IL NUOVO PUPILLO DI BERTONE? UN APPRENDISTA “ESORCICCIO” DI BATTIPAGLIA

Il nuovo “protegé” di Bertone sarebbe Gianluca Barile, 37enne di Battipaglia, a capo della fantomatica associazione “Tu es Petrus” - Superfan di Ratzinger, Barile sostiene di essere esperto di demonologia e possessioni - Teenager style: si fa fotografare con Bergoglio e sputtana le foto su twitter…

Condividi questo articolo

DAGOREPORT
Bertone sta per lasciare le redini della Segreteria di Stato. Anzi, come dagoanticipato, ha già presentato le dimissioni a Papa Francesco (che però prende tempo e nicchia e non sa se accettarle subito o rimandare "per il bene della Chiesa"). In ogni caso, Tarcisione, prima di fare un passo indietro, ha bisogno di consolidare la sua eredità di potere nella Santa Sede.

GIANLUCA BARILE E PAPA BERGOGLIOGIANLUCA BARILE E PAPA BERGOGLIO

E quale miglior modo, appannatasi la stella di Marco Simeon, di lanciare il suo nuovo pupillo, accreditandolo direttamente a Jorge Bergoglio durante alcune udienze private. Si chiama Gianluca Barile ed è un rotondo 37enne campano di Battipaglia, padre ferroviere e mamma casalinga, orgoglioso presidente della Fondazione cattolica "Tu es Petrus", che ha al centro della sua azione la figura del Pontefice.

GIANLUCA BARILE E PAPA BERGOGLIOGIANLUCA BARILE E PAPA BERGOGLIO

Barile, che sul sito dell'associazione si accredita come "vaticanista", ha un passato di collaborazioni giornalistiche con piccoli quotidiani locali e di addetto stampa del senatore ex Ccd Roberto Napoli.

Nel 2000 - si legge nella sua pomposa biografia sul sito di "Tu es Petrus" - "decide di dedicarsi completamente al quotidiano ‘la Città', di cui, ormai da anni, è la prima firma della pagina di Battipaglia e della Piana del Sele. Le sue inchieste giornalistiche sono coraggiose e mirano a denunciare il malaffare a sud della provincia di Salerno".

GIANLUCA BARILE E PAPA BERGOGLIOGIANLUCA BARILE E PAPA BERGOGLIO

Sarà contento Papa Francesco, anche perché il magna-loquente Barile potrà essergli di grande aiuto nei futuri esorcismi. Infatti, il pupillo del Segretario di Stato sostiene di aver maturato "una estesa e riconosciuta competenza nel campo della demonologia". Si apprende che, "da oltre 17 anni", sarebbe "studioso" di possessioni diaboliche, esorcismi e preghiere di liberazione, al punto da diventare "consulente di diversi esorcisti diocesani nella valutazione di casi di possessione".

 

 

 

Condividi questo articolo

politica

CASA ITALIA BRUCIA E I BUROCRATI DEL MINISTERO DEL TESORO FRENANO I SOCCORSI - QUELLO CHE DAGOSPIA SCRIVE DA SETTIMANE È STATO SCOPERTO OGGI DA “LA STAMPA”: “DOPO LE INDISCREZIONI SULLE PRESUNTE INCOMPRENSIONI CON CONTE, GUALTIERI HA VOLUTO METTERE UNA DISTANZA CON ALESSANDRO RIVERA, IL DIRETTORE GENERALE DEL SUO MINISTERO” – ‘’SERVONO RISORSE, ALTRI DUECENTO MILIARDI, A GARANZIA DELLE BANCHE CHE DEVONO A LORO VOLTA ASSICURARE CREDITO. MA RIVERA CI STA OSTACOLANDO SU TUTTO”