PUTIN TENDE LA MANO E ZELENSKY LA MOZZICA! – IL PRESIDENTE UCRAINO STRONCA L’APERTURA ARRIVATA OGGI DA MOSCA SULLE TRATTATIVE PER IL CESSATE IL FUOCO: “NON POTRÀ ESSERCI ALCUN NEGOZIATO DI PACE SENZA IL RITIRO DELLE TRUPPE RUSSE. LE PERSONE CHE UCCIDONO, VIOLENTANO, COLPISCONO LE NOSTRE CITTÀ NON POSSONO VOLERE LA PACE. DOVREBBERO PRIMA LASCIARE IL NOSTRO TERRITORIO”

-

Condividi questo articolo


PUTIN ZELENSKY PUTIN ZELENSKY

(ANSA-AFP) - Non potrà esserci alcun negoziato di pace senza il ritiro delle truppe russe dall'Ucraina. Lo ha detto Volodymyr Zelensky dopo l'incontro con il presidente turco Recep Tayyip Erdogan e il Segretario generale dell'Onu Antonio Guterres a Leopoli. "Le persone che uccidono, violentano, colpiscono le nostre città con missili da crociera ogni giorno non possono volere la pace. Dovrebbero prima lasciare il nostro territorio, poi vedremo", ha detto Zelensky in conferenza stampa, chiedendo di "non fidarsi della Russia".

Emmanuel Macron con Zelensky Emmanuel Macron con Zelensky putin zelensky putin zelensky MURALE BACIO PUTIN ZELENSKY MURALE BACIO PUTIN ZELENSKY

 

Condividi questo articolo

politica

ECCO COSA C’E’ DIETRO IL NO DELLA MELONI A LICIA RONZULLI MINISTRO – CECCARELLI SCODELLA UN SAPIDO RITRATTONE DELL’INFERMIERA DEL BANANA CANDIDATA A GUIDARE IL MINISTERO DELLA SANITA’ (MA LEI SMENTISCE): DALLA FOTO IN CUI ALLATTAVA A STRASBURGO ALLA TESTIMONIANZA A PROPOSITO DI IDOLETTI DELLA FERTILITÀ ACCOLTI A GIROTAVOLA DURANTE LE CENE A VILLA SAN MARTINO - “NEI GIORNI CONCITATI DEL QUIRINALE TRA RONZULLI E MELONI QUALCOSA DI STORTO DEVE ESSERSI VERIFICATO. E UN NO PRIMA ANCORA DI COMINCIARE È GIÀ UN NO CHE VALE PER IL FUTURO”