FARNESINA, COLPO DI SCENA! L’AMBASCIATORE LUCA GIANSANTI, DIRETTORE GENERALE AFFARI POLITICI SI DIMETTE DALLA CARRIERA - GIÀ UN ANNO FA IL SEGRETARIO GENERALE ELISABETTA BELLONI GLI AVEVA GARANTITO L’AMBASCIATA A PARIGI, MA  PER VOLERE DI RENZI E BOSCHI GLI FU PREFERITA TERESA CASTALDO - A QUESTO PUNTO, LA BELLONI PROMETTE A GIANSANTI LA RAPPRESENTANZA ALL’ONU. SEDE ALLA QUALE ASPIRA IL CONSIGLIERE DIPLOMATICO DI GENTILONI, MARIANGELA ZAPPIA…

-

Condividi questo articolo

BELLONI SORRIDE A DI MAIO BELLONI SORRIDE A DI MAIO

DAGOREPORT

Le Feluche soffiano....

Clamoroso colpo di scena: l’Ambasciatore Luca Giansanti, direttore generale Affari Politici si dimette dalla carriera a valere dal 1 giugno. Gesto del tutto inconsueto. Il direttore Affari Politici è sempre stato secondo per importanza al Segretario Generale.

 

Già un anno fa circa il Segretario Generale Elisabetta Belloni gli aveva garantito l’ambasciata a Parigi, sennonché all’ultimo istante gli fu preferita, per meriti politici(leggi Renzi e Boschi) Teresa Castaldo in arrivo da Buenos Aires. A questo punto, sempre la Belloni promette a Giansanti la rappresentanza all’ONU, sede questa già scaduta e prorogata.

Giansanti Giansanti

 

Questa è anche la sede alla quale aspira il consigliere diplomatico di Gentiloni, Mariangela Zappia, per la nobile ragione di ricongiungersi con il compagno, impiegato alle Nazioni Unite. E passano i mesi fino ad arrivare al 21 marzo, quando il Consiglio dei Ministri delibera il movimento della Zappia a New York. È chiaro che è stato scelto un giorno nel quale la politica era occupata in altre faccende.

 

È chiaro che i titoli e i meriti e le competenze stavano tutti dalla parte di Giansanti. Tanto che lo stesso Ministro Alfano che aveva articolato come oggettivamente fosse preferibile Giansanti per l’ONU rimane stupefatto per la scelta dell’ultimo minuto.

maria angela zappia maria angela zappia

 

È chiaro che la Belloni è indiziata di doppio gioco in quanto molto amica di Gentiloni, come lei stessa si vanta di essere, sotto sotto avrebbe giuocato un ruolo di copertura. È chiaro che oggi con le dimissioni di Giansanti la Signora Belloni potrebbe mettere al suo posto l’Ambasciatore Cardi in arrivo da New York, notoriamente più flessibile e malleabile di Giansanti.

 

LUCA GIANSANTI LUCA GIANSANTI

Il 23 scorso ‘Al Bolognese’ di Roma due Ambasciatori di grado in carriera e uno in pensione discutevano di come con la gestione Belloni il prestigio della Farnesina sia caduto in basso, citando diversi episodi. Alcune feluche si stanno adoperando per far respingere o ritirare le dimissioni di Giansanti, altre sono in attesa di un nuovo governo

 

 

Condividi questo articolo

politica

UN PAESE DA LICENZIARE - I SINDACATI MINACCIANO LO SCIOPERO GENERALE SE IL BLOCCO DEI LICENZIAMENTI NON SARÀ ESTESO PER TUTTO IL 2020 - L'ALLUNGAMENTO POTREBBE ARRIVARE SOLO PER LE AZIENDE CHE UTILIZZERANNO LA CASSA INTEGRAZIONE. PER TUTTE LE ALTRE IL PROVVEDIMENTO, FINORA PREVISTO FINO AL 17 AGOSTO, POVREBBE SCADERE INVECE A METÀ OTTOBRE - NANNICINI: C'È UNA PENTOLA A PRESSIONE CHE POI SCOPPIERÀ. RISCHIAMO DI CREARE UNA BOMBA SOCIALE NEL 2021, QUANDO NON CI SARANNO PIÙ SOLDI DA SPENDERE…”