SOGNO O SONDAGGIO? – FRATELLI D’ITALIA PERDE DUE DECIMALI E ARRIVA AL 28,5%: I PICCOLI SMOTTAMENTI NON CAMBIANO LA SOSTANZA, MA IL PARTITO DELLA MELONI NON VEDE IL SEGNO “PIÙ” DAL 28 DICEMBRE – FORZA ITALIA RISALE AL 7,3%, LA LEGA STABILE ALL’8,6% - IL PD AL 19,&%, IL M5S SCENDE AL 16 – AZIONE-AVS VICINE AL 4% (SOGLIA DI SBARRAMENTO ALLE EUROPEE), RENZI SI ALLONTANA…

-

Condividi questo articolo


 

Estratto da www.repubblica.it

 

giorgia meloni giorgia meloni

Continua a perdere piccoli frammenti di consenso FdI nel 2024. Lo rileva la Supermedia AGI/Youtrend di questa settimana, media ponderata dei sondaggi nazionali sulle intenzioni di voto […] che include sondaggi realizzati dal 25 gennaio al 7 febbraio […]

 

Il partito di Giorgia Meloni registra un meno 0,2 per cento rispetto alla Supermedia di fine 2023, pubblicata il 25 gennaio 2023. Un calo che si va ad aggiungere agli altri decimi lasciati per strada nelle precedenti settimane e porta l’indice di gradimento al 28,5 per cento.

 

L’ultimo segno “più” risale ormai al 28 dicembre e anche se si tratta di scostamenti relativi, resta di sicuro sempre più lontano il picco del 29 per cento registrato a novembre scorso. Più evidente […] il calo rispetto a un anno fa, quando la fiamma superava il 30 per cento.

 

CONTE SCHLEIN CONTE SCHLEIN

[…] Forza Italia […] risale di tre decimi […]. Ferma invece la Lega, nonostante l’attivismo di Matteo Salvini per contendere alla premier la platea nazionalista. Si assiste invece a una sorta di "riequilibrio" tra le forze di opposizione: l'area di centrosinistra intorno al Pd risale leggermente, così come quella dell'ex Terzo Polo, e ciò avviene ancora a scapito del M5S, che perde mezzo punto […]. Si accende la sfida tra Verdi/Sinistra e Azione, entrambe appena al di sotto della fatidica soglia del 4 per cento.

 

Ecco i dati nel dettaglio.

 

SUPERMEDIA LISTE

FDI 28,5 (-0,2)

 

PD 19,6 (+0,1)

 

TEMPTATION ISLAND - MEME BY EMILIANO CARLI TEMPTATION ISLAND - MEME BY EMILIANO CARLI

M5S 16,0 (-0,5)

 

Lega 8,6 (=)

 

Forza Italia 7,3 (+0,3)

 

Verdi/Sinistra 3,9 (+0,1)

 

Azione 3,9 (+0,4)

 

Italia Viva 2,9 (-0,2)

 

+Europa 2,3 (+0,3)

 

Italexit 1,6 (-0,1)

 

Unione Popolare 1,2 (-0,2)

 

Noi Moderati 1,2 (=)

 

SUPERMEDIA COALIZIONI 2022

 

Centrodestra 45,6 (=)

giorgia meloni giorgia meloni

 

Centrosinistra 25,8 (+0,3)

 

M5S 16,0 (-0,5)

 

Terzo Polo 6,7 (+0,2)

 

Italexit 1,6 (-0,1)

 

Altri 4,3 (+0,1)

 

Condividi questo articolo

ultimi Dagoreport

DAGOREPORT! - FORZA ITALIA, SI CAMBIA MUSICA: LETIZIA MORATTI RITORNA PREPOTENTEMENTE IN FORZA ITALIA MA NON NEL RUOLO DI COMPARSA: PER IMPRIMERE UNA SVOLTA MODERATA AL PARTITO DEL FU CAVALIERE, PIER SILVIO E MARINA HANNO SCELTO UN POLITICO DISTANTE 'ANNI DUCE' DALLA DESTRA DEI FEZ-ZOLARI, UNA CHE NON MANCA MAI DI RICORDARE IL PADRE PARTIGIANO, TANT'È CHE ALLE REGIONALI IN LOMBARDIA SCESE IN CAMPO, E FU SCONFITTA, DA MELONI-SALVINI - L'ADDIO ALL'ERA POLITICA DI SILVIO BERLUSCONI E' GIÀ INIZIATO A MEDIASET CON LO SBARCO DELLA BERLINGUER. SI È AVUTA ULTERIORE PROVA DEL CAMBIO DI STRATEGIA DI PIER SILVIO CON LA MIELOSA PROFFERTA DI ASSUNZIONE RIVOLTA PUBBLICAMENTE A FABIO FAZIO, SBARCATO NON A CASO SU CANALE5 COME CONDUTTORE DELLO SPECIALE IN MEMORIA DI MAURIZIO COSTANZO - IL NUOVO BISCIONE SECONDO IL BERLUSCONINO: MENO TRALLALA' PER CASALINGHE E PIU' PROGRAMMI INTELLETTUALMENTE VIVACI. I TALK DI RETE4? CALMA. FINCHE' C'E' CONFALONIERI... - VIDEO

DAGOREPORT – SOLO IN ITALIA LE ELEZIONI EUROPEE SONO VISTE COME UNA SFIDA DE' NOANTRI PER PESARE IL CONSENSO E ARRIVARE A UN REGOLAMENTO DI CONTI TRA I DUELLANTI MELONI E SALVINI - AL DI LA' DELLE ALPI SONO INVECE CONSAPEVOLI CHE, NELL'ATTUALE DISORDINE MONDIALE, CON STATI UNITI E RUSSIA CHE HANNO DAVANTI LE PIU' DIFFICILI ELEZIONI PRESIDENZIALI, IL VOTO DEL 9 GIUGNO RAPPRESENTA UN APPUNTAMENTO CHE PUO' CAMBIARE LA STORIA DELL'UNIONE - "IO SO' GIORGIA", ATTRAVERSO IL FEDELE PROCACCINI, INVOCA L'ALLEANZA TRA ECR E IL PPE BUTTANDO FUORI I SOCIALISTI. IDEA SUBITO STRONCATA DAL LEADER DEI POPOLARI WEBER. PERCHE' IL CLIMA È CAMBIATO IN GERMANIA: CDU-CSU E SOCIALISTI MIRANO DI TORNARE ALLA 'GROSSE KOALITION' PER ARGINARE L’AVANZATA DEI NEONAZI DI AFD E SFANCULARE I VERDI…