“IL GOVERNO? FINIVA SEMPRE IN IMPASSE. CON QUEL METODO DI LAVORO NON SI POTEVA ANDARE AVANTI” – GIORGETTI A RIMINI DIFENDE LA SCELTA DI SALVINI DI INNESCARE LA CRISI: “QUANDO FAI 9 ORE DI CONSIGLIO DEI MINISTRI SULLA RIFORMA DELLA GIUSTIZIA E CHIUDI IL VERBALE SENZA AVER CONCLUSO NIENTE, TI CHIEDI SE IL METODO È POSITIVO PER IL PAESE…” – E POI SOTTOLINEA "L'INESPERIENZA" DI MOLTISSIMI MINISTRI LEGA E 5STELLE - VIDEO

-

Condividi questo articolo

Da corriere.it

 

giorgetti giorgetti

"Un punto di cesura anche seria, era necessario perché non era quello il modo per dare risposte giuste, concrete ed effettive per gli interessi del Paese": lo ha detto a Rimini il sottosegretario alla presidenza del Consiglio dei ministri, Giancarlo Giorgetti, difendendo la scelta di Salvini di innescare la crisi di governo. "Secondo me con quel metodo di lavoro non si poteva andare avanti. Un metodo di governo non facile da inventarsi per gente inesperta, per tantissimi ministri della Lega o dei 5 Stelle era la prima volta", ha concluso Giorgetti.

giorgetti giorgetti matteo salvini giancarlo giorgetti matteo salvini giancarlo giorgetti salvini giorgetti salvini giorgetti matteo salvini giancarlo giorgetti 1 matteo salvini giancarlo giorgetti 1 giorgetti giorgetti

 

Condividi questo articolo

politica