OCCHIO ALLA CASTA! - CHE CI FACEVANO DI BATTISTA E LA COMPAGNA IN TRIBUNA AUTORITÀ AGLI INTERNAZIONALI DI TENNIS? NON È MANCO PIÙ UN DEPUTATO, MA UN PRIVATO CITTADINO. EPPURE VENIVA SCORTATO DA UN DILIGENTE ADDETTO VIP NEL SETTORE PIÙ AMBITO DEL FORO ITALICO. AH, I PRIVILEGI, QUANDO SI ASSAPORANO, È DIFFICILE FARNE A MENO - E PENSARE CHE MENTRE VEDEVA LE PARTITE GRATIS, ERA IN TV A FARE LE PULCI AL COLLEGA ROBERTO FICO PER LA COLF IN NERO…

-

Condividi questo articolo


 

alessandro di battista sahra agli internazionali di tennis 2018 1 alessandro di battista sahra agli internazionali di tennis 2018 1

 

DAGONEWS

 

Alessandro Di Battista dall’insediamento del nuovo Parlamento è tecnicamente un privato cittadino. Non è più un deputato, non ha un ruolo ufficiale all’interno del Movimento 5 Stelle, come si legge dall’organigramma pubblicato qui sotto, al massimo si può considerare un giornalista visto che da mesi ci ripete che partirà per un lungo viaggio-reportage in America (pare che stavolta parta davvero, tra due settimane).

alessandro di battista sahra agli internazionali di tennis 2018 2 alessandro di battista sahra agli internazionali di tennis 2018 2

 

Però ieri, andando agli Internazionali di Tennis a Roma, non si è accomodato sugli spalti riservati alla stampa (sportiva, peraltro): come si vede dalle foto dell’agenzia Toiati pubblicate dal ‘Messaggero.it’, e come ci hanno riferito le nostre Dago-fonti, lui e la sua compagna Sahra sono stati scortati in tribuna Autorità da un diligente addetto, munito dell’ambitissima lista degli invitati vip nel settore più esclusivo dello Stadio Centrale del Foro Italico.

 

Ohibò! Un comportamento da Kasta, senza manco più farne parte! E pensare che in quello stesso momento andava in onda la prima puntata (registrata) di ‘Accordi & Disaccordi’ – programma di Andrea Scanzi e Luca Sommi del ‘Fatto Quotidiano’ – in cui Dibba, ospite principale, faceva pure pelo e contropelo al collega Roberto Fico, quello della colf in nero: ‘La sua fidanzata dovrebbe chiarire e risolvere questa situazione. Io in questi anni sono stato attentissimo, pure alle cose più semplici come una multa stradale’.

alessandro di battista sahra agli internazionali di tennis 2018 3 alessandro di battista sahra agli internazionali di tennis 2018 3

 

La multa stradale magari l’avrà pagata subito, il biglietto per accedere alle partite degli Internazionali come i comuni mortali, no…

 

 

ORGANIGRAMMA DELL’ASSOCIAZIONE DENOMINATA “MOVIMENTO 5 STELLE”

https://www.ilblogdellestelle.it/2017/12/e_ora_di_pensar.html

 

alessandro di battista sahra agli internazionali di tennis 2018 4 alessandro di battista sahra agli internazionali di tennis 2018 4

 

 

Sono organi dell'Associazione denominata MoVimento 5 Stelle:

 

1. il Garante: GRILLO Giuseppe Piero detto "Beppe”

 

2. il Capo Politico: DI MAIO Luigi

 

3. il Comitato di Garanzia, composto da: CRIMI Vito Claudio, CANCELLERI Giovanni Carlo, LOMBARDI Roberta

 

4. il Collegio dei Probiviri, composto da: CATALFO Nunzia, CARINELLI Paola, FRACCARO Riccardo

 

5. il Tesoriere: DI MAIO Luigi

 

6. l’Assemblea.

alessandro di battista sahra agli internazionali di tennis 2018 5 alessandro di battista sahra agli internazionali di tennis 2018 5 accordi e disaccordi accordi e disaccordi accordi e disaccordi accordi e disaccordi alessandro di battista con sahra alessandro di battista con sahra

 

 

Condividi questo articolo

ultimi Dagoreport

DAGOREPORT! LA VENDETTA DEL CALTA – DOPO AVER RICEVUTO DUE PORTE IN FACCIA AL TENTATIVO DI CONQUISTARE PRIMA GENERALI E POI MEDIOBANCA, IL COLPO FATALE AI SOGNI DI GLORIA VENEZIANI DI CALTAGIRONE È STATO AFFONDATO DA “FURBIZIO” PALENZONA, CHE HA SPOSTATO CRT E BENETTON A SUPPORTO DI DONNET E NAGEL - CON MILLERI CHE SI SAREBBE RIAVVICINATO A NAGEL, CALTA “HA RIMASTO” SOLO CON FAZZOLARI A TRASTULLARSI COL DL CAPITALI – QUANDO LA MILIARDARIA VENDITA DELLA PRELIOS DI PALENZONA AL PIGNATARO RIMANE INCAGLIATA, PARTE LA VENDETTA DI CALTA. E SUL SUO “MESSAGGERO” DI IERI….

DAGOREPORT! - TRATTENETE IL RESPIRO. GOVERNATE LO SHOCK. AVVISATE I CITTADINI ABRUZZESI: IL CICLONE SARDO AVANZA E NON PERDONA - SECONDO L’ULTIMO SONDAGGIO, IL DISTACCO CHE SEPARA IL MELONE MARSILIO DAL CAMPO LARGHISSIMO DI D’AMICO SI È RIDOTTO ALLA MISERIA DELL’1,2% (APPENA QUATTRO MESI FA IN ABRUZZO LA DESTRA GODEVA DI UN VANTAGGIO DI BEN 20 PUNTI) - PARADOSSALMENTE, IN CASO DI DISFATTA, CON DUCETTA RIBASTONATA, PER MATTEO SALVINI POTREBBE ESSERE L’OCCASIONE DI AVER MAGGIOR POTERE NEL GOVERNO (FERROVIE, CDP, AISI) - SE INVECE “FASCIO TUTTO IO!” VINCE CON IL SUO MARSILIO, PER IL CAPITONE SI AVVICINA IL CAPOLINEA - A QUEL PUNTO TUTTO PUO’ SUCCEDERE: ANCHE CHE GLI PARTA L’EMBOLO DI UN PAPEETE2 SFANCULANDO IL GOVERNO MELONI (QUANTI PARLAMENTARI LO SEGUIREBBERO, SAPENDO CHE IN CASO DI VOTO ANTICIPATO, QUELLO SCRANNO NON LO VEDREBBERO PIÙ?)

DAGOREPORT - COME MAI I QUOTIDIANI DEGLI ANGELUCCI (“LIBERO” A FIRMA SECHI, “IL GIORNALE” CON MINZOLINI) HANNO SPARATO A PALLE INCATENATE CONTRO LA MELONA, DOPO LA SCONFITTA IN SARDEGNA, BEN EVIDENZIANDO I SUOI ERRORI E LA SUA ARROGANZA? - MAGARI L'ANGELUCCI FAMILY E’ SCONTENTA PER LE PROMESSE NON MANTENUTE DALLA DUCETTA? - O FORSE LE RASSICURAZIONI RICEVUTE, DOPO LA PRESA DEL SECONDO QUOTIDIANO A MILANO, SI SONO RIVELATE ARIA FRITTA? - LA CAUTELA DI SALLUSTI CHE, PER NON IRRITARE LA DUCETTA, HA LASCIATO SCRIVERE L'EDITORIALE A MINZOLINI…