UNA PINTA PER SALVARE IL PIANETA (E STACCARCI DAL GAS RUSSO) - UN'AZIENDA SARDA HA SVILUPPATO UN MODO PER UTILIZZARE GLI SCARTI DELLA PRODUZIONE DELLA BIRRA PER LA PRODUZIONE DI GAS, RIDUCENDO ANCHE L'IMPATTO AMBIENTALE DELLO SMALTIMENTO DEL SOTTOPRODOTTO DELL'INDUSTRIA BIRRAIA  - "LE NOSTRE STIME PREVEDONO UN RISPARMIO IN BOLLETTA DELL'80 PERCENTO" - IN QUESTI GIORNI È PREVISTO IL VARO DI UN GASSIFICATORE SPERIMENTALE IN…

-

Condividi questo articolo


Alessio Di Sauro per il “Corriere della Sera”

 

trebbie di birra trebbie di birra

Un boccale di birra per produrre energia. La strada maestra per la transizione verso le rinnovabili è lunga, ma Sotacarbo potrebbe avere tracciato una scorciatoia inaspettata. L'idea dell'azienda sarda è semplice quanto affascinante: utilizzare le trebbie - ossia gli scarti della produzione brassicola - come combustibili solidi per la produzione di gas, che vada a sua volta a generare calore e energia elettrica. Ma anche, in futuro, idrogeno bianco e metano.

 

Il tutto riducendo l'impatto ambientale derivante dallo smaltimento di quello che è il principale sottoprodotto dell'industria birraia: per ogni 100 litri si generano circa 20 chili di trebbie. Rifiuti che nel migliore dei casi verrebbero utilizzati come mangimi animali, e nel peggiore confluirebbero nelle discariche.

 

trebbie di birra trebbie di birra

Un modello di economia circolare che Sotacarbo ha messo a punto schierando due diversi team di ricerca e sviluppo: a uno studio teorico in laboratorio pubblicato sulla rivista Renewable Energy - che ha analizzato le proprietà di gassificazione delle trebbie - è stato affiancato il progetto Bi.Ar, un esperimento di applicazione pratica che ha coinvolto 34 tra birrifici e aziende agricole del territorio. Bi.Ar, finanziato dal Fondo europeo per lo sviluppo regionale, ha visto la partecipazione di Sardegna Ricerche, Università di Sassari e Porto Conte Ricerche.

trebbie di birra trebbie di birra

 

 «La gassificazione del carbone è nota dal '700 - spiegano gli ingegneri Federica Dessì e Alberto Pettinau, tra gli autori della ricerca - con un metodo innovativo abbiamo studiato come applicare le stesse tecnologie a biomasse come le trebbie». Proprio in questi giorni è previsto il varo di un gassificatore sperimentale nei pressi della sede di Carbonia: primo obiettivo, la messa a regime di una struttura che alleggerisca i consumi dei birrifici locali.

trebbie di birra trebbie di birra

 

«Le nostre stime prevedono un risparmio in bolletta dell'80 percento - rivela il responsabile scientifico di Bi.Ar, Simone Meloni - abbiamo impiegato malti Pilsner, Ipa e Weizen». Un passo in più verso la frontiera della decarbonizzazione: «È da sempre tra i nostri obiettivi - dichiara il presidente Mario Porcu - abbiamo anche brevettato dei catalizzatori avanzati per convertire CO2 e idrogeno in metanolo rinnovabile».

 

Condividi questo articolo

media e tv

politica

DAGO-RETROSCENA! – DURANTE LE SETTIMANALI TELEFONATE CON DRAGHI, IL TORMENTONE DI GRILLO E' DI PERCULARE "LA POCHETTE CHE CAMMINA", FINCHE' MARIOPIO UN BEL GIORNO SBOTTA: “MA SE LO RITIENI INADEGUATO, PERCHÉ NON LO MANDI VIA? BUTTALO FUORI!” - LA BATTUTA INOPPORTUNA DI DRAGHI E' STATO POI GIRATA DA GRILLO A SUO MERITO, DAVANTI A CONTE: "MA COME, TI HO PURE DIFESO DA DRAGHI CHE VOLEVA CHE TI CACCIASSI!" - E SCATTA LA VENDETTA DI TRAVAGLIO E DEI COLONNELLI DEI 5STELLE (TAVERNA, FICO, CRIMI) SU GRILLO CHE NON VUOLE L'ADDIO A DRAGHI NE' LA DEROGA AL SECONDO MANDATO - ALL’INSIPIENZA POLITICA DI DRAGHI E GRILLO, ALLA FINE CI METTE UNA PEZZA MATTARELLA.... 

business

cronache

DATECE UBER! – CHE VERGOGNA: ALL’AEROPORTO DI ROMA FIUMICINO I TASSISTI SI RIFIUTANO DI ACCOMPAGNARE I PASSEGGERI NEI QUARTIERI VICINI COME OSTIA, ACILIA, CASAL PALOCCO O SPINACETO. LA SPIEGAZIONE È SEMPLICE: INCASSANO TROPPO POCO RISPETTO AI CLIENTI CHE VANNO IN CENTRO, COSTRETTI A SGANCIARE ALMENO 50 EURO - LA TESTIMONIANZA DI UN UOMO CHE SI È VISTO RIFIUTARE DA TUTTI GLI AUTISTI: “ALLA FINE MI SONO RIVOLTO A DUE FINANZIERI CHE HANNO INTIMATO A UN TASSISTA DI FARMI SALIRE. MA UNA VOLTA A BORDO…” - VIDEO

sport

“A PENSAR MALE SI FA PECCATO, MA SPESSO CI SI AZZECCA” – UNA LETTRICE MALIZIOSA SCRIVE A FRANCESCO MERLO: “IL GESTO DI BERRETTINI NON MI PARE COMMOVENTE. NON ERA TENUTO A FARE IL TAMPONE, E NE HA FATTI DUE, TANTO PER ESSERE SICURO DI ESSERE POSITIVO. VIENE IL SOSPETTO CHE VOLESSE TROVARE UNA SCUSA PER NON SCENDERE IN CAMPO” – RISPOSTA: “C'È UN CONCENTRATO DI ARCITALIANO, CHE SICURAMENTE BERRETTINI NON MERITA. SI COMINCIA CON IL MALANNO COME VIRTÙ. C'È IL BORGHESE STANCO DI LONGANESI, QUINDI IL MORETTI DI 'MI SI NOTA DI PIÙ'. INFINE C'È..."

cafonal

CAFONALINO PALLONARO - SI STAVA MEGLIO QUANDO C'ERA MATARRESE? L'EX PRESIDENTE DELLA SERIE A E DELLA FIGC HA PRESENTATO AL SALONE D'ONORE DEL CONI IL SUO LIBRO "E ADESSO PARLO IO": "SONO RATTRISTATO NEL CONSTATARE IL MOMENTO CRITICO CHE STA VIVENDO IL CALCIO ITALIANO. NON VOGLIO FARE PROCESSI, MA VI SIETE INCATTIVITI" - AD ASCOLTARLO C'ERANO I PRESIDENTI DELLA LAZIO, CLAUDIO LOTITO, E DELLA LEGA DI A, LORENZO CASINI. PRESENTI ANCHE GABRIELE GRAVINA, LUCA PANCALLI, VITO COZZOLI, GIANCARLO ABETE E FRANCESCO GHIRELLI, OLTRE AL PADRONE DI CASA GIOVANNI MALAGÒ E… - FOTO

viaggi

salute