MEJO MORTO CHE AL GABBIO – IL SINDACO DI UNA CITTÀ PERUVIANA HA FINTO DI ESSERE MORTO DOPO ESSERE STATO BECCATO DALLA POLIZIA A SBEVAZZARE CON GLI AMICI, INFRANGENDO LE REGOLE DEL LOCKDOWN – QUANDO GLI AGENTI SONO ARRIVATI SUL POSTO PER ARRESTARLO L’UOMO SI È FATTO TROVARE CON UNA MASCHERINA STESO DENTRO A UNA BARA, MA ERA COMPLETAMENTE UBRIACO…

-

Condividi questo articolo

DAGONEWS

 

jaime rolando urbina torres 1 jaime rolando urbina torres 1

Il sindaco di Tantará, una piccola città del Perù, ha finto di essere morto dopo essere stato pizzicato dalla polizia a bere con alcuni amici, violando il lockdown.

 

Jaime Rolando Urbina Torres è stato fotografato mentre fingeva di essere morto in una bara dagli agenti che lunedì lo hanno arrestato: quando la polizia gli ha messo le manette ai polsi per aver violato il lockdown e il distanziamento sociale, lui era completamente ubriaco.

jaime rolando urbina torres 2 jaime rolando urbina torres 2

 

Non è la prima volta che Torres finisce nella bufera durante la pandemia. È stato accusato dalla popolazione di non aver preso sul serio la minaccia e di non aver fatto nulla per far rispettare le misure di sicurezza. Secondo gli abitanti di Tantará ha trascorso solo otto giorni in città dall’inizio del lockdown.

coromavirus peru' 2 coromavirus peru' 2 coromavirus peru' 1 coromavirus peru' 1 coromavirus peru' 3 coromavirus peru' 3

 

Condividi questo articolo

media e tv

politica

business

cronache

sport

cafonal

viaggi

salute