1. ARRIVA L'EFFETTO DRAGHI: BASTA UN ARTICOLO DI “SUPER MARIO” PER FAR SCENDERE LO SPREAD! 2. ANCHE NEL PD COMINCIANO A SERPEGGIARE I PRIMI DUBBI SU CONTE: LA PRIMA VERA CARTINA DI TORNASOLE SARÀ QUELLO CHE IL PREMIER RIUSCIRÀ AD OTTENERE OGGI POMERIGGIO PER L'ITALIA IN SEDE DI CONSIGLIO EUROPEO. SENZA I CORONABOND, IL BELPAESE MALATO RISCHIA LA CATASTROFE 

Condividi questo articolo

Marco Antonellis per Dagospia

 

draghi draghi

"Manco è Presidente del Consiglio e l'effetto Draghi già si fa sentire" spiegano non senza malizia fonti di maggioranza leggendo i dati economici della mattinata con lo spread che scende a quota 175 punti e convince gli investitori all'acquisto dei titoli di Stato mandando giu' i rendimenti. "E' come in guerra - aveva sentenziato Draghi sul Ft - Serve piu' debito pubblico".

 

MARIO DRAGHI E GIUSEPPE CONTE MARIO DRAGHI E GIUSEPPE CONTE

La ricetta di Draghi e' semplice, molto più semplice dei meccanismi lenti e farraginosi a cui sta lavorando il Conte 2: "Lo Stato utilizzi il bilancio per proteggere i cittadini: liquidita' subito per evitare che perdano il lavoro".

 

Tanto che anche nella fortezza Dem, in attesa di capire se oggi la Germania la farà da padrona come sempre oppure se per la prima volta sarà costretta a chinare il capo in nome della solidarietà Europea (questa sarà la vera cartina di tornasole per "Giuseppi", spiegano i vertici dem) cominciano a serpeggiare i primi dubbi su Giuseppe Conte e sulla gestione dell'emergenza Coronavirus anche se ufficialmente non si può dire.

MARIO DRAGHI. MARIO DRAGHI.

 

Perché la parola che circola sempre più spesso nei discorsi informali dei dem è una sola: recessione.  Insomma, la preoccupazione per il futuro circa il destino lavorativo e produttivo del Belpaese malato ormai ha superato il livello di guardia. Soprattutto perché più sarà lunga e dolorosa l'emergenza coronavirus più sarà difficile rialzarsi.

 

borrelli borrelli

Così, anche se ufficialmente rimane immutato il sostegno all'attuale Presidente del Consiglio, non vengono più scartate, a differenza dei 5Stelle, altre ipotesi per il governo del paese quando si porrà il problema della ricostruzione.

 

christine lagarde mario draghi christine lagarde mario draghi

A partire dall'ipotesi più gettonata in queste ore, quella di un governo istituzionale del Presidente guidato proprio da quel Mario Draghi al quale è bastato un solo articolo sul Financial Times per  cambiare in meglio le cose facendo abbassare lo spread.

Ps, dite al Capo della Protezione civile che tra i dem stanno emergendo sempre più dubbi e perplessità nei confronti del suo operato. E non si tratta soltanto dell'intervista rilasciata l'altro giorno.

DRAGHI CARLI DRAGHI CARLI IGNAZIO VISCO E MARIO DRAGHI IGNAZIO VISCO E MARIO DRAGHI DRAGHI GIORNALISTI DRAGHI GIORNALISTI MARIO DRAGHI MARIO DRAGHI DRAGHI CIAMPI DRAGHI CIAMPI MARIO DRAGHI CON LA MOGLIE MARIO DRAGHI CON LA MOGLIE d alema premier ciampi ministro del tesoro mario draghi direttore generale d alema premier ciampi ministro del tesoro mario draghi direttore generale draghi merkel draghi merkel mario draghi carlo azeglio ciampi mario draghi carlo azeglio ciampi MARIO DRAGHI JENS WEIDMANN MARIO DRAGHI JENS WEIDMANN DRAGHI MERKEL DRAGHI MERKEL DRAGHI DRAGHI

 

Condividi questo articolo

politica