"LA PARITÀ DI GENERE E’ LONTANA, È SEMPRE LA DONNA CHE DEVE ARRETRARE" - FABIO ROIA È IL NUOVO PRESIDENTE DEL TRIBUNALE DI MILANO: LA MOGLIE GIUDICE ADRIANA CASSANO CICUTO CAMBIA MANSIONE PER EVITARE INCOMPATIBILITÀ E LUI LA RINGRAZIA NEL DISCORSO DI INSEDIAMENTO - SU ILARIA SALIS DICE: “NEL NOSTRO TRIBUNALE NON DEVONO ACCADERE SITUAZIONI COME QUELLE CHE HANNO RIGUARDATO LA PERSONA ILARIA SALIS”

-

Condividi questo articolo


Rosario Di Raimondo per repubblica.it - Estratti

 

 

fabio roia fabio roia

Fabio Roia è ufficialmente il nuovo presidente del tribunale di Milano. Per poter ricoprire questa carica, però, la moglie Adriana Cassano Cicuto, giudice e presidente di sezione, ha dovuto cambiare ruolo per evitare incompatibilità (passerà in corte d’appello). Ed è parlando di lei che Roia inizia il suo discorso di insediamento con delle parole che meritano di essere riportate integralmente.

 

 

“Devo formulare un atto forse di scuse alla Presidente Adriana Cassano Cicuto, giudice che conoscono molto bene e sulla cui persona ho scommesso la mia vita, la quale ha rinunciato alle funzioni semidirettive giudicanti presso il tribunale per evitare situazioni di incompatibilità e consentirmi di celebrare con voi questo momento. L’unica ombra. Perché emerge sempre la questione di genere con la donna che deve arretrare per fare spazio all’uomo. Da parte mia il desiderio e l’impegno che in un momento davvero prossimo si possa dire e fare il contrario, attraverso la creazione di una effettiva parità di chance fra donna e uomo in tutte le articolazioni della società, con l’uomo che senza frustrazioni rinunci a favore della donna”.

fabio roia fabio roia

 

C’è un’altra donna che Roia – magistrato d’esperienza, esperto sul tema della violenza di genere – cita durante il suo discorso, ed è Ilaria Salis, al centro di un caso umano e diplomatico con l’Ungheria. La “credibilità” della magistratura “si conquista anche evitando elementari violazioni di regole del doveroso rispetto dell’individuo. Nel nostro tribunale non devono accadere situazioni come quelle che hanno riguardato la persona Ilaria Salis o che possono riguardare una donna vittima di violenza non creduta perché priva di una vita ritenuta lineare”.

FABIO ROIA FABIO ROIA FABIO ROIA FABIO ROIA fabio roia e famiglia fabio roia e famiglia adriana cassano cicuto adriana cassano cicuto

 

Condividi questo articolo

ultimi Dagoreport

DAGOREPORT! - FORZA ITALIA, SI CAMBIA MUSICA: LETIZIA MORATTI RITORNA PREPOTENTEMENTE IN FORZA ITALIA MA NON NEL RUOLO DI COMPARSA: PER IMPRIMERE UNA SVOLTA MODERATA AL PARTITO DEL FU CAVALIERE, PIER SILVIO E MARINA HANNO SCELTO UN POLITICO DISTANTE 'ANNI DUCE' DALLA DESTRA DEI FEZ-ZOLARI, UNA CHE NON MANCA MAI DI RICORDARE IL PADRE PARTIGIANO, TANT'È CHE ALLE REGIONALI IN LOMBARDIA SCESE IN CAMPO, E FU SCONFITTA, DA MELONI-SALVINI - L'ADDIO ALL'ERA POLITICA DI SILVIO BERLUSCONI E' GIÀ INIZIATO A MEDIASET CON LO SBARCO DELLA BERLINGUER. SI È AVUTA ULTERIORE PROVA DEL CAMBIO DI STRATEGIA DI PIER SILVIO CON LA MIELOSA PROFFERTA DI ASSUNZIONE RIVOLTA PUBBLICAMENTE A FABIO FAZIO, SBARCATO NON A CASO SU CANALE5 COME CONDUTTORE DELLO SPECIALE IN MEMORIA DI MAURIZIO COSTANZO - IL NUOVO BISCIONE SECONDO IL BERLUSCONINO: MENO TRALLALA' PER CASALINGHE E PIU' PROGRAMMI INTELLETTUALMENTE VIVACI. I TALK DI RETE4? CALMA. FINCHE' C'E' CONFALONIERI... - VIDEO

DAGOREPORT – SOLO IN ITALIA LE ELEZIONI EUROPEE SONO VISTE COME UNA SFIDA DE' NOANTRI PER PESARE IL CONSENSO E ARRIVARE A UN REGOLAMENTO DI CONTI TRA I DUELLANTI MELONI E SALVINI - AL DI LA' DELLE ALPI SONO INVECE CONSAPEVOLI CHE, NELL'ATTUALE DISORDINE MONDIALE, CON STATI UNITI E RUSSIA CHE HANNO DAVANTI LE PIU' DIFFICILI ELEZIONI PRESIDENZIALI, IL VOTO DEL 9 GIUGNO RAPPRESENTA UN APPUNTAMENTO CHE PUO' CAMBIARE LA STORIA DELL'UNIONE - "IO SO' GIORGIA", ATTRAVERSO IL FEDELE PROCACCINI, INVOCA L'ALLEANZA TRA ECR E IL PPE BUTTANDO FUORI I SOCIALISTI. IDEA SUBITO STRONCATA DAL LEADER DEI POPOLARI WEBER. PERCHE' IL CLIMA È CAMBIATO IN GERMANIA: CDU-CSU E SOCIALISTI MIRANO DI TORNARE ALLA 'GROSSE KOALITION' PER ARGINARE L’AVANZATA DEI NEONAZI DI AFD E SFANCULARE I VERDI…