“MARIO SPOGLIATI SUBITO, OGGI FACCIAMO IL BUNGA BUNGA. E MI DEVI FAR DIVERTIRE” –
DUE CONIUGI DI COGNE, IN VALLE D’AOSTA, HANNO RIDOTTO IN SCHIAVITÙ E VIOLENTATO
PER MESI IL LORO PADRONE DI CASA. GLI ABUSI SONO STATI RIPRESI DALLE TELECAMERE
DI VIDEOSORVEGLIANZA: IL POVER’UOMO VENIVA SPOGLIATO E COSTRETTO, TRA LE LACRIME,
A FARE SESSO CON IL SUO AFFITTUARIO. LA MOGLIE ASSISTEVA E MINACCIAVA DI FARGLI BERE ACIDO MURIATICO: “ADESSO DIVENTIAMO CATTIVI. È INIZIATA LA GUERRA”

Condividi questo articolo


Estratto dell’articolo di Luca Monaco per www.repubblica.it

 

UOMO VITTIMA DI VIOLENZA SESSUALE UOMO VITTIMA DI VIOLENZA SESSUALE

“Mario spogliati subito – ammonisce Antonino - che oggi facciamo il bunga bunga. E mi devi far divertire”. Mario trema, è disperato: “Mi sento male, non mi violentare”, implora il sessantacinquenne. […] È il 18 dicembre scorso. Le telecamere […] nell’appartamento in Villaggio Cogne, una frazione del piccolo comune […] nella Valle d’Aosta meridionale, riprendono la scena. Una delle 10 violenze sessuali subite da Mario, il padrone di casa, a opera di Antonino, 57 anni e di sua moglie Maria Assunta, 64.

 

La coppia di coniugi, originari di Caltanissetta, da giugno 2023 abitano in affitto a Cogne, nell’appartamento preso in affitto da Mario, un uomo del posto, sposato, una figlia. Il 26 marzo scorso i due […] sono stati arrestati dai carabinieri di Cogne […] e accompagnati nel carcere di Brissogne con l’accusa di aver ridotto in schiavitù il padrone di casa.

 

uomo vittima di violenza sessuale uomo vittima di violenza sessuale

[…] i due indagati chiederanno al Riesame la conversione della misura cautelare negli arresti domiciliari da scontare a Caltanissetta. […] La decisione del tribunale di Torino è attesa per il 4 aprile. […] nell’ordinanza firmata dal gip Palladino sono riportati alcuni dei […] particolari acquisti dai carabinieri del comando provinciale di Aosta dall’inizio delle indagini.

 

“Le raccapriccianti violenze subite dal povero Mario”, annota il gip, videoriprese dal circuito di videosorveglianza dell’abitazione. Il caso è venuto alla luce perché la vittima, stremata, il 21 febbraio scorso ha suonato alla caserma dei carabinieri di Cogne e ha denunciato tutto ai militari. I video acquisiti dai carabinieri mostrano le violenze sessuali.

 

Come quella che si è consumata il 18 dicembre, quando Antonino “costringe in un angolo la vittima - si legge negli atti - che piange e lo implora letteralmente di non fargli del male”, ma Antonino, “non curante” dei lamenti di Mario, “lo cinge con le braccia e lo costringe a subire un rapporto sessuale”.

 

uomo vittima di violenza sessuale uomo vittima di violenza sessuale

Qualche attimo dopo l’indagato costringe Mario spalle al muro, lo afferra per il bavero della giacca e gli dice: “Se non cambi io ti faccio impazzire a te. Svegliati, che stai facendo la prostituta, ora spogliati subito”. Mario ribatte: “Ho paura di te”.

 

Antonino rincara: “Spogliati che oggi facciamo il bunga bunga, mi devi far divertire". Parole violente, crude come le immagini che scorrono sul monitor […]. I filmati già acquisiti agli atti, numerati, ciascuno con la sua data. Mostrano decine di rapporti consumati, pratiche di coercizione. Giochi psicologici per soggiogare il padrone di casa, “un uomo mite” di suo.

 

uomo abusato uomo abusato

Nelle immagini videoregistrate il 17 gennaio scorso Antonino ordina a Mario: “Mettiti in ginocchio, parlare poco e fare molto, perché abbiamo poco tempo”. Quindi il cinquantasettenne lo costringe a subire un rapporto.

 

Come aveva già fatto meno di una settimana prima, il 10 gennaio, quando aveva fatto inginocchiare Mario davanti a lui, “seduto, nudo - scrive il gip - gli aveva cinto il corpo con le gambe impedendogli di indietreggiare e afferrando per i capelli la vittima”. Che “con la voce rotta dal pianto continuava a chiedere ‘Perché’”.

 

abusi sessuali abusi sessuali

Anche la moglie dell’uomo […]  partecipa alle violenze, assiste ai rapporti imposti al padrone di casa senza alcun tipo di consenso. […] il 6 febbraio, […] nel corso della decima violenza sessuale la donna dice a Mario: “Adesso diventiamo cattivi - è iniziata la guerra signor Mario…hai imparato bene a fare sesso, così lo fai felice mio marito”.

 

E quando Mario sviene […], Maria Assunta lo deride: “Sei molto bravo a fare la commedia”. Il marito chiede alla moglie un bicchiere d’acqua per far riprendere i sensi al padrone di casa e “lei suggerisce invece di dargli un bicchiere di acido muriatico”.

 

LE DONNE STUPRANO GLI UOMINI LE DONNE STUPRANO GLI UOMINI

 

Condividi questo articolo

ultimi Dagoreport

DAGOREPORT - CONTINUA L’IMBROGLIO-SCHLEIN: ELLY RINCULA SUL NOME NEL SIMBOLO DANDO LA COLPA A BONACCINI (SIC!) E SI RIMANGIA ''CAPOLISTA OVUNQUE": LO SARA' SOLO AL CENTRO E NELLE ISOLE - ALLA DIREZIONE NAZIONALE DEL PD DI IERI LA SVALVOLATA MULTIGENDER HA PERSO LA MAGGIORANZA DEL PARTITO. I VENTI DI RIVOLTA INVESTONO TUTTE LE VARIE ANIME DEL PD - ELLY SI È RIMBOCCATA LA LAPIDE QUANDO HA DETTO: O IL MIO NOME NEL SIMBOLO O MI METTETE CAPOLISTA IN TUTTE LE CIRCOSCRIZIONI. DI TALE PROPOSTA, LA ZARINA DEL PD NE AVEVA PARLATO SOLO CON BONACCINI. IL PRESIDENTE DEL PD HA ACCONSENTITO IN CAMBIO DELLA CANDIDATURA NEL SUD DEL RAS DELLE PREFERENZE, RAFFAELE “LELLO” TOPO, FIGLIO DELL’AUTISTA DI GAVA, CHE OVVIAMENTE FA PARTE DELLA SUA CORRENTE (AH! I CACICCHI…) - ALLA FINE VICINO A SCHLEIN RESTANO SOLO IN DUE, IL MULTI-TRASFORMISTA ZINGAR-ELLY E FRANCESCO BOCCIA, IL VERO ARTEFICE DEL SISTEMA PUGLIA, GARANTE DI DECARO ED EMILIANO - ANCHE SE ALLE EUROPEE IL PD GALLEGGERA' AL 20%, SINESTR-ELLY DOVRA' FARE LE VALIGE...

DAGOREPORT: 100 SCALFARI MENO UNO - NON È SOLTANTO TELE-MELONI A CENSURARE GLI SCRITTORI: C'E' ANCHE IL GRUPPO GEDI – IL LIBRO SUL CENTENARIO DI SCALFARI CURATO DA SIMONE VIOLA, NIPOTE DI EUGENIO, IN EDICOLA INSIEME A ‘’REPUBBLICA’’, SQUADERNA CENTO INTERVENTI DI ALTRETTANTI TESTIMONIAL, TRANNE QUELLO INNOCUO E DEL TUTTO PERSONALE DI GIOVANNI VALENTINI, EX DIRETTORE DELL’ESPRESSO - LE SUE CRITICHE, MANIFESTATE SUL "FATTO QUOTIDIANO" SULL’OPERAZIONE “STAMPUBBLICA” E POI NEL SUO LIBRO SULLA PRESA DI POSSESSO DEL GIORNALE DA PARTE DI ELKANN, GLI VALGONO L’OSTRACISMO E LA DAMNATIO MEMORIAE – IL TESTO CENSURATO…

DAGOREPORT –  PER SALVARE IL "CAMERATA" ROSSI, PROSSIMO A.D. RAI, UNA MELONI INCAZZATISSIMA VUOLE LA TESTA DEL COLPEVOLE DEL CASO SCURATI PRIMA DEL 25 APRILE: OGGI SI DECIDE IL SILURAMENTO DI PAOLO CORSINI, CAPO DELL'APPROFONDIMENTO (DESTINATO AD ESSERE SOSTITUITO DOPO LE EUROPEE DA ANGELA MARIELLA, IN QUOTA LEGA) – SERENA BORTONE AVEVA PROVATO A CONTATTARE CORSINI, VIA TELEFONO E MAIL, MA SENZA RICEVERE RISPOSTA - ROSSI FREME: PIÙ PASSA IL TEMPO E PIU’ SI LOGORA MA LA DUCETTA VUOLE LE NOMINE RAI DOPO IL VOTO DEL 9 GIUGNO SICURA DEL CROLLO DELLA LEGA CON SALVINI IN GINOCCHIO…)