“RENZI? IN GERMANIA PER MOLTO MENO SI È DIMESSO IL PRESIDENTE DELLA REPUBBLICA” – PIERCAMILLO DAVIGO SPARA A ZERO SU MATTEUCCIO E TORNA SULLA CASA DEL SENATORE COMPARATA CON UN PRESTITO DEL FINANZIATORE DI OPEN – RIFERENDOSI AL CASO DELL’EX PRESIDENTE TEDESCO CHRISTIAN WULFF TUONA: “PER AVER RICEVUTO UN PRESTITO DA UN AMICO A UN TASSO DI INTESSE LIEVEMENTE INFERIORE A QUELLO BANCARIO, IL PRESIDENTE SI È DOVUTO DIMETTERE. MA LA GERMANIA È UN PAESE SERIO…”

-

Condividi questo articolo

 

 

Da "Di Martedì"

 

Davigo Davigo

“Ho sentito quello che diceva il senatore Renzi a proposito del prestito. In Germania per molto meno, cioè solo per aver ricevuto un prestito da un amico a un tasso di intesse lievemente inferiore a quello bancario, il presidente della Repubblica si è dovuto dimettere - ha tuonato Percamillo Davigo, ospite da Di Martedì, riferendosi al caso del presidente Christian Wulff  – Ma la Germania è un Paese serio».  

MATTEO RENZI MATTEO RENZI piercamillo davigo a dimartedi' piercamillo davigo a dimartedi' piercamillo davigo a dimartedi' 2 piercamillo davigo a dimartedi' 2 DAVIGO DAVIGO renzi renzi MATTEO RENZI IN SENATO MATTEO RENZI IN SENATO MATTEO RENZI IN SENATO MATTEO RENZI IN SENATO Renzi Renzi piercamillo davigo a dimartedi' 1 piercamillo davigo a dimartedi' 1

 

Condividi questo articolo

politica

“UN PEZZO DI PD SOGNA LA RESA DEI CONTI CON I RENZIANI, PRONTO ANCHE ALL'OPPOSIZIONE PUR DI LEVARSI UNA VOLTA PER SEMPRE LA SPINA NEL FIANCO” - BELPIETRO E I TRIPLI GIOCHI NELLA MAGGIORANZA: “SPARANDO CONTRO CONTE, FORSE RENZI PENSAVA DI FARE IL LAVORO SPORCO PER CONTO DEL PD E PER QUESTO, DURANTE LA CONFERENZA STAMPA, AVREBBE DETTO DI AVER FATTO CIÒ CHE ALTRI NON AVEVANO IL CORAGGIO DI FARE. MA POTREBBE ANCHE ESSERE CHE QUALCUNO, LA MOSSA DEL CAVALLO L'ABBIA FATTA CON LUI”