"ESISTONO GAY FORNAI, ADINOLFI MAGARI TU HAI MANGIATO UNA BAGUETTE FATTA DALLE MANI DI UN GAY! FATTENE UNA RAGIONE" - VLADIMIR LUXURIA SFOTTE IL CATTO-MARIONE CON UN DOPPIO DILEGGIO: IL RIFERIMENTO AL CIBO (AIUTO, E' BODYSHAMING!) E GESTO DELL'OMBRELLO CON RIFERIMENTO SESSUALE ALLA BAGUETTE-PISELLONE - SE L'AVESSE FATTO UN ETERO PARLANDO DI UN TRANS-GAY-BI-TRIPLOGENDER LA "GESTAPO ARCOBALENO" CHE AVREBBE FATTO? - LA RISPOSTA DI ADINOLFI - VIDEO

-

Condividi questo articolo


 

mario adinolfi mario adinolfi

Dall'account facebook di Mario Adinolfi

 

Se avessi mai osato coniare analoghi gesti e battute nei confronti di Luxuria, oggi i carabinieri sarebbero venuti ad arrestarmi. La volgarità si commenta da sola, fa capire chi sono i veri potenti, ormai inclini alla prepotenza.

 

Il servizio integrale de "Le Iene"

https://www.iene.mediaset.it/2021/news/luxuria-legge-zan-parlamento_1044947.shtml

 

VLADIMIR LUXURIA PRO DDL ZAN VLADIMIR LUXURIA PRO DDL ZAN

LUXURIA A LE IENE: “LA LEGGE ZAN? SE IL PROBLEMA È IL TEMPO, ANDASSERO UN GIORNO IN PIÙ IN PARLAMENTO”

Da https://www.iene.mediaset.it

 

“Ho conosciuto il significato di omofobia quel giorno in cui sentì una brusca frenata. Da una macchina uscirono quattro ragazzi con delle spranghe di ferro. Mi davano del ricchione picchiando con odio e cattiveria”. Luxuria ci racconta la prima aggressione omofoba ricevuta e insieme parliamo anche del disegno di legge Zan dopo le polemiche di questa settimana. “Ai tempi non si denunciava perché non ne parlavano né giornali né televisioni. Sembravano botte che quasi ci meritavamo…”.

 

mario adinolfi mario adinolfi

Oggi però i tempi sono cambiati. “Oggi è possibile mettere delle aggravanti per reati legati a motivi etnici, nazionalità o religiosi. Chiediamo di fare altrettanto per orientamento sessuale e identità di genere”. Ma parte della politica sembra aver tirato il freno a mano sul suo percorso di approvazione: “Se manca il tempo andate un giorno in più in Parlamento a lavorare”, dice Luxuria. Dopo il discorso di Fedez sul palco del Concertone del Primo Maggio l’attenzione si è accesa ulteriormente: “È come se alla parola omofobia ha fatto una traccia con un evidenziatore”.

 

Con Luxuria commentiamo anche lo sketch di Pio e Amedeo per cui ci sono state polemiche. “Li conosco da tanto tempo. Con loro siamo andati in Russia da Putin a urlare ‘Gay is ok’ in russo. Hanno provato con me che cos’è l’omofobia, quando ci hanno acciuffati portandoci via a folle velocità in macchina. Li ricordo piangere, si sono cagati sotto. Ora li vediamo ridere”, racconta ricordando quel viaggio.

 

VLADIMIR LUXURIA 4 VLADIMIR LUXURIA 4

“Lo so che non sono omofobi, nello sketch che hanno fatto sembra che alla parola ‘frocio o ricchione’ ci si possa ridere sopra. Posso farlo io che sono autoironica: un adolescente non ci ride, piange. Si sentirebbe ferito”, commenta Luxuria. “Loro non volevano giustificare la parte violenta, ma non basta una risata. Ci siamo sentiti anche dopo lo sketch, ci siamo sentiti ma non riesco a non volergli bene”. Insieme sfatiamo anche qualche luogo comune, ma soprattutto ci ribadisce l’importanza di una legge contro l’omontransfobia: “Una legge non estingue ma farebbe sentire più punito chi commette azioni e più protette le vittime”.

vladimir luxuria franca valeri vladimir luxuria franca valeri vladimir luxuria in bikini vladimir luxuria in bikini

 

Condividi questo articolo

ultimi Dagoreport

DAGOREPORT - LA FESTA APPENA COMINCIATA È GIÀ FINITA? NO: MA LA SARDEGNA SARÀ L’INIZIO DELLA FINE SE LA DUCETTA NON SI FICCA NELLA TESTOLINA CHE LA POLITICA NON È “QUI COMANDO IO!” - GRAZIE A SU POPULU SARDU, IL CENTROSINISTRA UNITO HA PIÙ NUMERI DEL CENTRODESTRA A PEZZI - FINO A IERI, ALLE AVVISAGLIE DI SALVINI DI TOGLIERE L’APPOGGIO AL GOVERNO, LA MELONA GHIGNAVA MINACCIANDO DI RIPORTARE LA “NAZIONE” AL VOTO. E CON LA VITTORIA DI TRUZZU, AVREBBE CAPITALIZZATO LA SUA PREMIERSHIP DA EROE DEI DUE MONDI - CON LA DISFATTA SARDA E SALVINI AL MURO, DOVE VA “IO SO’ GIORGIA E VOI NON SIETE UN CAZZO”? - SENZA IL TERZO MANDATO, ZAIA PRONTO A SCENDERE DAL CARROCCIO E ADERIRE ALLA LIGA VENETA, LA LEGA SI SPACCA. PER LA DUCETTA INIZIANO GIORNI MOLTO, MOLTO DIFFICILI…

FLASH! – SABATO 24 FEBBRAIO I GIORNALI FILO-MELONIANI TUTTI IN SOLLUCCHERO PER LA NOTIZIA DELLA NUOVA VISITA DI GIORGIA MELONI ALLA CASA BIANCA, ENFATIZZANDO IL VIAGGIO DEL 1 MARZO DELLA DUCETTA NEGLI USA (“LIBERO”: “L’ITALIA PROTAGONISTA”; “IL MESSAGGERO”: “OGGI PATTO CON ZELENSKY. E POI VERTICE DA BIDEN”). MA ERANO I SOLITI SPECCHIETTI PER GLI ALLOCCONI, VISTO CHE SI TRATTA DI UNA PRASSI DEL G7: OGNI ANNO, IL PRIMO MINISTRO DEL PAESE CHE ASSUME LA PRESIDENZA, VA IN TOUR TRA LE CAPITALI DEI PAESI CHE FANNO PARTE DEL GRUPPO DEI 7. INFATTI, È GIÀ STATA IN GIAPPONE E IL 2 MARZO ANDRÀ IN CANADA...

MELONI MARCI - DOMENICA 18 FEBBRAIO DAGOSPIA MEJO DEL MAGO OTELMA: UNICO ORGANO DI INFORMAZIONE A PREVEDERE LA DISFATTA SARDA! "FRA 7 GIORNI, LE REGIONALI IN SARDEGNA POTREBBERO RIVELARSI MOLTO SORPRENDENTI - L’ULTIMO SONDAGGIO RISERVATO È UNA DOCCIA GELATA PER I SOGNI DI GLORIA DI MELONI: TODDE SORPASSA TRUZZU, SINDACO DI CAGLIARI IMPOSTO DALLA DUCETTA IN CULO A SALVINI - SE TALI RILEVAZIONI DIVENTASSERO REALTÀ, IL CENTRODESTRA PERDEREBBE LA REGIONE SARDEGNA E PER MELONI SAREBBE LA PRIMA BRUCIANTE SCONFITTA. MENTRE PER PD-M5S IL SOGNO DI UNIRE LE FORZE POTREBBE DIVENTARE REALTÀ -. DOPO UN ANNO E MEZZO, LA LUNA DI MIELE E' FINITA? 

1968, IL “MIRACOLO” DEL TEATRO VIVENTE – “ODIO E AMORE”, LA BELLISSIMA E ANCORA ATTUALISSIMA POESIA DEL LIVING THEATRE, BALBETTATA DA DAGO IN ‘’ROMA SANTA E DANNATA’’, ACCENDE LA CURIOSITÀ DEI LETTORI – PER LA RAPPRESENTAZIONE DI ‘’PARADISE NOW’’ ALL'UNIVERSITÀ LA SAPIENZA DI ROMA, DAVANTI ALLA FACOLTÀ DI LEGGE, COVO DEI FASCISTI, LO SCONTRO ERA DATO PER SCONTATO. INVECE ACCADDE IL “MIRACOLO DELL’AMORE”: MENTRE JUDITH MALINA COMINCIÒ A DECLAMARE LA POESIA, I RAGAZZI DEL LIVING COMINCIARONO A FARE A MENO DEI LORO VESTITI… - VIDEO E TESTO INTEGRALE