L’ACCOUNT TWITTER DI RYANAIR ITALIA PROVA A FARE DELLA SATIRA SULLA NORMA “ANTI-RAVE” PROPOSTA DAL GOVERNO MELONI MA SI PRENDE UNA VALANGA DI INSULTI: “SIETE LA PEGGIORE COMPAGNIA AEREA DELLA STORIA E VOLETE FARE PURE I SIMPATICI” – LA COMPAGNIA AEREA FACEVA NOTARE CHE UN VOLO DI 51 PERSONE POTREBBE DIVENTARE ILLEGALE MA GLI UTENTI SI SONO SCATENATI: “CI MANCAVA RYANAIR AL CIRCO DEI FALLITI DI SINISTRA

-

Condividi questo articolo


 

Da www.leggo.it

 

MEME RYANAIR MEME RYANAIR

La nuova normativa in tema di rave party voluta dal nuovo governo Meloni sta facendo discutere molto. Introduce il reato di invasione di terreni o edifici per raduni pericolosi per l’ordine pubblico o l’incolumità pubblica o la salute pubblica. E a far discutere è anche la soglia massima introdotta: 50 persone.

ryanair 2 ryanair 2

 

Cosa che sul web sta facendo parlare e porta anche a qualche frecciatina. Come quella che Ryanair fa sul suo profilo Twitter facendo notare che anche un volo di 51 persone potrebbe diventare illegale.

 

ryanair 3 ryanair 3

Ryanair è solita fare commenti satirici sull'attualità e anche questa volta, nella molto discussa normativa sui rave party non si è risparmiata. La foto del proprio aereo con una coda di passeggeri in attesa di salire sull'aeromobile potrebbe essere passibile di multa, visto che basterebbero 51 passeggeri per far diventare l'assembramento sulla pista, illegale. Una provocazione che non è passata inosservata agli utenti social e che alimenta le polemiche.

 

Condividi questo articolo

ultimi Dagoreport

DAGOREPORT! LA VIA CRUCIS DI GIORGIA MELONI: SI COMINCIA IL 15 OTTOBRE, CON LE ELEZIONI POLACCHE E IL DOCUMENTO PROGRAMMATICO DI BILANCIO DA PRESENTARE A BRUXELLES – POI C’È L’INFILATA DI GIUDIZI DELLE AGENZIE DI RATING: IL 20 OTTOBRE TOCCA A S&P, POI C’È FITCH (10 NOVEMBRE) E INFINE MOODY’S IL 17 NOVEMBRE. IN CASO DI DECLASSAMENTO, CI SAREBBERO EFFETTI DEVASTANTI SUI TITOLI DI STATO – LAST BUT NOT LEAST, IL 30 NOVEMBRE: È LA DATA ULTIMA PER RATIFICARE IL MES. AUGURI! - VIDEO

DAGOREPORT! - L'IRRITAZIONE (EUFEMISMO) DI MATTARELLA PER I DUE SCHIAFFONI RIFILATEGLI DALLA DUCETTA - IL PRIMO È NOTO: QUANDO HA MINACCIATO CHE L'UNICA ALTERNATIVA ALL'ATTUALE GOVERNO È IL VOTO, DIMENTICANDO CHE È IL CAPO DELLO STATO A SCIOGLIERE LE CAMERE, NON LEI - IL SECONDO, INVECE, È STATO POCO SOTTOLINEATO: È QUANDO CIANCIA DI "UN GOVERNO DEMOCRATICAMENTE ELETTO", COME SE FOSSERO I CITTADINI, E NON IL PARLAMENTO, A DARE LA FIDUCIA A UN ESECUTIVO (VOGLIA DI PREMIERATO CI COVA)

DAGOREPORT– MELONI AVVERTE TREMONTI: IL "NEMICO" NON E' DRAGHI MA CONTE – IL CALCIONE RIFILATO DALL'EX MINISTRO DELL'ECONOMIA A MARIOPIO, ACCUSATO DI NON AVER STOPPATO IL SUPERBONUS GRILLINO (“SE NON CI FOSSE STATO UN TIZIO CHE VOLEVA ANDARE AL QUIRINALE I CONTI ITALIANI STAREBBERO MEGLIO”), METTE IN DIFFICOLTÀ LA SORA GIORGIA – LA DUCETTA HA SCELTO COME NEMICO NUMERO UNO CONTE E IL POPULISMO GRILLINO. E GLI ATTACCHI A DRAGHI SPOSTANO L'ATTENZIONE DAL VERO BERSAGLIO DA COLPIRE, SOPRATTUTTO IN VISTA DELLE ELEZIONI EUROPEE…