STORIACCIA IN RIVIERA – A RIMINI UN 23ENNE PERUVIANO È STATO ARRESTATO CON L'ACCUSA DI AVER VIOLENTATO LA CUGINA DI 12 ANNI. LEI È RIMASTA INCINTA E LUI ERA FUGGITO A FIRENZE - L'INCHIESTA ERA SCATTATA IL 4 NOVEMBRE QUANDO I GENITORI DELLA RAGAZZA AVEVANO SCOPERTO CHE LA FIGLIA ERA ALL'OTTAVO MESE DI GRAVIDANZA - IL 23ENNE AVEVA ANCHE TENTATO DI VIOLENTARE UN'ALTRA RAGAZZINA, CUGINA DELLA VITTIMA E DELLA STESSA ETÀ…

-

Condividi questo articolo

Da tgcom24.mediaset.it

 

rimini violenza sessuale rimini violenza sessuale

Un peruviano di 23 anni è stato arrestato dai carabinieri di Riccione con l'accusa di  aver violentato la cugina di 12 anni, rimasta incinta. I militari hanno rintracciato il giovane a Firenze e dato esecuzione a un provvedimento di fermo di indiziato di delitto, emesso dal sostituto procuratore Davide Ercolani, con le accuse di atti sessuali con minori e di violenza sessuale aggravata.

 

L'inchiesta era scattata il 4 novembre, racconta il "Resto del Carlino", quando una coppia di genitori peruviani aveva chiesto aiuto alle forze dell'ordine dopo aver scoperto che la figlia 12enne era all'ottavo mese di gravidanza: l'ospedale di Riccione aveva confermato la condizione della ragazzina.

 

 

 

rimini violenza sessuale rimini violenza sessuale

La 12enne avrebbe raccontato di aver avuto con il cugino una relazione. Approfittando delle occasioni in cui era da solo con lei, l'uomo avrebbe avuto rapporti sessuali completi. Dopo le prime indagini, i carabinieri hanno anche accertato che lo stesso 23enne aveva anche tentato di violentare un'altra ragazzina, cugina della vittima e della stessa età, ma sembra che questa sia sempre riuscita a sottrarsi agli "approcci" del giovane.

 

Condividi questo articolo

media e tv

politica

business

cronache

sport

cafonal

DINO VIOLA PER SEMPRE – 30 ANNI FA SE NE ANDAVA IL PRESIDENTE CHE HA FATTO GRANDE LA ROMA” (COPYRIGHT BRUNO CONTI) – CAGNUCCI: ("IL ROMANISTA"): “CI SONO UOMINI CHE VOTANO L'INTERA VITA A UNA CAUSA, VIOLA L'HA DEDICATA AL CLUB GIALLOROSSO. CI HA LITIGATO ANCHE, CI HA SOFFERTO. L'ACQUISTO DI MANFREDONIA FU UNA FERITA. COSÌ COME LE CESSIONI DI DI BARTOLOMEI, CEREZO, ANCELOTTI E LA QUERELLE LEGALE CON FALCAO. NON SOPPORTAVA CHE LA ROMA LA CHIAMASSERO ROMETTA…” – ECCO CHI C’ERA ALLA MESSA IN COMMEMORAZIONE DI VIOLA- FOTO+VIDEO

viaggi

salute