SI METTE MALISSIMO PER ASSANGE: LA WESTMINSTER MAGISTRATES COURT DI LONDRA HA AUTORIZZATO L’ESTRADIZIONE NEGLI STATI UNITI PER IL FONDATORE DI WIKILEAKS. ORA TOCCA ALLA MINISTRA DEGLI INTERNI INGLESE, PRITI PATEL, DARE IL VIA LIBERA FINALE - IN AMERICA ASSANGE RISCHIA UNA CONDANNA PESANTISSIMA (175 ANNI) PER LA DIFFUSIONE DEI DOCUMENTI TOP SECRET SUI CRIMINI DI GUERRA DELL’ESERCITO USA IN IRAQ E AFGHANISTAN…

-

Condividi questo articolo


 

JULIAN ASSANGE PORTATO VIA DI PESO DALL AMBASCIATA DELL ECUADOR JULIAN ASSANGE PORTATO VIA DI PESO DALL AMBASCIATA DELL ECUADOR JULIAN ASSANGE PORTATO VIA DI PESO DALL AMBASCIATA DELL ECUADOR JULIAN ASSANGE PORTATO VIA DI PESO DALL AMBASCIATA DELL ECUADOR

(ANSA) - La Westminster Magistrates' Court di Londra ha emesso l'ordine formale di estradizione negli Usa per Julian Assange. Salvo un ricorso dell'ultimo minuto presso l'Alta Corte, spetta ora alla ministra degli Interni, Priti Patel, dare il suo via libera finale (ritenuto scontato) al trasferimento dell'attivista australiano negli Stati Uniti, dove rischia una pesantissima condanna per aver contribuito a diffondere documenti riservati su crimini di guerra commessi dalla forze americane in Iraq e Afghanistan. Il placet della ministra è previsto entro un termine massimo di 28 giorni.

julian assange julian assange JULIAN ASSANGE ALLA FINESTRA JULIAN ASSANGE ALLA FINESTRA wikileaks julian assange wikileaks julian assange julian assange julian assange julian assange con il figlio gabriel nell'ambasciata dell'ecuador julian assange con il figlio gabriel nell'ambasciata dell'ecuador

 

Condividi questo articolo

media e tv

politica

business

cronache

sport

cafonal

viaggi

salute