"NON PERMETTEREMO CHE LA COSTITUZIONE VENGA STRAVOLTA DALLA DESTRA" - LETTA SULLE RIFORME INCASSA L’APPOGGIO DI SALVINI CHE BLOCCA IL PRESIDENZIALISMO DELLA MELONI: “SE DEVO CAMBIARE LA COSTITUZIONE, PREFERISCO CONDIVIDERE LE RIFORME PERCHÉ LE RIFORME A COLPI DI MAGGIORANZA NON VANNO LONTANO. SE VUOI RIFORMARE LA COSTITUZIONE È DOVEROSO COINVOLGERE IL PAESE, NON SOLO I PARTITI”

-

Condividi questo articolo


Da repubblica.it

 

enrico letta enrico letta

Letta: "Non permetteremo che la costituzione venga stravolta dalla destra"

"Abbiamo fatto la scelta di difendere la Costituzione italiana, nata dalla Resistenza e dell'antifascismo, non permetteremo che quella Costituzione, la più bella del mondo, venga stravolta dalla destra". Lo ha detto il segretario del Pd, Enrico Letta, al comizio in Piazza del Popolo a Roma con cui viene chiusa della campagna elettorale della lista Pd-Italia democratica e progressista.

 

Salvini, "D'accordo con Meloni? Preferisco condividerle"

"Se devo cambiare la Costituzione, preferisco condividere le riforme perché le riforme a colpi di maggioranza non vanno lontano. Se vuoi riformare la Costituzione è doveroso coinvolgere il Paese, non solo i partiti". Così il segretario della Lega, Matteo Salvini alla domanda se è d'accordo con Giorgia Meloni sull'ipotesi di approvare alcune riforme costituzionali, come il presidenzialismo, anche senza i voti della sinistra. Salvini l'ha detto durante  la maratona pre-elettorale in corso sui social.

MELONI SALVINI 45 MELONI SALVINI 45 SALVINI BERLUSCONI MELONI LUPI SALVINI BERLUSCONI MELONI LUPI SALVINI MELONI SALVINI MELONI

 

 

Condividi questo articolo

politica

FLASH! – IL CUCÙ DI SEBASTIANO MESSINA: “IL MINISTRO DELLA SALUTE ORAZIO SCHILLACI DICE CHE NON CONVIENE FAR PAGARE LE MULTE A CHI SI È RIFIUTATO DI VACCINARSI, PERCHÉ ‘RICHIEDERE IL PAGAMENTO POTREBBE COSTARE DI PIÙ DI QUELLO CHE POI NE POTREBBE DERIVARE’. SI APPLICHERÀ AI NO VAX LA STESSA REGOLA CHE È VALSA PER ANNULLARE TUTTE LE INGIUNZIONI DEL FISCO INFERIORI AI 1.000 EURO. DOPO LA ROTTAMAZIONE DELLE CARTELLE ESATTORIALI AVREMO LA ROTTAMAZIONE DELLE CARTELLE CLINICHE”