PURE IN ITALIA ARRIVANO I GILET GIALLI. MA NON IN PIAZZA, DAL NOTAIO! SALVATORE BUSSU, UN EX GRILLINO CHE NON RIUSCÌ A SUPERARE LE ''REGIONARIE'' SARDE, HA REGISTRATO NOME E SIMBOLO: ''IL CLAMORE MEDIATICO CI HA COLTI DI SORPRESA. MA NOI OCCUPEREMO LO SPAZIO POLITICO CHE IL M5S HA TRADITO. ORA CI SIAMO NOI''. COME I CUGINI FRANCESI? ''NOI NON SIAMO VIOLENTI, SIAMO EQUILIBRATI''

-

Condividi questo articolo

1. IN ITALIA ARRIVA IL PARTITO DEI GILET GIALLI?

Simone Fontana per www.wired.it

SALVATORE BUSSU AD ALGHERO DA ALGUER PUNTO IT SALVATORE BUSSU AD ALGHERO DA ALGUER PUNTO IT

 

I gilet gialli sbarcano in Italia e ben presto potrebbero diventare un vero e proprio partito. Il movimento che per settimane ha infiammato le strade di Parigi con la propria piattaforma di proposte anti-Macron ha ingolosito molti fin dal primo momento anche qui da noi, ottenendo gli endorsementdi Potere al popolo e di Casapound, ma anche l’appoggio di esponenti di spicco del Movimento 5 stelle come Alessandro Di Battista e Beppe Grillo. Ma oggi, come rivela Adnkronos, in cantiere ci sarebbe addirittura un soggetto politico, con un logo già registrato all’ufficio brevetti del Mise.

 

IL SIMBOLO DEI GILET GIALLI ITALIANI IL SIMBOLO DEI GILET GIALLI ITALIANI

A chi appartiene il logo

A bruciare tutti sul tempo ci ha pensato Salvatore Bussu, un imprenditore agricolo di Alghero in passato molto vicino al Movimento 5 Stelle, tanto da candidarsi alle Regionarie sarde – la votazione su Rousseau con cui negli scorsi mesi di novembre e dicembre il partito ha selezionato il suo candidato presidente di regione – classificandosi al secondo posto con 47 voti (alla votazione parteciparono comunque appena 1453 iscritti).

 

gilet gialli gilet gialli

Qualche giorno dopo la disfatta arriva però l’intuizione e così il 10 dicembre ecco depositato il logo “Gilet Gialli“, composto dall’iconico giubbotto catarifrangente arricchito da un a striscia tricolore. “La struttura del partito è a buon punto” ha rivelato Bussu ad Adnkronos. “Vogliamo portare avanti un discorso serio, certamente non con i toni che ci sono in Francia. Questo progetto coinvolge già tante persone: ce la metteremo tutta, non sarà una cosa improvvisata“.

 

Il precedente

gilet gialli gilet gialli

L’idea di trasformare il movimento di protesta in una struttura partitica organizzata non è esattamente una novità e nei giorni scorsi dall’altra parte delle Alpi il simbolo era già stato registrato da Florian Philippot, leader di un movimento di estrema destra chiamato “Patriots”, composto da fuoriusciti dal Front National – oggi Rassemblement National – che consideravano troppo centriste le posizioni di Marine Le Pen.

 

KARL LAGERFELD GILET GIALLO KARL LAGERFELD GILET GIALLO

Ma Bussu giura di non aver più nulla a che fare con nessuno dei partiti dell’arco costituzionale e che, anzi, “più di un esponente politico di spicco” si sarebbe fatto sentire, offrendogli dei soldi in cambio della proprietà del logo. Ma lui tira dritto e nei progetti la sua creatura dovrebbe portare avanti temi cari al “vecchio Movimento 5 Stelle“, ma senza “istanze fantasiose o populiste“, avverte.

 

Nei giorni più caldi della protesta, i simpatizzanti italiani dei gilet jaunesavevano creato il Coordinamento nazionale dei gilet gialli Italia, un’organizzazione che si strutturava tramite Facebook e che aveva attirato le simpatie dell’ex generale Antonio Pappalardo e dell’esule a 5 Stelle Ivan Della Valle, mentre ad inizio dicembre un corteo di protesta contro il caro-benzina aveva marciato a Taranto con il vessillo dei manifestanti francesi. Esperienze con le quali Bussu specifica di non avere alcun legame.

 

2. "I GILET GIALLI C' EST MOI. ALTRO CHE 5STELLE"

Dall'articolo di Tommaso Rodano per ''il Fatto Quotidiano''

 

EMMANUEL MACRON BRIGITTE GILET GIALLI EMMANUEL MACRON BRIGITTE GILET GIALLI

Paura: le furibonde proteste francesi contagiano l' Italia. Per ora non si manifestano in piazza, ma dal notaio: Salvatore Bussu, 49enne di Alghero, ha depositato il marchio "Gilet gialli" all' ufficio brevetti del Ministero dello Sviluppo economico. Bussu è un ex Cinque Stelle, candidato senza fortuna alle Regionarie sarde dello scorso dicembre. Dei vecchi compagni si dice molto deluso, sulla sua nuova avventura invece è prudentissimo: "Mi dispiace ma non sono autorizzato a parlarne".

 

(…) La notizia dei Gilet gialli è uscita senza preavviso, non pensavamo che avrebbe avuto una tale diffusione mediatica. (…) Ora quel simbolo è nostro. Nessun nuovo partito potrà usare il nostro nome e il nostro logo (un giubbotto catarinfrangente con una striscia tricolore, ndr). Chiunque avrà intenzione di farlo, dovrà prima parlare con me.

 

parigi gilet gialli parigi gilet gialli

Bene. Ma i Gilet gialli sono un movimento di piazza, pure parecchio incazzoso, mica un partito politico.

Le assicuro che la nostra esperienza sarà completamente diversa. Noi siamo persone serie, equilibrate, di buon senso. Non siamo violenti, abbiamo un atteggiamento molto più ragionevole.

 

(…) in quello spazio politico […] C' erano i Cinque Stelle, c' erano Ora c' è Salvatore Bussu. Clic.

gilet gialli 5 gilet gialli 5 gilet gialli 4 gilet gialli 4

 

 

Condividi questo articolo

politica

MATTEO, DATTI PACE! ENRICO LETTA SPEGNE GLI ARDORI DI RENZI: “ESCE DAL PD? NON HA SENSO. SE IL GOVERNO NON DURA È UNA CATASTROFE E VINCE SALVINI - L’ASSENZA DI TOSCANI È UNA VENDETTA CONTRO RENZI? BISOGNA EVITARE DI FARE PICCOLE POLEMICHE E RIMBOCCARSI LE MANICHE" - SÌ ALL’INTESA CON IL M5S PER LE REGIONALI. L’EMILIA-ROMAGNA È LA LINEA DEL PIAVE. CONTE È IL MOTORE ESTERNO CHE SPINGE I 3 PARTITI DI GOVERNO A PRESENTARSI INSIEME. SUI MIGRANTI: "TRA PORTI CHIUSI E PORTE APERTE SERVE UNA TERZA VIA”

LA GUERRA DELLO SPORT – PIROSO SCATENATO SU MALAGO’: “PER RIMEDIARE AI PRESUNTI DANNI FATTO ALLO SPORT ITALIANO DALLA RIFORMA GIORGETTI, IL CONI CHIEDE AL CIO, (CIOÈ UN ORGANISMO SOVRANAZIONALE), L'ESCLUSIONE DELL’ITALIA DA TOKYO 2020 E LA REVOCA DEI GIOCHI INVERNALI 2026, CAUSANDO COSÌ UNO SFREGIO D'IMMAGINE AL NOSTRO PAESE SUPERIORE AL VULNUS INVOCATO. SE NON È UN ‘MUOIA SANSONE CON TUTTI I FILISTEI’, GLI ASSOMIGLIA MOLTO – I RAPPORTI TRA MALAGO’ E SPADAFORA E QUEL “WARNING” DI DI BATTISTA