NOI PENSIAMO SOLO AL VIRUS E CI STIAMO PERDENDO I DIBATTITI PIÙ DIVERTENTI DEGLI ULTIMI DECENNI: I CANDIDATI DEM SI STANNO SCANNANDO SENZA PIETÀ (VIDEO). IERI TUTTI HANNO MENATO IL FAVORITO SANDERS, CON BLOOMBERG CHE GLI DÀ DEL FILO-CASTRISTA SPONSORIZZATO DA PUTIN E TRUMP, E BIDEN GLI RINFACCIA CHE VOLEVA CORRERE CONTRO OBAMA A METÀ MANDATO. LO DIFENDE LA WARREN CHE CONTINUA A MENARE IL MILIARDARIO MIKE SU SESSISMO E RAZZISMO - SE BERNIE RESISTE, PUÒ VINCERE PURE IL SUPER TUESDAY, E IL PARTITO DEMOCRATICO SI SUICIDA

-

Condividi questo articolo

 

 

 

 

USA 2020: SANDERS SOTTO ASSEDIO, LA SFIDA TV E' UN CAOS

joe biden amy klobuchar joe biden amy klobuchar

 (ANSA) - Bernie Sanders sotto assedio nell'ultima sfida tv tra i candidati democratici alla Casa Bianca prima delle primarie in South Carolina (sabato) e del Super Tuesday (il 3 marzo). E non poteva essere diversamente, con i moderati sul palco che hanno tentato in tutti i modi di mettere in difficolta' il senatore socialista, attuale frontrunner e piu' che mai lanciato nella corsa alla nomination. Mentre Elizabeth Warren, l'altra candidata progressista, non potendo colpire Sanders per l'agenda simile alla sua e' tornata a sferzare Michael Bloomberg, con l'ex sindaco di New York che ha dovuto nuovamente incassare le accuse di sessismo e discriminazione sul luogo di lavoro.

 

Ma anche quelle di aver fatto affari con la Cina e di non voler svelare le sue dichiarazioni fiscali. Il risultato e' stata una serata caotica, di cui a tratti i moderatori hanno rischiato di perdere il controllo. Con la gioia del presidente Donald Trump e dei molti repubblicani che su Twitter hanno esultato per le divisioni all'interno del fronte avversario.

 

Divisioni - e questa e' anche la preoccupazione dell'establishment del partito democratico - che alla fine rischiano di avvantaggiare proprio il tycoon e la sua rielezione il prossimo 3 novembre. E con Trump e' andato in scena anche un duello a distanza sulla vicenda del coronavirus, dopo che le autorita' sanitarie federali hanno messo in guardia da un'impennata dei casi quasi certa anche negli Usa.

 

biden steyer biden steyer

E se i candidati dem - uno dei pochi punti su cui si sono mostrati d'accordo - hanno attaccato la gestione dell'emergenza da parte dell'amministrazione Trump, accusandola anche di aver tagliato i fondi alla sanita', il presidente non ci ha pensato due volte e ha risposto in diretta su Twitter: "La mia amministrazione sta facendo un grande lavoro, compresa l'immediata chiusura dei nostri confini a certe aree del mondo. Una misura a cui i democratici erano contrari". Il risultato, ha aggiunto, e' che finora negli Usa non c'e' stata alcuna vittima.

 

Sanders si e' dovuto difendere dalle accuse di essere aiutato dalla Russia ("non e' vero") e di aver difeso la Cuba di Fidel Castro ("ho detto le stesse cose di Obama"), ma soprattutto dal portare avanti un'agenda progressista che rischia di far vincere nuovamente Donald Trump. "Putin vuole la rielezione di Trump ed e' per questo la Russia ti sta aiutando", ha attaccato un Bloomberg leggermente piu' efficace e a suo agio rispetto al precedente dibattito televisivo. "Vi immaginate - ha aggiunto - i repubblicani moderati che votano per Sanders? E se non succede questo non si vince contro Trump".

 

bernie sanders joe biden bernie sanders joe biden

Sulla stessa linea d'onda Pete Buttigieg: "Se la nomination andra' a Sanders avremo altri quattro anni di Donald Trump, lo speaker della Camera sara' repubblicano e i democratici non riusciranno a riconquistare il Senato. Non e' solo la presidenza che conta". In soccorso del senatore e' arrivata la 'collega' Warren: "L'agenda progressista e' molto popolare. Noi parliamo di come costruire il futuro. E' questo quello che conta".

 

Piu' vivace del solito anche l'ex vicepresidente Joe Biden, che in South Carolina e' ancora in testa ai sondaggi e si gioca gia' gran parte delle sue chance di proseguire la corsa. La sfida a Sanders e' lanciata: "Sabato vincero' io, e conquistero' il voto degli afroamericani", ha detto, nella speranza di ricompattare la grande alleanza che porto' al trionfo di Barack Obama. Ma nei sondaggi Sanders, che gia' lo sovrasta a livello nazionale, e' in gran rimonta e fa paura.

 

Condividi questo articolo

politica

CHI MI AMA, MI SEQUI - IL CAPO DI GABINETTO DEL MINISTRO DI MAIO PARLA PER TRE ORE AL PROCESSO IN CUI È VITTIMA DI STALKING DI VALENTINA PIZZALE, SEDICENTE SCENEGGIATRICE RAI (DOVE RISPONDONO ''SOLO UNA FIGURANTE NEL PUBBLICO'') - ''HO DETTO CON CHIAREZZA CHE LA NOSTRA RELAZIONE ERA FINITA'', MA LEI HA CONTINUATO CON 19MILA MESSAGGI DAL TONO SPESSO PESANTE -  AVEVA ANCHE PROVATO AD ACCREDITARSI COME COMPAGNA UFFICIALE PRESSO LA FARNESINA E SUL SUO SITO DI ESOTERISMO E CARTOMANZIA (LEI LO HA CONTRODENUNCIATO PER CALUNNIA)

FUOCO DI PAGLIA – ALLA FACCIA DELLA LAICITÀ DELLO STATO! ROBERTO SPERANZA NOMINA VINCENZO PAGLIA PRESIDENTE DELLA “COMMISSIONE  PER LA RIFORMA DELL’ASSISTENZA SANITARIA E SOCIOSANITARIA DELLA POPOLAZIONE ANZIANA” – PAOLO FLORES D’ARCAIS: “È UN OBBROBRIO. POSSIBILE CHE SPERANZA NON SI RENDA CONTO DEL MACIGNO DI CONFLITTO DI INTERESSI (FOSSERO ANCHE SOLO SPIRITUALI), TRA UN IMPORTANTE INCARICO GOVERNATIVO E IL RUOLO ANCOR PIÙ EMINENTEMENTE GOVERNATIVO DI VINCENZO PAGLIA NELLA COMPAGINE DI PAPA FRANCESCO?