OCCHIO ALLA CASTA! - CHE CI FACEVANO DI BATTISTA E LA COMPAGNA IN TRIBUNA AUTORITÀ AGLI INTERNAZIONALI DI TENNIS? NON È MANCO PIÙ UN DEPUTATO, MA UN PRIVATO CITTADINO. EPPURE VENIVA SCORTATO DA UN DILIGENTE ADDETTO VIP NEL SETTORE PIÙ AMBITO DEL FORO ITALICO. AH, I PRIVILEGI, QUANDO SI ASSAPORANO, È DIFFICILE FARNE A MENO - E PENSARE CHE MENTRE VEDEVA LE PARTITE GRATIS, ERA IN TV A FARE LE PULCI AL COLLEGA ROBERTO FICO PER LA COLF IN NERO…

-

Condividi questo articolo


 

alessandro di battista sahra agli internazionali di tennis 2018 1 alessandro di battista sahra agli internazionali di tennis 2018 1

 

DAGONEWS

 

Alessandro Di Battista dall’insediamento del nuovo Parlamento è tecnicamente un privato cittadino. Non è più un deputato, non ha un ruolo ufficiale all’interno del Movimento 5 Stelle, come si legge dall’organigramma pubblicato qui sotto, al massimo si può considerare un giornalista visto che da mesi ci ripete che partirà per un lungo viaggio-reportage in America (pare che stavolta parta davvero, tra due settimane).

alessandro di battista sahra agli internazionali di tennis 2018 2 alessandro di battista sahra agli internazionali di tennis 2018 2

 

Però ieri, andando agli Internazionali di Tennis a Roma, non si è accomodato sugli spalti riservati alla stampa (sportiva, peraltro): come si vede dalle foto dell’agenzia Toiati pubblicate dal ‘Messaggero.it’, e come ci hanno riferito le nostre Dago-fonti, lui e la sua compagna Sahra sono stati scortati in tribuna Autorità da un diligente addetto, munito dell’ambitissima lista degli invitati vip nel settore più esclusivo dello Stadio Centrale del Foro Italico.

 

Ohibò! Un comportamento da Kasta, senza manco più farne parte! E pensare che in quello stesso momento andava in onda la prima puntata (registrata) di ‘Accordi & Disaccordi’ – programma di Andrea Scanzi e Luca Sommi del ‘Fatto Quotidiano’ – in cui Dibba, ospite principale, faceva pure pelo e contropelo al collega Roberto Fico, quello della colf in nero: ‘La sua fidanzata dovrebbe chiarire e risolvere questa situazione. Io in questi anni sono stato attentissimo, pure alle cose più semplici come una multa stradale’.

alessandro di battista sahra agli internazionali di tennis 2018 3 alessandro di battista sahra agli internazionali di tennis 2018 3

 

La multa stradale magari l’avrà pagata subito, il biglietto per accedere alle partite degli Internazionali come i comuni mortali, no…

 

 

ORGANIGRAMMA DELL’ASSOCIAZIONE DENOMINATA “MOVIMENTO 5 STELLE”

https://www.ilblogdellestelle.it/2017/12/e_ora_di_pensar.html

 

alessandro di battista sahra agli internazionali di tennis 2018 4 alessandro di battista sahra agli internazionali di tennis 2018 4

 

 

Sono organi dell'Associazione denominata MoVimento 5 Stelle:

 

1. il Garante: GRILLO Giuseppe Piero detto "Beppe”

 

2. il Capo Politico: DI MAIO Luigi

 

3. il Comitato di Garanzia, composto da: CRIMI Vito Claudio, CANCELLERI Giovanni Carlo, LOMBARDI Roberta

 

4. il Collegio dei Probiviri, composto da: CATALFO Nunzia, CARINELLI Paola, FRACCARO Riccardo

 

5. il Tesoriere: DI MAIO Luigi

 

6. l’Assemblea.

alessandro di battista sahra agli internazionali di tennis 2018 5 alessandro di battista sahra agli internazionali di tennis 2018 5 accordi e disaccordi accordi e disaccordi accordi e disaccordi accordi e disaccordi alessandro di battista con sahra alessandro di battista con sahra

 

 

Condividi questo articolo

politica

DOPO LE ELEZIONI, CHE FARA’ MARIO DRAGHI? – PER LUI CI SONO QUATTRO STRADE APERTE: SEGRETARIO DELLA NATO, PRESIDENTE DELLA COMMISSIONE EUROPEA, PRESIDENTE DEL CONSIGLIO EUROPEO. LA QUARTA È UNA NOVITÀ: MEDIATORE TRA UCRAINA E RUSSIA - LA FIGURA DELL'INVIATO SPECIALE SULLA CRISI UCRAINA È QUELLA CHE QUALCHE MESE ERA STATA PENSATA PER LA MERKEL E CHE ORA MELONI POTREBBE RISPOLVERARE PER MARIOPIO - NATO, COMMISSIONE E CONSIGLIO UE SONO NOMINE CHE SI GIOCHERANNO ALLA SCADENZA DEI MANDATI ATTUALI TRA 2023 E 2024 – E POI C’E’ SEMPRE IL SOGNO QUIRINALE…

L'ORA DEL DESTINO PER SALVINI: SE FA FLOP FINISCE ALLA GRIGLIA – I GOVERNATORI DEL NORD, DA ZAIA A FEDRIGA, SONO PRONTI A DEFENESTRARE IL “CAPITONE” SE LA LEGA DOVESSE CROLLARE SONO IL 10% (E FAREBBERO UN GRAN FAVORE A GIORGIA MELONI CHE NON VEDE L’ORA DI SBARAZZARSI DI SALVINI) – AL SEGRETARIO DEL CARROCCIO VIENE RIMPROVERATA UNA LINEA NON-SENSE, DA ALCUNE PRESE DI POSIZIONI AUTONOME SULLA PANDEMIA (IL PENTIMENTO PER IL SÌ FORNITO DALLA LEGA ALLE RESTRIZIONI ANTI-COVID) ALLE MATTANE IN POLITICA ESTERA, CON IL SUO RAPPORTO CON LA RUSSIA…