BOSSI DI SEPPIA - DOMANI È IL COMPLEANNO DEL SENATUR (78), E NELLE CHAT DEI LEGHISTI APPARE UNA VECCHIA FOTO DEL FONDATORE CON UNA DELLE SUE POESIE, ''TERRA'': ''TERRA CHE HAI VISTO CADERE GIÙ IL FAGGIO E SRADICARE LA QUERCIA, IO CANTO I PADRI CHE PADRI NON SONO MAI STATI, IO CANTO I FIGLI, CHE FIGLI NON SONO MAI STATI...'' - SI ANNUNCIA UNA FESTA A GEMONIO

-

Condividi questo articolo

 

umberto bossi poeta umberto bossi poeta

(AdnKronos) - Per il fondatore della Lega Umberto BOSSI si annuncia un compleanno ricco di pensieri e omaggi, domani, quando compirà 78 anni. Non escluso un party a sorpresa, ma intanto fra i militanti leghisti, per il quali il mito del Senatur è intramontabile, circola una foto in bianco e nero, che l'Adnkronos ha visto in anteprima, che lo ritrae giovane e fiero nei primi tempi di attività politica, alla fine degli anni 80.

 

Non solo. Sull''immagine che circola nelle chat e nei canali social, sono impressi alcuni versi scritti dallo stesso BOSSI, che, appunto, ha coltivato negli anni una passione per la poesia. Ijn questo caso, si tratta di brani della poesia "Terra": "Terra che hai visto cadere giù il faggio e sradicare la quercia, io canto i padri che padri non sono mai stati, io canto i figli, che figli non sono mai stati...". Secondo quanto si è appreso, il Senatur dovrebbe spegnere le candeline, domani, nella casa di Gemonio.

UMBERTO BOSSI SILVIO BERLUSCONI UMBERTO BOSSI SILVIO BERLUSCONI umberto bossi con la moglie manuela marrone e i figli umberto bossi con la moglie manuela marrone e i figli umberto bossi con la moglie manuela marrone umberto bossi con la moglie manuela marrone umberto bossi umberto bossi

 

Condividi questo articolo

politica

“QUALCOSA HA IMPEDITO LA RIEDIZIONE DEL GOVERNO M5S-LEGA CON DI MAIO PREMIER” - NEL LIBRO “LADRI DI DEMOCRAZIA”, PAOLO BECCHI E GIUSEPPE PALMA SVELANO I RETROSCENA DELLA CRISI BALNEARE: “DOMENICA 25 AGOSTO SALVINI CHIAMA MATTARELLA PER  PROPORRE DI MAIO PRESIDENTE DEL CONSIGLIO. SE IL PRESIDENTE ABBIA INFORMATO DI MAIO NON LO SAPPIAMO. COSÌ COME NON SAPPIAMO SE ABBIA CHIAMATO ZINGARETTI O QUALCUNO VICINO AL SEGRETARIO DEM. FATTO STA CHE IL GIORNO DOPO IL PD APRE D'IMPROVVISO AL M5S SUL NOME DI CONTE COME PRESIDENTE DEL CONSIGLIO…”