MUSK USA TWITTER COME ROUSSEAU – IL NUOVO PROPRIETARIO DEL SOCIAL HA FATTO DI NUOVO INCAZZARE TUTTI: DOPO UN SONDAGGIO LAMPO TRA I SUOI FOLLOWER, HA DECISO DI RIPRISTINARE GLI ACCOUNT BANDITI PER MINACCE VIOLENTE, MOLESTIE, ABUSI E DISINFORMAZIONE – SECONDO GLI “ESPERTI” LA DECISIONE “SARÀ COME APRIRE LE PORTE DELL’INFERNO” – LA DECISIONE RISCHIA DI CAUSARE UNA NUOVA FUGA DEGLI INSERZIONISTI, E QUALCUNO GIÀ INIZIA A CHIEDERE L’ESPULSIONE DELLA APP DI TWITTER DAGLI STORE DI GOOGLE E APPLE…

-

Condividi questo articolo


Claudio Salvalaggio per l’ANSA

 

MEME SU ELON MUSK E TWITTER MEME SU ELON MUSK E TWITTER

Altra mossa controversa del nuovo patron di Twitter: Elon Musk ha annunciato che ripristinerà gran parte degli account banditi precedentemente, dopo che il suo referendum lampo tra gli utenti (oltre 3 milioni di voti) si è concluso con il 72% di sì e il 28% di no.

 

"Il popolo ha parlato, l'amnistia comincia la prossima settimana", ha twittato, citando anche la sentenza d'antica tradizione medievale 'Vox Populi, Vox Dei', per significare che opinioni e giudizi popolari, o comunemente accettati, devono o possono ritenersi veri e giusti.

 

ELON MUSK TWEET SULLA MORTE DI TWITTER ELON MUSK TWEET SULLA MORTE DI TWITTER

Una sorta di populismo social, dove a decidere è l'opinione della massa, non un organismo indipendente qualificato o un consiglio ad hoc come aveva promesso lo stesso Musk per rassicurare gli inserzionisti sul controllo dei contenuti. Nel suo sondaggio Musk aveva escluso l'amnistia per chi ha violato la legge o si era macchiato di spam oltraggiosi non meglio specificati.

 

Ma il ritorno di massa di utenti che erano stati banditi per minacce violente, molestie, abusi e disinformazione, secondo gli esperti, avrà un impatto devastante sulla piattaforma e sugli inserzionisti, che hanno già cominciato a sospendere la pubblicità o minacciato di farlo.

 

IL MEME DI ELON MUSK DOPO LA RIAMMISSIONE SU TWITTER DI DONALD TRUMP IL MEME DI ELON MUSK DOPO LA RIAMMISSIONE SU TWITTER DI DONALD TRUMP

"Apple e Google devono cominciare seriamente a esplorare l'espulsione della app (di Twitter, ndr) da app store", ha detto al Washington Post Alejandra Caraballo, esperta della Harvard Law Cyberlaw Clinic. "Quello che Musk sta facendo è pericoloso in modo esistenziale per varie comunità marginalizzate. E' come aprire le porte dell'inferno in termini di caos che provocherà", ha ammonito.

 

 "Gente impegnata in molestie mirate dirette può tornare a diffondere dati personali, perseguitare in modo specifico, bullizzare in modo violento, istigare e celebrare la violenza, non posso neppure cominciare ad enunciare quanto pericoloso sarà", ha aggiunto. Nei giorni scorsi l'uomo più ricco del mondo aveva usato un referendum analogo per riammettere Donald Trump: degli oltre 15 milioni di utenti, il 51,8% si era schierato a favore e il 48,2% contro.

 

Ma il tycoon aveva preannunciato che non gli interessava tornare su una piattaforma con molti problemi e che preferiva rimanere sul suo social Truth: una scelta che sembra aver indispettito Musk, spingendolo a postare una dissacrante immagine rivisitata di Milo Manara per suggerire che l'ex presidente fatica a stare lontano dal Twitter.

dipendenti twitter dipendenti twitter

 

L'imprenditore visionario nel frattempo aveva già ripristinato gli account di altri personaggi controversi di destra, come il podcaster canadese Jordan Peterson, il sito satirico Babylon Bee, l'attore Kathy Griffin e la deputata trumpiana Marjorie Taylor Greene. Tutto questo accade nel silenzio quasi totale della politica e nell'immobilismo del Congresso di fronte al potere di Big Tech e alle sue minacce alla democrazia.

MEME SULLA SPUNTA BLU A PAGAMENTO SU TWITTER MEME SULLA SPUNTA BLU A PAGAMENTO SU TWITTER ELON MUSK TWITTER ELON MUSK TWITTER elon musk elon musk elon musk nuovo capo di twitter elon musk nuovo capo di twitter ELON MUSK TWITTER MEME ELON MUSK TWITTER MEME

 

Condividi questo articolo

ultimi Dagoreport

FLASH! – LA RAI CHE VERRÀ? ECCOLA! IERI, IN PRIMA SERATA SU RAI3, “IL PROVINCIALE” CONDOTTO DA FEDERICO QUARANTA, HA COINVOLTO LA MISERIA DI 493.000 SPETTATORI E IL 2.8% DI SHARE (PEGGIO PURE DI NUNZIA DE GIROLAMO) - TRATTASI DEL PROGRAMMA-SIMBOLO DI ANGELO MELLONE, DIRETTORE DELL'INTRATTENIMENTO DAY TIME - UN TIPINO PERBENE, ANZI PERBENITO, CAPACE DI TUTTO: SCRITTORE, CANTANTE, POETA, REGISTA. NONCHÉ CANDIDATO A FARE IL DIRETTORE GENERALE O FICTION UNA VOLTA CHE LA DUCETTA INNALZERÀ IL SUO PRETORIANO GIAMPAOLO ROSSI AD AMMINISTRATORE DELEGATO…

FLASH! - RAI DELLE MIE BRAME: VISTA LA SITUAZIONE DI CAOS TOTALE, E' IN CORSO IL "LODO VESPA" PER TENTARE DI RICOMPORRE I COCCI. PRIMO INCONTRO CON IL DIRETTORE GENERALE GIAMPAOLO ROSSI, CANDIDATO UNICO DELLA DUCETTA DI COLLE OPPIO PER LA POLTRONA DI AMMINISTRATORE DELEGATO - AD APRILE SI APRONO I GIOCHI: C'E' IL RINNOVO DEL CDA E TERMINA IL BREVE MANDATO DI UN ANNO DI ROBERTO SERGIO. TUTTO PUO' ACCADERE... - LA SMENTITA DI VESPA: "NON MI SONO MAI OCCUPATO DI NOMINE RAI ED È TROPPO TARDI PER COMINCIARE"

DAGOREPORT! - LA GRANDE PAURA SARDA STA METTENDO IN SUBBUGLIO I FRAGILI OTOLITI DELLA MELONA -  L'ANSIA PER UNA POSSIBILE SCONFITTA ALLE REGIONALI IN SARDEGNA E IL TIMORE CHE I MEDIA LA RACCONTINO GIÀ IN DECLINO, FANNO SCOPA CON LA PREOCCUPAZIONE DI NON CONTARE UN CAZZO DOPO IL VOTO DEL 9 GIUGNO IN EUROPA, QUANDO I VOTI DI FRATELLI D'ITALIA POTREBBERO NON ESSERE DETERMINANTI PER LA RIELEZIONE DI URSULA VON DER LEYEN - NON BASTA: SE IL VOTO EUROPEO SARA' CRUDELE CON SALVINI, FARA' SALTARE IL GOVERNO? - MICA E' FINITA PER LADY "FASCIO TUTTO IO": A SETTEMBRE VA SQUADERNATA LA LEGGE DI BILANCIO 2025 CHE SARA' UNA VIA CRUCIS DI LACRIME E SANGUE, VISTE LE DURE NORME DEL NUOVO PATTO DI STABILITÀ SUL RIENTRO DEL MOSTRUOSO DEBITO PUBBLICO ITALIANO - A GUARDIA DELLA FRAGILITA' DELLA TENUTA PSICOFISICA DELLA DUCETTA DEL COLLE OPPIO CI SONO I "BADANTI DI PALAZZO CHIGI", FAZZOLARI E SCURTI, CHE NON LA MOLLANO UN ATTIMO…