NON ERA UNA STRATEGIA ANTI-MOVIDA - VIDEO: SPARATORIA IN CENTRO A REGGIO EMILIA, ARRESTATO IL PRESUNTO RESPONSABILE DEL FERIMENTO DI CINQUE RAGAZZI NELLA TARDA SERATA DI IERI. L'ARMA, UNA SCACCIACANI MODIFICATA, RISULTA RUBATA - SI ERANO FRONTEGGIATE BANDE DI RAGAZZI, IN MEZZO ALLA GENTE SPAVENTATA, E ALL'ACCENDERSI DELLA DISCUSSIONE, HA TIRATO FUORI L'ARMA…

-

Condividi questo articolo

 

 

 

Da www.leggo.it

SPARI IN PIAZZA A REGGIO EMILIA SPARI IN PIAZZA A REGGIO EMILIA

 

I poliziotti della Squadra Mobile di Reggio Emilia hanno arrestato il presunto responsabile del ferimento, con arma da fuoco, di 5 giovani in centro città avvenuto nella tarda serata di ieri. Lo ha annunciato la stessa polizia su Twitter. Sequestrata anche l'arma utilizzata, che risulta rubata. Il Questore di Reggio Emilia Giuseppe Ferrari ha convocato per le 11.30 nell'ufficio stampa della questura una conferenza stampa per «illustrare la brillante operazione di polizia portata a compimento solo poche ore fa a seguito del grave episodio avvenuto ieri sera nel pieno centro cittadino che ha portato al ferimento di cinque persone colpite con arma da fuoco».

 

È di cinque feriti, tra cui un ventenne in gravi condizioni, il bilancio della sparatoria avvenuta dopo le 23 di ieri sera in centro a Reggio Emilia, in piazza del Monte. A quanto pare si sono fronteggiate bande di ragazzi, in mezzo alla gente spaventata. Il ventenne è l'unico ricoverato in ospedale, in Rianimazione. Non sarebbe comunque in pericolo di vita: in giornata dovrebbe essere trasferito in un reparto di minore intensità e sarà sciolta la prognosi.

SPARI IN PIAZZA A REGGIO EMILIA SPARI IN PIAZZA A REGGIO EMILIA

 

Ad aprire il fuoco, a quanto pare con una pistola scacciacani modificata, sarebbe stato un ragazzo dopo una discussione con altri giovani per motivi da ricostruire. Il responsabile è fuggito tra la folla spaventata, che ha cominciato a scappare in ogni direzione, facendo perdere le proprie tracce.

SPARI IN PIAZZA A REGGIO EMILIA SPARI IN PIAZZA A REGGIO EMILIA

 

SPARI IN PIAZZA A REGGIO EMILIA SPARI IN PIAZZA A REGGIO EMILIA

 

 

Condividi questo articolo

media e tv

‘’MARADONA NON È MORTO, È SOLO ANDATO A GIOCARE IN TRASFERTA” – LA MORTE DEL GENIO DEL CALCIO HA COLPITO PAOLO SORRENTINO MENTRE STA GIRANDO A NAPOLI. “E' STATA LA MANO DI DIO” - A MARADONA SONO STATI DEDICATI NUMEROSI FILM DIRETTI DA REGISTI DIVERSI TRA LORO COME EMIR KUSTURICA, MARCO RISI,  ASIF KAPADIA – NERI PARENTI HA AVUTO L'ONORE DI DIRIGERE IL PIBE DE ORO IN UN CINEPANETTONE: TIFOSI (1999), IN CUI IL CAMPIONE INTERPRETA SE STESSO E SI FA RAPINARE DA NINO D'ANGELO

politica

CONTE È DAVVERO IN BILICO? NON FINCHÉ DURA IL COVID NON SARA’ PIATTO E VACCINATO - A FEBBRAIO, INVIATI I PIANI DEL RECOVERY FUND, CONTE SI TROVERÀ DAVANTI A UN BIVIO: O SI RICORDERÀ CHE È STATO MESSO DA DI MAIO A PALAZZO CHIGI PER MEDIARE TRA I PARTITI DELLA MAGGIORANZA, E NON PER FARE IL MONARCA ASSOLUTO, OPPURE TORNERÀ A FARE L'AVVOCATO – MATTARELLA CHIEDE IL NOME DEL SOSTITUTO DI CONTE MA NON C’E’ ACCORDO (DI MAIO ACCETTARE UN ISCRITTO PD). CERCASI UN ESPONENTE DELLA SOCIETA’ CIVILE O DEL ''DEEP STATE'' - IL PATTO BETTINI/GIANNI LETTA

business

cronache

sport

cafonal

viaggi

“SERVE IL LOCKDOWN A MILANO, GENOVA, TORINO E NAPOLI” - WALTER RICCIARDI: “LA SEMPLICE RACCOMANDAZIONE A NON MUOVERSI DI CASA RIDUCE DEL 3% L'INCIDENZA DEI CONTAGI, IL LOCKDOWN DEL 25%. SE A QUESTO ACCOPPIAMO LO SMART WORKING, CHE VALE UN ALTRO 13% E IL 15% DETERMINATO DALLA CHIUSURA DELLE SCUOLE SI ARRIVA A QUEL 60% CHE SERVE PER RAFFREDDARE L'EPIDEMIA - IL RINVIO DI RICOVERI E INTERVENTI STA FACENDO AUMENTARE DEL 10 PER CENTO LA MORTALITÀ PER MALATTIE ONCOLOGICHE E CARDIOVASCOLARI”

salute