SARÀ ZINGALES IL NUOVO VATE DEGLI ANTI-EURO?: “UNA MONETA SENZA EROI E SENZA STATO. SERVIVA A BERLINO PER CONTRASTARE LE SVALUTAZIONI COMPETITIVE DELLA LIRA”

Il professore di Chicago: “La verità è che non c'è alcun dibattuto sui costi e i benefici dell’euro e questo rafforza i ciarlatani, gli unici a occuparsi della questione" - “Serve un’unione fiscale. C’è rischio che l’Italia finisca come l’Argentina, con uno Stato ancora più corrotto e intrusivo, che mente sui dati del Pil e dell’inflazione”…

Condividi questo articolo


LUIGI ZINGALES LUIGI ZINGALES 1. UE: ZINGALES, EURO UTILE A BERLINO, TEMEVA SVALUTAZIONI LIRA  
(ANSA) - "Una volta, con la lira, l'Italia aveva in mano uno strumento monetario, quello delle svalutazioni competitive, che la Germania temeva. L'euro è stato utile a Berlino, che negli anni prima della crisi ha ridotto il costo del lavoro facendo così una manovra chiaramente deflattiva".
 
 Ad affermarlo, in un intervento al Festival dell'economia di Trento, è stato Luigi Zingales, economista della University of Chicago Booth School of Business. Tra i timori di Zingales, "il primo - ha detto - è che l'Italia finisca come l'Argentina, con uno Stato ancora più corrotto e intrusivo, che mente persino sui dati del PIL e dell'inflazione. Il secondo è che l'unificazione europea continui a procedere sul binario di quella italiana, ossia un'unificazione fatta da pochi idealisti e un po' di gente cinica".
 
IL LIBRO DI LUIGI ZINGALES EUROPA O NO IL LIBRO DI LUIGI ZINGALES EUROPA O NO 2. UE: ZINGALES, EURO È MONETA SENZA EROI E SENZA STATO EURO EURO
 (ANSA) - "L'euro è una moneta senza eroi e senza Stato". A dirlo è l'economista Luigi Zingales, che in occasione della terza giornata del Festival dell'Economia di Trento ha presentato il suo nuovo libro 'Europa o no' (Rizzoli), insieme agli economisti Paolo Manasse e Filippo Taddei. "Dicono - ha proseguito Zingales - che qualche volta nel libro strizzo un po' l'occhio ai no-euro. La verità è un'altra: oggi non c'è alcun dibattuto sui costi e i benefici della moneta unica e questo rafforza i ciarlatani, gli unici a occuparsi della questione".
 
Mostrando una banconota da 5 dollari, poi una da 5 euro, Zingales ha osservato: "Sulla banconota da 5 dollari c'è un monumento a Washington e il volto di un presidente, su quella da 5 euro ci sono disegnate strutture architettoniche che non esistono. Il punto, a parere di Zingales, è che "i padri fondatori dell'euro prima hanno creato la moneta, poi hanno demandato a una crisi (quella che si è verificata in questi anni) la nascita di istituzioni a sostegno di questa moneta".
  merkel e kohl merkel e kohl
E' necessaria, per Zingales, "una qualche forma di unione fiscale, se si vuole tenere in piedi l'euro, altrimenti si prenda atto che manca questa volontà e, come in una coppia che litiga e non riesce più ad andare d'accordo, si arrivi a un divorzio".

 

Condividi questo articolo

politica