AVEVA DETTO A NESSUN FAMILIARE DELLA SUA MALATTIA”

-

Condividi questo articolo

carabinieri rivoli carabinieri rivoli

FEDERICO GENTA per la Stampa

 

Delitto, questa mattina (domenica 11 marzo) alle 8,30 in via Vajont, a Rivoli. Un uomo di 77 anni - Ezio Panataro - ha ucciso con un colpo di pistola la madre di 101 anni, Ernestina Malandrini, poi si è ammazzato con la stessa arma. Prima di compiere il tragico gesto ha telefonato al 112, annunciando le proprie intenzioni.

 

I militari si sono precipitati in via Vajont, dove hanno trovato però i due cadaveri e l’arma, regolarmente registrata. L’omicida ha lasciato anche una lettera, ora in mano agli investigatori: chiede scusa per il gesto, e fa riferimento a un tumore al pancreas che quasi certamente è all’origine della decisione di morire senza lasciare sola la anziana madre

 

Il cugino di Ezio Panataro, titolare della ditta di impiantistica “Fiamma” al piano terra dell’edificio dove è avvenuta la tragedia, dice: «Nessuno di noi familiari sapeva del tumore. Sapevamo che Ezio venerdì scorso era stato in pronto soccorso perché stava male, probabilmente è lì che ha scoperto di avere quel cancro. Non ha chiesto aiuto, non una parola con noi. Probabilmente è stato preso da uno sconforto tale che non ha visto possibilità di uscita né di aiuto».

cugino di ezio panataro cugino di ezio panataro

 

L’uomo, prima di uccidere la madre e spararsi ha programmato tutto, lasciando diversi messaggi: il suo funerale, la destinazione del denaro in banca, e tutto ciò che era necessario sistemare prima della morte. Un gesto quindi premeditato con drammatica lucidità e disperazione. 

 

La tragedia è avvenuta a pochi giorni di distanza da un altro omicidio-suicidio, sempre scatenato da motivi di salute. Venerdì scorso, a Torino, in Borgo Vittoria, un novantenne ha sparato alla compagna di 88 anni affetta da Alzheimer, poi si è tolto la vita. 

 

 

 

Condividi questo articolo

media e tv

IL GIOCO DELL’OCA DI FABIO FAZIO CHE DOPO RAI1 E RAI2 TORNA A RAI3 - "E' COLPA DELLA POLITICA, SONO DIVENTATO UN BERSAGLIO FACILE DEI POPULISTI. PER FORTUNA NESSUNO MI HA VOLUTO DIFENDERE. LE CRITICHE PER I COMPENSI E PER IL FATTO CHE MI PRODUCO DA SOLO IL PROGRAMMA? NON CAPISCO DOVE SIA LO SCANDALO. LO FANNO ANCHE SCOTTI, MARIA DE FILIPPI, FLORIS.  LA CORTE DEI CONTI HA DETTO CHE IL MIO PROGRAMMA COSTA LA METÀ DEGLI ALTRI E SI RIPAGA CON GLI SPOT" - SAVIANO SARA' L'OSPITE FISSO: "BISOGNA RECUPERARE LA FUNZIONE DEGLI INTELLETTUALI IN TV" (CIAO CORE!)

politica

PERCHE’ SALVINI NON ASCOLTA I MEDICI? IERI A FORMELLO AVEVA CONFESSATO TRA IL BRUSIO DELLA PLATEA: "CI TENGO AD ESSERE QUI ANCHE SE UN PO' DOLORANTE E UN PO' FEBBRICITANTE"- POCO PRIMA IL LEADER LEGHISTA AVEVA SPIEGATO CHE IL MEDICO GLI AVEVA CONSIGLIATO DI STARE A CASA. MA LUI NON AVREBBE RINUNCIATO AD ANDARE ALL'INCONTRO POLITICO: "OGGI LA GIORNATA NON È PARTITA BENISSIMO, SONO STATO DUE ORE ATTACCATO AL CORTISONE E QUANDO MI SONO ALZATO IL MEDICO MI HA DETTO, LEI ADESSO VA A CASA. E IO GLI HO RISPOSTO…”

business

FERMI AL CASELLO - ATLANTIA, LA HOLDING DEI BENETTON VA AVANTI SULLA SUA STRADA E SE NE FREGA DEL PATTO CON IL GOVERNO: BYE BYE CDP, CON SCAMBIO DI RECIPROCHE ACCUSE, E AUTOSTRADE FINISCE SUL MERCATO - LE OFFERTE NON VINCOLANTI VANNO PRESENTATE ENTRO IL 16 DICEMBRE - LA PALLA PASSA AL GOVERNO: BISOGNA APPROVARE IL PIANO ECONOMICO-FINANZIARIO DELLA SOCIETÀ, INDISPENSABILE PER IL FUTURO DI ASPI E PER AVVIARE IL PIANO DI INVESTIMENTI DA 14,5 MILIARDI E LE NUOVE MANUTENZIONI PER 7 MILIARDI... 

cronache

sport

cafonal

viaggi

salute

“IL VIRUS STA MUTANDO, È DIVENTATO PIÙ CONTAGIOSO MA MENO MORTALE” - È CIÒ CHE SOSTENGONO STUDI INGLESI E STATUNITENSI - CIÒ SPIEGHEREBBE L'IMPENNATA DI CASI NEL MONDO CON UN NUMERO DI DECESSI PIÙ CONTENUTO RISPETTO ALLA PRIMAVERA - “UN VIRUS MUTA ALTRIMENTI NON SOPRAVVIVE: DEVE ADATTARSI ALL'UOMO SENZA UCCIDERLO. PER QUESTO SELEZIONA LA SPECIE CHE LO REPLICA IL PIÙ POSSIBILE. IL CORONAVIRUS È INTELLIGENTE, NON È SUICIDA COME L'EBOLA CHE UCCIDE GLI INDIVIDUI UCCIDENDO ANCHE SE STESSA”