1. DAL GOVERNO DEL #CAMBIAVERSO A QUELLO DEL #CAMBIAPELLE! DONNE, È ARRIVATO L’ESTETISTA! LA MINISTRA DELLA SANITA’ BEATROCE LORENZIN SI METTE IL CAMICE E SPIEGA ALLE LETTRICI DI “TUTTO” COME RICONOSCERE E COMBATTERE LE SMAGLIATURE 2. PER LA PREVENZIONE, GLI ULTIMI RITROVATI DELLA SCIENZA: “UNO STILE DI VITA SANO, NIENTE ALCOL E FUMO E UN’ALIMENTAZIONE EQUILIBRATA ASSOCIATA ALL’ATTIVITÀ FISICA” (MA VA?) 3. E LA DIETA? LA DOTTORESSA (PER MANCANZA DI PROVETTE) LORENZIN NON HA DUBBI: “DEVE ESSERE EQUILIBRATA”, “RICCA DI ACQUA, PROTEINE E ANTIOSSIDANTI”. (LA GIOCONDA BOSCHI AVRA’ PRESO NOTA? NON C'E' SEMPRE IL PHOTOSHOP AD ELIMINARE LA "BUCCIA D'ARANCIA") 4. ULTIMA RACCOMANDAZIONE DA VERO MINISTRO: “PRIMA DI ACQUISTARE E UTILIZZARE UN PRODOTTO È SEMPRE BENE CHIEDERE CONSIGLIO AL VOSTRO MEDICO CURANTE, CHE SAPRÀ SCEGLIERE QUELLO PIÙ ADATTO PER VOI”. E MAGARI FARE ANCHE UNA TELEFONATINA AL MINISTERO, DOVE ABBIAMO LA PRIMIZIA DI UN MINISTRO (PER CASO E PER CAOS) ESTETISTA

Condividi questo articolo


DAGOREPORT

 

rubrica della Lorenzin su "Tutto" rubrica della Lorenzin su "Tutto"

Donne, è arrivato l’estetista! Si chiama Beatrice Lorenzin e anche se non è un medico, che diamine, è pur sempre il ministro della Salute e quindi ne capirà parecchio. Questa settimana il ministro-estetista spiega dalle colonne del settimanale “Tutto” “come prevenire e come combattere le smagliature”.

rubrica della Lorenzin su "Tutto" rubrica della Lorenzin su "Tutto"

 

Nell’articolo a sua firma, come si legge dal titolo, “Il Ministro Beatrice Lorenzin offre ai lettori di TUTTO una serie di utili consigli su come tutelare al meglio la salute”. Accipicchia questo sì che è un governo vicino ai veri problemi delle donne. Non per caso Renzie ha voluto tante rappresentanti del genere femminile nel suo esecutivo. Perché anche la battaglia contro le smagliature trovasse una voce.

 

In attesa di leggere i consigli del ministro della Difesa Roberta Pinotti su come ci si difende dalle molestie, ecco la pregevole disamina della dottoressa Lorenzin su smagliature e dintorni. Innanzitutto va detto che si tratta di un problema davvero sentito.

 

rubrica della Lorenzin su "Tutto" rubrica della Lorenzin su "Tutto"

“Le modificazioni ormonali che si determinano durante la gravidanza possono provocare alcune alterazioni cutanee. Ad esempio si possono manifestare un aumento della pigmentazione della pelle, oppure macchie, capillari dilatati, aumento della peluria, perdita di capelli. Ma probabilmente l’inestetismo più temuto dalle donne sono le smagliature, almeno in base alle indagini sulle informazioni più cercate nel web”.

 

Grazie dunque a un’abile auscultazione del Web abbiamo il tema delle smagliature in tutta la sua cogente attualità. La dottoressa Lorenzin passa quindi a spiegare come si riconoscono le smagliature e come si sviluppano, fornendo anche statistiche mirate: “I dati ci dicono che più del 50% delle donne in gravidanza va incontro a smagliature”. Non solo, ma ecco “le sedi maggiormente interessate in gravidanza: addome, fianchi e seno”. Chi l’avrebbe mai detto.

Maria Elena Boschi, bikini rosa in spiaggia a Marina di Pietrasanta Maria Elena Boschi, bikini rosa in spiaggia a Marina di Pietrasanta

 

Poi si passa ai consigli, alternati a preziose perle di saggezza: “La terapia migliore è sicuramente la prevenzione”, che “comincia da uno stile di vita sano: niente alcol e fumo e un’alimentazione equilibrata associata all’attività fisica”. E la dieta? La dottoressa Lorenzin non ha dubbi: “deve essere equilibrata”, “ricca di acqua, proteine e antiossidanti, tutti elementi che favoriscono l’elasticità della pelle”.

 

Maria Elena Boschi, bikini rosa in spiaggia a Marina di Pietrasanta Maria Elena Boschi, bikini rosa in spiaggia a Marina di Pietrasanta

Poi la dottoressa Lorenzin cede il passo all’estetista ed ecco un altro gran consiglio di bellezza: “Un aiuto per la prevenzione delle smagliature può venire anche da quei prodotti cosmetici che hanno dei componenti utili per aiutare a mantenere la pelle elastica”. Insomma, andate di cremine.

 

E infine, ecco a voi il ministro della Salute per le raccomandazioni finali: “Durante la gravidanza possono quindi essere utilizzati prodotti come creme, emulsioni, sieri, da applicare localmente, in particolare quelli a base di sostanze elasticizzanti come ad esempio acido boswelico, elastina, collagene, vitamina E e antiossidanti, acido ialuronico e olii”.

 

LORENZIN BEATRICE LORENZIN BEATRICE

Ultima raccomandazione da vero ministro: “Ovviamente prima di acquistare e utilizzare un prodotto è sempre bene chiedere consiglio al vostro medico curante, che saprà scegliere quello più adatto per voi”. E magari fare anche una telefonatina al ministero, dove abbiamo la primizia di un ministro estetista.

ROBERTA PINOTTI FA JOGGING ROBERTA PINOTTI FA JOGGING

 

Condividi questo articolo

ultimi Dagoreport

DAGOREPORT - SONO GIORNI CHE FA UN CALDO DA TOGLIERE IL RESPIRO MA GIORGIA MELONI SUDA FREDDO - GIUNTA A UN BIVIO IN CUI E' DIVENTATO INUTILE IL SUO CAMALEONTISMO DA ATTRICE DI BORGATA, E’ SCOCCATA L’ORA DELLE “DECISIONI IRREVOCABILI” (COME DIREBBERO I SUOI) - LO HA BEN CAPITO IERI, A PALAZZO CHIGI: LA DUCETTA E’ SVENUTA QUANDO IL NEO PRESIDENTE DEL CONSIGLIO EUROPEO, ANTONIO COSTA, HA COMUNICATO CHE IL DIRITTO DI VETO VERRA’ CASSATO: CON IL VOTO ALL’UNANIMITÀ NON SI PUÒ PIÙ GOVERNARE L’UNIONE EUROPEA, NE APPROFITTANO I PICCOLI STATI OSTILI A BRUXELLES PER METTERE IL BASTONE TRA LE RUOTE - È QUELLO CHE SUCCEDE A CHI DIMENTICA IL TERZO PRINCIPIO DELLA DINAMICA: AD OGNI AZIONE CORRISPONDE UNA REAZIONE UGUALE E CONTRARIA. E’ CHIARO CHE IL NO AL BIS DI URSULA CONDANNA IL GOVERNO DUCIONI A UNA EMARGINAZIONE CON ‘’RAPPRESAGLIA’’ SU COMMISSARI E FINANZIARIA. E AL SUO FIANCO, NON C’È PIÙ LA FORZA ITALIA SDRAIATA AI SUOI VOLERI MA UNA LEGA IN MODALITÀ ORBAN-LE PEN OSTILE NEI CONFRONTI DELL’UNIONE EUROPEA CHE MAI, COME NELL’ATTUALE DISORDINE MONDIALE, HA BISOGNO DI ESSERE UNITA PER NON FARSI TROVARE IMPREPARATA DALL’ESITO A NOVEMBRE DELLE PRESIDENZIALI AMERICANE

DAGOREPORT - COME MAI BARACK OBAMA NON SI È ANCORA SCHIERATO AL FIANCO DI KAMALA HARRIS? L’EX PRESIDENTE VUOLE ESSERE IL PAPA CHE DÀ LA BENEDIZIONE FINALE AL TICKET PRESIDENZIALE DEM, E NON SOLO ALLA CANDIDATA. IL GUAIO È TROVARE UN "RUNNING MATE" ADATTO: SERVE UN UOMO BIANCO CHE FACCIA DA CONTRALTARE ALLA DONNA, NERA E IDENTITARIA KAMALA. IN POLE JOSH SHAPIRO, MA IL SUO ESSERE EBREO PORTEBBE INIMICARGLI IL FAVORE DELL'ELETTORATO ARABO E DEI RADICAL FILO-PALESTINESI (OCASIO-CORTEZ E COMPAGNIA) – COME SI È ARRIVATI AL RITIRO DI BIDEN: LO STAFF DI “SLEEPY JOE” GLI HA SOTTOPOSTO DEI SONDAGGI HORROR (ERA A 7 PUNTI DA TRUMP) E IL PRESIDENTE HA CAPITO CHE NON C’ERA PIÙ NIENTE DA FARE…

DAGOREPORT - PRIMA DI RISPOLVERARE SECCHIELLI E PALETTE, SLIP E TANGA, IL GOVERNO DUCIONI DEVE SBROGLIARE QUEL CUBO DI RUBIK CATODICO CHE SI CHIAMA RAI. LA FIAMMA TRAGICA È TUTTA D’ACCORDO DI METTERE L’EX “GABBIANO” GIAMPAOLO ROSSI SULLA POLTRONA DI AMMINISTRATORE DELEGATO, AL POSTO DI ROBERTO SERGIO CHE NON CE L’HA FATTA A VINCERE LA DIFFIDENZA TOTALE VERSO GLI “ESTRANEI” DI VIA DELLA SCROFA - MA IL VERO ROMPICOJONI DI GIORGIA È SEMPRE LUI: MATTEO SALVINI CHE TEME DI RESTARE FUORI DALLA SPARTIZIONE TRA FDI, CON ROSSI SULLA POLTRONA DI AD, E FORZA ITALIA CON SIMONA AGNES ALLA PRESIDENZA. OVVIAMENTE NON HANNO NESSUNA INTENZIONE DI DARE AL CARROCCIO LA POLTRONA DI DIRETTORE GENERALE, SULLA QUALE STA SEDUTO ORA ROSSI...

DAGOREPORT - LUGLIO SI CONFERMA IL MESE PIÙ CRUDELE PER IL FASCISMO DI IERI (25 LUGLIO, LA CADUTA DEL DUCE) E PER IL POST-FASCISMO DI OGGI (18 LUGLIO, L’EURO-CAPITOMBOLO DELLA DUCETTA) - IL "NO" A URSULA VON DER LEYEN SEGNA LO SPARTIACQUE DEL GOVERNO MELONI NON SOLO IN EUROPA MA ANCHE IN CASA: SI TROVERÀ CONFICCATA NEL FIANCO NON UNA BENSÌ DUE SPINE. OLTRE ALL'ULTRA' SALVINI, S'AVANZA UNA FORZA ITALIA CON VOLTI NUOVI, NON PIÙ SUPINA MA D’ATTACCO, CHE ''TORNI AD ESSERE RIFERIMENTO DEI TANTI MODERATI DEL PAESE” (PIER SILVIO) - ORA I PALAZZI ROMANI SI DOMANDANO: CON DUE ALLEATI DI OPPOSIZIONE, COSA POTRÀ SUCCEDERE AL GOVERNO DELLA UNDERDOG DELLA GARBATELLA? NELLA MENTE DELLA DUCETTA SI FA STRADA L’IDEA DI ANDARE AL VOTO ANTICIPATO (COLLE PERMETTENDO), ALLA RICERCA DI UN PLEBISCITO CHE LA INCORONI “DONNA DELLA PROVVIDENZA” A PIAZZA VENEZIA - MA CI STA TUTTA ANCHE L’IDEA DI UNA NUOVA FORZA ITALIA CHE RIGETTI L'AUTORITARISMO DI FDI PER ALLEARSI CON IL PARTITO DEMOCRATICO E INSIEME PROPORSI ALL’ELETTORATO ITALIANO COME ALTERNATIVA AL FALLIMENTO DEL MELONISMO DEL “QUI COMANDO IO!”

DAGOREPORT - ANZICHÉ OCCUPARSI DI UN MONDO SOTTOSOPRA, I NOSTRI SERVIZI SEGRETI CONTINUANO LE LORO LOTTE DI POTERE - C’È MARETTA AL SERVIZIO ESTERO DELL’AISE, IL VICE DIRETTORE NICOLA BOERI VA IN PENSIONE. CARAVELLI PUNTA ALLA NOMINA DEL SUO CAPO DI GABINETTO, LEONARDO BIANCHI, CHE È CONTRASTATA DA CHI HA IN MENTE UN ESTERNO – ACQUE AGITATE ANCHE PER IL CAPO DELL’AISI, BRUNO VALENSISE: IL SUO FEDELE VICE DIRETTORE CARLO DE DONNO VA IN PENSIONE, MENTRE L’ALTRO VICE, GIUSEPPE DEL DEO, USCITO SCONFITTO DALLA CORSA PER LA DIREZIONE, SCALPITA – MENTRE I RAPPORTI CON PALAZZO CHIGI DELLA DIRETTORA DEL DIS, ELISABETTA BELLONI, SI SONO RAFFREDDATI…