QUANDO L’ORCO È LO ZIO – ORRORE A CASTELLAMMARE DI STABIA DOVE UN 57ENNE È STATO ARRESTATO PER AVER ABUSATO DEL NIPOTINO DI 10 ANNI: L’UOMO, APPROFITTANDO DEL RAPPORTO DI PARENTELA, FACEVA ENTRARE IL PICCOLO NELLA SUA ABITAZIONE, COSTRINGENDOLO AD AVERE RAPPORTI SESSUALI E…

-

Condividi questo articolo

Da "www.ilmessaggero.it"

 

abusi bambini abusi bambini

È accusato di avere abusato del nipotino di soli 10 anni. L'uomo, 57 anni,di Castellammare di Stabia rintracciato è stato arrestato a Saronno. Ad eseguire l'ordinanza di custodia cautelare in carcere, emessa dal gip del tribunale di Torre Annunziata su richiesta della Procura oplontina, gli agenti del commissariato stabiese e della Squadra Mobile di Varese.

 

abusi bambino abusi bambino

Secondo le indagini degli agenti di Castellammare di Stabia, è stato permesso di accertare che «in tre distinte occasioni - come scrive in una nota il procuratore di Torre Annunziata, Nunzio Fragliasso - anche approfittando del rapporto di parentela esistente tra la vittima e lo zio, quest'ultimo aveva fatto entrare nella sua abitazione, a Castellammare di Stabia, il nipote costringendolo ad avere rapporti sessuali con sé».

abusi sessuali su bambini 6 abusi sessuali su bambini 6

 

Il destinatario del provvedimento restrittivo, rintracciato a Saronno presso il domicilio del fratello, è stato portato nel carcere di Busto Arsizio.

BAMBINI MINORI ABUSI BAMBINI MINORI ABUSI ABUSI SU BAMBINO ABUSI SU BAMBINO ABUSI SU BAMBINO ABUSI SU BAMBINO abusi sessuali su bambini 5 abusi sessuali su bambini 5

 

 

Condividi questo articolo

media e tv

politica

business

cronache

sport

LA ROMA TREMA, LO STADIO ORA E’ UN MIRAGGIO – IL PD SI SFILA, IL PROGETTO DEL NUOVO IMPIANTO A TOR DI VALLE SEMPRE PIU’ IN BILICO, LA RAGGI: “I DEM NON VOGLIONO LO STADIO. VIA LIBERA ENTRO NATALE” - IL CLUB GIALLOROSSO SI ASPETTAVA IN QUESTO MESE IL VIA ALL’ITER CHE DOVREBBE PORTARE ALL’APPROVAZIONE DELLA VARIANTE E DELLA CONVENZIONE URBANISTICA – LA SINDACA E’ ALLE PRESE CON UN MOVIMENTO SPACCATO E CON UN PD CHE PARTE DA UNA “POSIZIONE DI FORTE CONTRARIETA’”

cafonal

viaggi

salute