NON TI SCORTAR DI ME - “MI CHIAMO CARMEN E FACCIO L’AGENTE DI POLIZIA MUNICIPALE IN UN PICCOLO PAESE IN PROVINCIA DI AVELLINO” - COMINCIA COSÌ UNA LETTERA IMPERDIBILE PUBBLICATA DA “REPUBBLICA”, IN CUI SI RACCONTA COME SI COMPORTA LA SCORTA DI DE MITA - PER DIRLA CON L’AGENTE CARMEN, “QUALI PERICOLI CORRE QUESTO ANZIANO PROFESSIONISTA DELLA POLITICA?”…

Condividi questo articolo


Lettera a Repubblica di Carmen Pace Parrella
Pratola Serra

demita ciriaco01demita ciriaco01w ric40 ciriaco demitaw ric40 ciriaco demita

Mi chiamo Carmen e faccio l'agente di polizia municipale. Esercito in un piccolo paese di 3500 persone che si trova in provincia di Avellino. Nel bel mezzo di una festa del paese ero di servizio per regolare la viabilità cercando di non far circolare e sostare veicoli in una piccola area circoscritta di circa 100 mt lineari di strada, dove appunto vi era un divieto da ordinanza che lo imponeva.

Alle ore 21 circa, vedo sbucare tra la folla un'auto blu che si fa strada; mi avvicino e chiedo all'autista: «Scusi dove pensa di andare?» e lui: «Non la vedi la paletta?» (ministero delle Finanze) ed io: «Certo che la vedo ma siccome c'è gente a piedi mi chiedevo dove sta andando »! e lui: «Sono del servizio sicurezza di De Mita» ed io «ma qui non c'è posto dove la vuole lasciare la macchina?, A quel punto lui innervosito, «Ho capito me ne vado, la fai tu la sicurezza a De Mita»! Ma perché l'onorevole De Mita ha ancora una scorta pagata dallo Stato? Quali pericoli corre questo anziano professionista della politica?

Ciriaco De MitaCiriaco De Mitademita ciriacodemita ciriaco

 

 

Condividi questo articolo

politica

A CHI CONVIENE ANDARE A ELEZIONI ANTICIPATE? NON ALL'ITALIA MA AI LEADER DI PARTITO SI' - SALVINI POTREBBE FERMARE IL DECLINO DELLA LEGA E PURGARE LE LISTE ELETTORALI DEI GIORGETTIANI - GIORGIA MELONI HA IL VENTO IN POPPA E MIRA A INCASSARE IL DIVIDENDO - CONTE SOGNA DI "CONTIZZARE" IL M5S PIAZZANDO IN PARLAMENTO I SUOI FEDELISSIMI E VOTARE PER LETTA SIGNIFICHEREBBE FAR AFFONDARE I RENZIANI - UGO MAGRI: "TUTTI POTREBBERO ACCONTENTARSI DI UNA SCONFITTA E, IN QUALCHE CASO LIMITE, ADDIRITTURA DESIDERARLA PER MOTIVI CHE PUBBLICAMENTE NON SI POSSONO CONFESSARE"

"PER IL QUIRINALE BISOGNA DIALOGARE ANCHE CON LA DESTRA E LAVOREREMO PERCHÉ IL GOVERNO ARRIVI A SCADENZA NATURALE" - GIUSEPPE CONTE: "IL M5S SUBALTERNO AL PD? E' IL PD CHE HA ACCETTATO DI RIDURRE IL NUMERO DEI PARLAMENTARI E IL REDDITO DI CITTADINANZA. UN CAMPO LARGO PER IL CENTROSINISTRA? SE LO ALLARGHIAMO TROPPO DIVENTA UN CAMPO DI BATTAGLIA - PER LA LEGGE ELETTORALE PROPENDIAMO PER UN PROPORZIONALE CON UNA SOGLIA AL 5% - CON GRILLO CI SENTIAMO MOLTO SPESSO, I RAPPORTI SONO BUONI…"