“UN NUOVO LOCKDOWN? SENZA RISPETTO DELLE REGOLE FINIAMO LÌ” - ZINGARETTI FA CAPIRE CHE IL GOVERNO NON ESCLUDE UNA NUOVA CHIUSURA DEL PAESE SE I CONTAGI DOVESSERO AUMENTARE: “L'ERRORE CHE NON DOBBIAMO FARE È CONFONDERE L'IDEA CHE ABBASSARE LA GUARDIA, ELIMINARE PRECAUZIONI, SIGNIFICHI ACCELERARE L'USCITA DALLA TRAGEDIA SANITARIA” (EVITIAMO ANCHE STRONZATE COME GLI APERITIVI AI NAVIGLI IN STILE “MILANO NON SI FERMA”...)

-

Condividi questo articolo


ZINGARETTI, LOCKDOWN? SENZA RISPETTO REGOLE FINIAMO LÌ

 (ANSA) - "Non escludo nulla". Così Nicola Zingaretti, segretario del Pd e presidente della Regione Lazio, in collegamento video con l'evento 'Riparte l'italia - insieme per ricostruire' in corso a Bologna risponde a una domanda di Luca Telese su un eventuale nuovo lockdown. "Se non rispettiamo regole andiamo a finire lì", sottolinea Zingaretti.

 

NICOLA ZINGARETTI A MILANO NICOLA ZINGARETTI A MILANO

"Se continuiamo ad avere piena coscienza che il coronavirus è ancora presente fra noi, ce la faremo, che vuol dire cose molto semplici - spiega Zingaretti - Continuare ad avere precauzioni e cautele perché questo è il modo di tornare a vivere, lavorare, investire e anche divertirci. L'errore che non dobbiamo fare è confondere l'idea che abbassare la guardia, eliminare precauzioni, significhi accelerare l'uscita dalla tragedia sanitaria. È vero esattamente l'opposto, quindi distanziamento sociale, evitare assembramenti, mascherine, igiene delle mani e degli ambienti, devono essere le quattro regole - non sono centomila - da cui non dobbiamo discostarci".

 

"Se vogliamo riprendere a vivere dobbiamo farlo con queste quattro precauzioni", rimarca. Un rimbalzo dei contagi dopo le vacanze e le prime riaperture, aggiunge Zingaretti, "era assolutamente prevedibile". "La curva era stata tenuta a bada dalle regole e dal lockdown, non dalla magia o dal fatto che il virus era scomparso come qualcuno erroneamente ha sostenuto, o che era inutile tenere le mascherine".

nicola zingaretti all'aperitivo dei giovani pd a milano nicola zingaretti all'aperitivo dei giovani pd a milano

 

ZINGARETTI, MENO MOVIDA PER TENERE SCUOLE APERTE

 (ANSA) - "Se vogliamo tenere aperte le scuole e le università è molto importante quello che si fa dentro questi luoghi, ma è anche molto importante la movida notturna, continuare a stringere i denti e non affollare le metropoli di eventi di massa che sono possibili focolai. Se dobbiamo costruire una gerarchia, la prima da salvaguardare, e sono d'accordo con il presidente Conte, è la scuola e l'università".

 

nicola zingaretti a milano nicola zingaretti a milano

Così il leader del Pd e governatore del Lazio Nicola Zingaretti in collegamento video con l'evento 'Riparte l'italia - insieme per ricostruire' a Bologna. "Possiamo riuscirci", sottolinea Zingaretti rispondendo a una domanda sulla capacità di mantenere le scuole aperte anche se si entrasse in un periodo di falsi allarmi, contagi e tamponi ai più piccoli. "Possiamo riuscirci - dice - soprattutto se intorno alle scuole capiamo che è molto importante mantenere bassi i livelli dei contagi. La scuola va tutelata non solo per quello che avviene dentro l'edificio scolastico ma con comportamenti individuali di tutti per 24 ore al giorno, che evitino la costituzione di nuovi focolai soprattutto nei centri urbani".

 

Condividi questo articolo

media e tv

politica

business

ALTAVILLA, ALTA QUOTA - FINALMENTE UNO DEI MANAGER PIÙ CAPACI DEL NOSTRO SVENTURATO PAESE HA RICEVUTO CIÒ CHE MERITA. SARÀ ALFREDO ALTAVILLA, BRACCIO DESTRO DI MARCHIONNE, A PRENDERSI SULLE SPALLE IL FARDELLO DI QUEL CHE RESTA DI ALITALIA, ORA DIVENTATA ITALIA TRASPORTO AEREO (ITA) – IL DURO SCONTRO CON ELKANN - CHIAMATO DAL MEF PER GUIDARE LEONARDO, ARRIVÒ IL NO DI GENTILONI PREMIER. CHE SCELSE IL SUO AMICO, EPOCA VERDE CON REALACCI E RUTELLI (CON SABINA RATTI ALL’ENI), ALESSANDRO PROFUMO (SPOSO DELLA RATTI)

cronache

VI SIETE MAI CHIESTI PERCHÉ GLI UOMINI DOVREBBE AVERE COMPAGNE PIÙ GIOVANI? LA SUPERCAZZOLA DI LUCA BEATRICE CHE DICHIARA GUERRA AL COPRICOSTUME E CONSIGLIA UNA VECCHIAIA LONTANA DALLE BRUTTURE SPOSANDO UNA DONNA PIÙ GIOVANE: “MIA MOGLIE HA 17 ANNI MENO DI ME. DOVREI ESSERE GARANTITO CHE ANCHE DOVESSE INCIAMPARE NEL COPRICOSTUME/SCAMICIATO, POTREI ESSERE MORTO. NON C’È ALTRA RAGIONE PIÙ VALIDA NELLO SCEGLIERE UNA COMPAGNA MOLTO PIÙ GIOVANE E PAZIENZA SE LE GUARDANO IL CULO…”

sport

cafonal

viaggi

salute