“QUI STA SUCCEDENDO QUALCOSA D’ALTRO…” - LO SCRITTORE KEN FOLLETT SENTE PUZZA DI COMPLOTTO DIETRO IL ROGO DI NOTRE DAME - OSPITE DELLA TRASMISSIONE “GOOD MORNING BRITAIN”, HA OSSERVATO CHE LE FIAMME SI SONO PROPAGATE AD UNA VELOCITÀ INSOLITA: “SONO INORRIDITO, E’ COME SE QUALCUNO FOSSE MORTO…”

-

Condividi questo articolo


Roberta Scorranese per il “Corriere della Sera”

 

Ken Follet Ken Follet

Sono bastate poche parole - e peraltro vaghe - come «Qui sta succedendo qualcosa d' altro» per innescare il complottismo nella vicenda del rogo di Notre-Dame. Però queste parole vengono da uno che il monumento di Parigi lo conosce bene: Ken Follett, l' autore dei I pilastri della terra , sterminata trilogia sulla costruzione di una cattedrale gotica nell' Inghilterra medioevale.

la cattedrale di notre dame dopo l incendio 8 la cattedrale di notre dame dopo l incendio 8

 

Ospite della popolare trasmissione «Good Morning Britain», lo scrittore ha osservato che le fiamme si sono propagate ad una velocità insolita e che «forse le travi in legno sono state inghiottite dal fuoco prima che il tetto crollasse». Follett ha parlato osservando le immagini che mano a mano arrivavano da Parigi, dove l' inferno che per ore è rimbalzato sulle televisioni di mezzo mondo assomigliava più ad un film tratto dai suoi romanzi che ad un video di cronaca.

 

E forse un' altra sua dichiarazione ci aiuta a capire la sfumatura complottista: «Sono inorridito - ha detto -. È come se qualcuno fosse morto». È questo il punto: a tutti quel rogo è parso simile a una pira che stava bruciando una persona viva , una persona cara, piena di simboli, ricordi, echi musicali e memorie infantili. «Non è possibile», è stato uno dei commenti più ricorrenti sui social network. Appunto: quel «non è possibile» ha confuso la realtà e il romanzo, la visione apocalittica del Medioevo che la cattedrale ha improvvisamente sprigionato dalle fiamme e i numeri della tragedia. Che Follett abbia parlato da scrittore?

INCENDIO A NOTRE DAME INCENDIO A NOTRE DAME notre dame notre dame notre dame notre dame notre dame in fiamme notre dame in fiamme notre dame in fiamme notre dame in fiamme notre dame in fiamme notre dame in fiamme incendio a notre dame 89 incendio a notre dame 89 la cattedrale di notre dame dopo l incendio 9 la cattedrale di notre dame dopo l incendio 9

 

Condividi questo articolo

ultimi Dagoreport

FLASH! - FIAMME GIALLE IN FIAMME: AVVISATE ANDREA DE GENNARO CHE IL GENERALE FRANCESCO GRECO NON GRADISCE PER NIENTE L'EVENTUALE INCARICO AL COMANDO AERO-NAVALE; SI ILLUDEVA DI ANDARE AL COMANDO INTERREGIONALE DI ROMA - AVVISATE MANTOVANO CHE L'EX DIRETTORE DELL'AISE LUCIANO CARTA, FINITO PRIMA A LEONARDO, POI BOCCIATO DA TIM COME UOMO DI VIVENDI, ORA ALL'AGENZIA DI STAMPA LA PRESSE, NON HA PERSO LA SPERANZA DI OCCUPARE LA PRESIDENZA DI UNA AZIENDA PUBBLICA. E HA RIPRESO A INCONTRARE I SUOI VECCHI AMICI (CARAVELLI & C.)

DAGOREPORT – ASPETTANDO IL VOTO, MACRON E SCHOLZ HANNO TROVATO UN ACCORDO DI MASSIMA: SILURATA URSULA ED ESCLUSA OGNI ALLEANZA CON LA MELONI, I DUE LASCERANNO AL PPE, GRUPPO DI MAGGIORANZA, L’ONERE DI TROVARE UN NOME ALTERNATIVO A VON DER LAYEN PER LA COMMISSIONE (NO A WEBER, UN PO' TROPPO DI DESTRA, IN POLE IL BAVARESE SÖDER) – I SOCIALISTI PUNTANO ALLA PRESIDENZA DEL CONSIGLIO EUROPEO, DOVE SANCHEZ FA PRESSIONE SU SCHOLZ PER IL PORTOGHESE COSTA. MA SE LA SCELTA RICADESSE SUI LIBERALI, MACRON PROPORREBBE MARIO DRAGHI - MORALE DELLA FAVA: ALLA FACCIA DEL CAMALEONTISMO, LA DUCETTA IN EUROPA SARA' IRRILEVANTE...

DAGOREPORT – GIORGETTI È DISPERATO: NON SA DOVE TROVARE I SOLDI PER LA PROSSIMA FINANZIARIA (SI PRESENTA A OTTOBRE MA ANDAVA CUCINATA IERI), MENTRE I PARTITI DELLA MAGGIORANZA, IN PIENA SBORNIA DA EUROPEE, SPARANO PROMESSE IRREALIZZABILI. MA DOPO IL 9 GIUGNO SI CHIUDERA' IL CORDONE DELLA BORSA: E SARANNO BOTTI TRA GIORGETTI E IL PERICOLANTE SALVINI (LEGA VICINA ALL'IMPLOSIONE) – "MELONI, DETTA GIORGIA" SI ILLUDE DI POTER RIDISCUTERE L'INSOSTENIBILE PATTO DI STABILITÀ, BARATTANDOLO ALLA RATIFICA DEL MES - MA A BRUXELLES LA REGINA DI COATTONIA SARA' IRRILEVANTE (I VOTI DI ECR NON SERVIRANNO PER LA COMMISSIONE UE) E GLI EURO-POTERI PREPARANO GIA' UNA BELLA PROCEDURA D'INFRAZIONE PER L'ITALIA – LA PREOCCUPAZIONE DELL'UE PER LA DEBOLEZZA STRUTTURALE DELL’ECONOMIA ITALIANA: NEMMENO I MOLTI MILIARDI DEL PNRR STANNO FACENDO VOLARE IL PIL...