“MI ASSUMO LA RESPONSABILITÀ DELLA MORTE DI JAMAL KHASHOGGI” - L’EREDE AL TRONO SAUDITA, MOHAMMED BIN SALMAN, AMMETTE IL SUO COINVOLGIMENTO "MORALE" NELL’OMICIDIO DEL GIORNALISTA ANTIREGIME: “È ACCADUTO SOTTO I MIEI OCCHI. HO DEI FUNZIONARI, DEI MINISTRI CHE SEGUONO LE COSE E CHE SONO RESPONSABILI…”

-

Condividi questo articolo


Da “la Stampa”

 

mbs mbs

«È accaduto sotto i miei occhi. Mi assumo tutta la responsabilità perché è accaduto sotto i miei occhi». Così l'erede al trono saudita, Mohammed bin Salman, sull' omicidio del giornalista dissidente del Washington Post, Jamal Khashoggi, assassinato lo scorso 4 ottobre nel consolato saudita a Istanbul da un commando partito dalla monarchia del Golfo. Nell' intervista è stato chiesto al principe se il commando avesse utilizzato jet privati del governo per recarsi in Turchia. «Ho dei funzionari, dei ministri che seguono le cose e che sono responsabili», ha risposto così bin Salman al giornalista.

JAMAL KHASHOGGI JAMAL KHASHOGGI jamal khashoggi jamal khashoggi

 

Condividi questo articolo

media e tv

politica

QUIRINAL ANIMAL – IL “PATTO” MATTARELLA-DRAGHI: UNA VOLTA PORTATO A TERMINE IL MIO SETTENNATO, TOCCHERÀ A TE – IL SILENZIO BIFORCUTO DI MARIOPIO E LA POLITICA DEI ‘’DUE FORNI’’ – PER SALVINI, LETTA, BERLUSCONI, RENZI, IL GRANDE GESUITA DEVE RIMANERE A PALAZZO CHIGI A SBROGLIARE LA MATASSA DEL PNRR. MA C’È IL PROBLEMA CONTE: SOTTO SOTTO, SMANIA PER IL VOTO ANTICIPATO, UNICO MODO PER TOGLIERSI DALLA PALLE QUELLA SERPE DI DI MAIO. A QUESTO PUNTO, C’È SOLO UNA VIA PER EVITARE IL FAR WEST ITALIA…

business

cronache

"PAOLO, E' TUA MADRE" - QUANDO PAOLO SORRENTINO HA VISTO TERESA SAPONANGELO CON IN TESTA LA "COFANA ANNI 80", NON HA AVUTO DUBBI E LA RESPONSABILE DEL CASTING HA LANCIATO IN URLO IN LACRIME - "C'ERANO PARECCHIE COSE DA RESTITUIRE: RENDERE PERFETTO L'AMORE IMPERFETTO TRA LEI E IL MARITO" - COME IL REGISTA, TERESA E' RIMASTA ORFANA: "A DUE ANNI. MIO PADRE MORI' IN UN INCIDENTE SUL LAVORO, ERA MARINAIO MA IL SUO SOGNO ERA FARE L'ATTORE" -  E POI MARADONA, BASSOLINO, IL GIOCO CON LE ARANCE E UNA PROMESSA: "CON LA COFANA MAI PIU'"

sport

cafonal

viaggi

salute