SFILA IN PROCURA (TACCO 12) EMANUELA TALENTI, LA SHOWGIRL AMICA DI FORMINCHIONI - SUI VERSAMENTI SUL SUO CONTO CORRENTE TANTI “NON RICORDO… - “IN QUESTO PROCEDIMENTO I PRESUNTI CORRUTTORI PRIVATI STANNO DENTRO MENTRE IL PRESUNTO CORROTTO STA FUORI E NON RENDE INTERROGATORIO” - LA DICHIARAZIONE BOMBA E’ DEL DIFENSORE DI COSTANTINO PASSERINO, UNO DEI PRINCIPALI INDAGATI DELL’INCHIESTA SULLE TANGENTI DELLA SANITA’ MILANESE…

Condividi questo articolo


Emilio Randacio per La Repubblica

Un vestitino a fiori attillato, scarpe tacco 12 e occhiali scuri calati sul volto. Si è presentata così, ieri pomeriggio, Emanuela Talenti alla procura di Milano. In qualità di testimone, la presentatrice televisiva è entrata nell'inchiesta sulla fondazione Maugeri. Per i poco avvezzi di gossip, la Talenti è stata fino al 2004 la compagna del governatore della Lombardia, Roberto Formigoni.

VIGNETTA BENNY DA LIBERO INVISTO A SCOMPARIRE PER FORMIGONIVIGNETTA BENNY DA LIBERO INVISTO A SCOMPARIRE PER FORMIGONI

E proprio sui rapporti finanziari con l'esponente politico del Pdl, i pm milanesi, Laura Pedio e Antonio Pastore, ieri le hanno voluto chiedere spiegazioni in merito ad alcuni versamenti effettuati dal governatore, su conti a lei riconducibili. Fino al 2009, anche 5 anni dopo la fine della loro storia, alla Talenti sarebbero arrivate somme che il rapporto degli investigatori che costituisce la base dell'inchiesta calcola intorno ai 135mila euro. Non si conoscono le spiegazioni date dalla showgirl, che avrebbe però opposto molti «non ricordo» alle domande dei magistrati.

FORMIGONI E LA TALENTIFORMIGONI E LA TALENTI

Ieri però, probabilmente per l'ultimo giorno prima delle ferie, l'inchiesta che vede Formigoni indagato per corruzione aggravata, ha nuovamente impegnato fin dal mattino i magistrati. Davanti al Tribunale del Riesame, i legali dei principali indagati (il faccendiere Pierangelo Daccò e Costantino Passerino), sono ricorsi per chiedere l'annullamento di un maxisequestro da 60 milioni di euro eseguito poche settimane fa. A margine dell'udienza, uno dei legali di Passerino, il professor Roberto Rampioni, ha voluto sottolineare quella che, secondo lui, è una anomalia dell'inchiesta.

ROBERTO FORMIGONI CIRCONDATO DALLE TELECAMEREROBERTO FORMIGONI CIRCONDATO DALLE TELECAMERE

«In questo procedimento - ha spiegato Rampioni - i presunti corruttori privati stanno dentro (agli arresti,ndr),mentre il presunto corrotto sta fuori e non rende interrogatorio ». Senza mai citarlo, il legale ha fatto un chiaro riferimento proprio al governatore Formigoni. «Qui - ha insistito polemicamente Rampioni - si contesta l'appropriazione indebita e allo stesso tempo si tiene in piedi anche l'accusa di corruzione».

VIGNETTA BENNY FORMIGONI IN BARCAVIGNETTA BENNY FORMIGONI IN BARCA

La Fondazione Maugeri, intanto, dopo aver visto nell'aprile scorso decapitare i propri vertici dall'inchiesta della procura, tenta di ripartire. Il legale del centro
pavese, Francesco Centonze, due giorni fa ha depositato in procura il nuovo organigramma della società, appena rinnovato, con tanto di certificazione di una società internazionale di revisione dei bilanci. «Non possiamo ancora abbassare la guardia - ha spiegato ieri il nuovo presidente Aldo Maugeri - ma siamo ottimisti sulla possibilità della Fondazione Maugeri di disporre di tutte le risorse necessarie per proseguire la sua attività, sia clinica che scientifica

 

 

Condividi questo articolo

ultimi Dagoreport

DAGOREPORT – FINORA, LO SCANDALO CHE HA TRAVOLTO GENOVA HA UN SOLO VINCITORE: E' GIGI APONTE  - AZZOPPATO IL SUO TIGNOSO COMPETITOR, ALDO SPINELLI, SISTEMATI AI DOMICILIARI I COMPAGNI DI YACHT E DI FICHES, TOTI E SIGNORINI, L'ARMATORE PARTENOPEO E PARTE-SVIZZERO NON SOLO NON È INDAGATO, MA NON È STATO NEMMENO ASCOLTATO DALLA PROCURA DI GENOVA COME PERSONA INFORMATA SUI FATTI. NIENTE. ALLA FINE IL PATRON DI MSC POTRÀ REGNARE INCONTRASTATO SUL PORTO DELLA CITTÀ LIGURE CHE, GRAZIE AL MAXI-PROGETTO DELLA DIGA FORANEA E AI SOLDI DEL PNRR, DIVENTERÀ IL PRINCIPALE HUB DEL MEDITERRANEO - SPINELLI PAGA LA SUA HYBRIS: COME SI FA A METTERE I BASTONI TRA LE ELICHE AL COLOSSO MSC SFIDANDO LA PRIMA LEGGE DEL POTERE: ''ARTICOLO QUINTO, CHI HA I SOLDI HA VINTO''? - IL PROFONDO LEGAME DI APONTE CON ISRAELE E I SUOI APPARATI, A PARTIRE DAL MOSSAD: IL SUOCERO, IL BANCHIERE EBREO PINHAS DIAMANT, È UNO DEI FONDATORI DELLO STATO EBRAICO, E I CARGO MSC VENGONO CONSIDERATI ''NAVI ISRAELIANE''. INFATTI GLI HOUTHI LE ATTACCANO...

DAGOREPORT - TRUCIDONI SPAPPOLATI DALL’IGNORANZA, COATTONI CON LIBIDO MONNEZZARA, PIT-BULLI DI BORGATA ALLA RICERCA DELLA "BANDA DEL TRUCIDO", TRATTENETE LA CLAVA. GOVERNATE LO SHOCK. SIETE TUTTE PERSONE NORMALI, GIA' PRONTI PER LA SANTA SEDE E PALAZZO CHIGI - PARE INCREDIBILE, MA I VOSTRI CANONI DI STILE, PARAMETRI DEL GUSTO, GIÀ INFERIORI A QUELLI DEL BABBUINO, SONO STATI SUPERATI DA PAPA BERGOGLIO E "MELONI, DETTA GIORGIA" - E' COSI': TIRARE FUORI IL PROPRIO TRATTO COATTO, IMPORCHETTATO DAL SARCASMO FEROCE E DALLO SBERLEFFO ATROCE, È L'ULTIMA STRATEGIA DI COMUNICAZIONE POLITICA PER ABBINDOLARE LA PANCIA DEL PAESE. QUELLA MAGGIORANZA ALL’INCONTRARIO CARA A VANNACCI CHE DETESTA IL FIGHETTISMO DEL RADICAL-SCICCHISMO CHE LA REGINA DI COATTONIA LIQUIDA CON UN POETICO: "PIACERE. QUELLA STRONZA DELLA MELONI. COME STA?"

DAGOREPORT – DR. GIORGIA E MRS. MELONI: LA DUCETTA CAMALEONTE SI SDOPPIA TRA ITALIA E UE! IN CASA PARTE DI CAPOCCIA CON DE LUCA, IN EUROPA FA IL GIOCO DELLE TRE CARTE PER SPUNTARE UN COMMISSARIO DECENTE PER L’ITALIA. E DOPO LE EUROPEE LA PERSONALITÀ DI “QUELLA STRONZA” (AUTO-CIT.) SUBIRÀ UNA NUOVA SCISSIONE: SCHIERATA ALL’OPPOSIZIONE COME LEADER DI ECR, ALLEATA “AFFIDABILE” PER SOSTENERE URSULA – TAJANI PRESIDENTE DELLA COMMISSIONE? È UNA PROVOCAZIONE DEI TEDESCHI PER METTERE ALL’ANGOLO LA DUCETTA – LE TRAME DI MACRON E SCHOLZ: MAI CON I CONSERVATORI…