IL RELITTO PERFETTO (PER UNA VACANZA) - L'"AL-MANSUR", LO YACHT DI SADDAM HUSSEIN CHE DA 20 ANNI SI TROVA ARENATO IN UN FIUME NEL SUD DELL'IRAQ, È DIVENTATO UNA META TURISTICA GETTONATISSIMA - I PESCATORI LOCALI SI ARRAMPICANO A BORDO PER FARE PICNIC SUL RELITTO: "QUANDO ERA DI PROPRIETÀ DELL'EX PRESIDENTE, NESSUNO POTEVA AVVICINARSI" - L'IMBARCAZIONE DI LUSSO SI CAPOVOLSE NEL FIUM SATT AL-ARAB DOPO CHE…

-

Condividi questo articolo


il relitto dello yacht al mansur di saddam hussein il relitto dello yacht al mansur di saddam hussein

(ANSA) - Capovolto, nel mezzo di un fiume nel sud dell'Iraq, il relitto arrugginito di uno degli yacht che appartenne a Saddam Hussein è oggi non solo il simbolo della caduta del dittatore 20 anni fa ma anche un'improbabile attrazione turistica e meta dei pescatori locali che si arrampicano a bordo per fare picnic e bere il tè. Si tratta del relitto dell''al-Mansur', riporta la Cnn, uno dei tre yacht fatti costruire da Saddam negli anni '80: l'ex dittatore non salì mai a bordo dell'imbarcazione, che con i suoi 121 metri di lunghezza poteva ospitare fino a 200 persone ed era dotata di un eliporto.

il relitto dello yacht al mansur di saddam hussein il relitto dello yacht al mansur di saddam hussein

 

"Quando era di proprietà dell'ex presidente, nessuno poteva avvicinarsi", ha ricordato un pescatore, Hussein Sabahi, che è solito concludere le sue lunghe giornate sul fiume con una tazza di tè a bordo del relitto. "Non riesco a credere che appartenesse a Saddam e che ora qui ci sono io", ha aggiunto. Saddam Hussein ordinò il trasferimento dello yacht dal suo ormeggio a Umm Qasr per essere custodito a Bassora poche settimane dopo l'inizio dell'invasione il 20 marzo 2003.

il relitto dello yacht al mansur di saddam hussein il relitto dello yacht al mansur di saddam hussein

 

Ma la lussuosa imbarcazione fu presa di mira dalle forze guidate dagli Stati Uniti e successivamente si capovolse nel fiume Shatt al-Arab. Dopo la caduta del rais, lo yacht venne messo saccheggiato di tutto: lampadari, mobili, arazzi e perfino di parte della sua struttura metallica. Un altro dei suoi yacht è stato trasformato in un hotel a Bassora.

 

il relitto dello yacht al mansur di saddam hussein il relitto dello yacht al mansur di saddam hussein

Sebbene alcuni iracheni sostengano che il relitto dell''al-Mansur' dovrebbe essere preservato, i governi che si sono succeduti non hanno stanziato i fondi per recuperarlo. "Questo yacht è come un gioiello prezioso, come un capolavoro raro che tieni a casa", ha commentato Zahi Moussa, un capitano di marina che lavora al ministero dei trasporti iracheno: "Siamo tristi che si trovi in questo stato".

il relitto dello yacht al mansur di saddam hussein il relitto dello yacht al mansur di saddam hussein saddam hussein saddam hussein il relitto dello yacht al mansur di saddam hussein il relitto dello yacht al mansur di saddam hussein il relitto dello yacht al mansur di saddam hussein il relitto dello yacht al mansur di saddam hussein

 

Condividi questo articolo

ultimi Dagoreport

DAGOREPORT – ANCHE I DRAGHI, OGNI TANTO, COMMETTONO UN ERRORE. SBAGLIÒ NEL 2022 CON LA CIECA CORSA AL COLLE, E SBAGLIA OGGI A DARE FIN TROPPO ADITO, CON LE USCITE PUBBLICHE, ALLE CONTINUE VOCI CHE LO DANNO IN CORSA PER LA PRESIDENZA DELLA COMMISSIONE EUROPEA - CHIAMATO DA URSULA PER REALIZZARE UN DOSSIER SULLA COMPETITIVITÀ DELL’UNIONE EUROPEA, IL COMPITO DI ILLUSTRARLO TOCCAVA A LEI. “MARIOPIO” INVECE NON HA RESISTITO ALLE SIRENE DEI MEDIA, CHE TANTO LO INCENSANO, ED È SALITO IN CATTEDRA SQUADERNANDO I DIFETTI DELL’UNIONE E LE NECESSARIE RIFORME, OFFRENDOSI COME L'UOMO SALVA-EUROPA - UN GRAVE ERRORE DI OPPORTUNITÀ POLITICA (LO STESSO MACRON NON L’HA PRESA BENE) - IL DESTINO DI DRAGHI È NELLE MANI DI MACRON, SCHOLZ E TUSK. SE DOPO IL 9 GIUGNO...

DAGOREPORT – BENVENUTI ALLA PROVA DEL “NOVE”! DOPO LA COSTOSA OPERAZIONE SUL ''BRAND AMADEUS'' (UN INVESTIMENTO DI 100 MILIONI DI DOLLARI IN 4 ANNI), A DISCOVERY NON VOGLIONO STRAFARE. E RESTERANNO FERMI, IN ATTESA DI VEDERE COSA SUCCEDERA' NELLA RAI DI ROSSI-MELONI - ''CORE BUSINESS' DEL CANALE NOVE: ASCOLTI E PUBBLICITÀ, QUINDI DENTRO LE SMORFIE E I BACETTI DI BARBARELLA D'URSO E FUORI L’INFORMAZIONE (L’IPOTESI MENTANA NON ESISTE) - LA RESPONSABILE DEI CONTENUTI DI DISCOVERY, LAURA CARAFOLI, PROVO' AD AGGANCIARE FIORELLO GIA' DOPO L'ULTIMO SANREMO, MA L'INCONTRO NON ANDO' A BUON FINE (TROPPE BIZZE DA ARTISTA LUNATICO). ED ALLORA È NATA L’IPOTESI AMADEUS, BRAVO ''ARTIGIANO" DI UNA TV INDUSTRIALE... 

DAGOREPORT – L’INSOFFERENZA DI AMADEUS VERSO LA RAI È ESPLOSA DURANTE IL FESTIVAL DI SANREMO 2024, QUANDO IL DG RAI GIAMPAOLO ROSSI, SU PRESSIONE DEI MELONI DI PALAZZO CHIGI, PROIBI' AI RAPPRESENTANTI DELLA PROTESTA ANTI-GOVERNATIVA DEI TRATTORI DI SALIRE SUL PALCO DELL'ARISTON - IL CONDUTTORE AVEVA GIÀ LE PALLE PIENE DI PRESSIONI POLITICHE E RACCOMANDAZIONI PRIVATE (IL PRANZO CON PINO INSEGNO, LE OSPITATE DI HOARA BORSELLI E POVIA SONO SOLO LA PUNTA DELLA CAPPELLA) E SI È LANCIATO SUI DOLLARONI DI DISCOVERY – L’OSPITATA “SEGRETA” DI BENIGNI-MATTARELLA A SANREMO 2023, CONSIDERATA DAI FRATELLINI D’ITALIA UN "COMIZIO" CONTRO IL PREMIERATO DELLA DUCETTA, FU L'INIZIO DELLA ROTTURA AMADEUS-PRESTA…