TUTTI SUL CARRO DI GUALTIERI - ENRICO LETTA HA CHIAMATO IL NEO-SINDACO E GLI HA DATO SOLO UN CONSIGLIO: "AFFIDATI A GENTE COMPETENTE, DI ALTO PROFILO E NON ASCOLTARE LE RICHIESTE CHE ARRIVANO DALLE CORRENTI DEL PD…". AVRÀ SAPUTO DELLE FREQUENTI TELEFONATE A GUALTIERI DA PARTE DI NICOLA ZINGARETTI E MASSIMO D'ALEMA? AH, SAPERLO… 

-

Condividi questo articolo


enrico letta roberto gualtieri nicola zingaretti enrico letta roberto gualtieri nicola zingaretti

Dagonews

 

Squilla senza sosta il telefono di Roberto Gualtieri, anzi ribolle. Più di un centralino. Tutti lo chiamano, lo blandiscono, lo allisciano: "Complimenti, sindaco!". Ma dietro ogni elogio c'è una richiesta o qualcuno da "segnalare".

 

Una colata di attenzioni che ha messo in allerta Enrico Letta: ha fiutato l'effetto "bandwagoning", con i vecchi volponi zompati sul carro del flebile Gualtieri, pronti a banchettare al tavolo delle nomine.

 

ENRICO LETTA ROBERTO GUALTIERI ENRICO LETTA ROBERTO GUALTIERI

Ecco perché l'unica raccomandazione di Letta al neosindaco è stata: "Caro Roberto, affidati a gente competente, di alto profilo e non ascoltare le richieste che arrivano dalle correnti del Pd…". Avrà saputo delle frequenti telefonate a Gualtieri da parte di Nicola Zingaretti e Massimo D'Alema?

 

Non sarebbe la prima volta che viene subissato di "attenzioni": ai tempi in cui era ministro dell'Economia, Gualtieri - non propriamente un cuor di leone - era costretto a sciropparsi i consigli dei suoi dante-causa. Avviso ai navigati: circola il nome di Giovanna Melandri come vicesindaco con delega alla Cultura.

enrico letta giovanna melandri enrico letta giovanna melandri NICOLA ZINGARETTI E MASSIMO DALEMA NICOLA ZINGARETTI E MASSIMO DALEMA

 

Condividi questo articolo

politica

DAGOREPORT - BERLUSCONI FA BENE A SOGNARE IL QUIRINALE: UN SONDAGGIO LO DA' SECONDO NEL GRADIMENTO DEGLI ITALIANI (20,6%) SECONDO SOLO A DRAGHI (23,4%) E PRIMA DEL MATTARELLA-BIS (19,3%) - IL CAV, ORMAI FUORI DI TESTA, HA CHIESTO AL FIDATO GIANNI LETTA DI ORGANIZZARE UN INCONTRO CON IL NIPOTE, ENRICO LETTA PER DISCUTERE DELLA SUA ELEZIONE AL COLLE. AL VOLTO BASITO DELL'EMINENZA AZZURRINA, BERLUSCONI HA RISPOSTO CON LO SLANCIO MESSIANICO DI CHI È CONVINTO DI POTER ARRIVARE DOVE VUOLE: "SONO SICURO CHE SE GLI PARLO, LO CONVINCO..."

MATTEO DA LEGARE - SE GIORGIA MELONI HA QUALCHE PROBLEMINO CON IL SUO PARTITO, MATTEO SALVINI NON SE LA PASSA MEGLIO. HA DOVUTO INCASSARE UNA COCENTE SCONFITTA IN EUROPA: I POLACCHI DI KACZYNKSI E MORAWIECKI HANNO RIFIUTATO LE SUE AVANCES A CONFLUIRE NELL'EUROGRUPPO DELLE DESTRE PER RESTARE NEL GRUPPO “CONSERVATORI E RIFORMISTI” INSIEME A GIORGIA MELONI. I POLACCHI NON ACCETTERANNO MAI DI SCHIERARSI CON L'ESTREMA DESTRA DI MARINE LE PEN - IL "CAPITONE", OLTRE ALLE SBERLE IN EUROPA, DEVE ANCHE GESTIRE LE SCAZZOTTATE SUL VACCINO NELLA LEGA...

IL CICLONE ZEMMOUR SI ABBATTE SULLA FRANCIA - IL GIORNALISTA DI ESTREMA DESTRA HA SCIOLTO UFFICIALMENTE LA RISERVA DOPO QUATTRO MESI PASSATI A TENTENNARE: SI CANDIDERÀ ALLE PRESIDENZIALI E SFIDERÀ MACRON E LE PEN - LA DECISIONE È MATURATA NEL MOMENTO IN CUI È PIÙ DEBOLE, DOPO LE RIVELAZIONI SULLA LIAISON CON L’ASSISTENTE SARAH KNAFO E LA FOTO IN CUI FA IL DITO MEDIO A UNA PASSANTE - ALLA FINE, CON I SOVRANISTI SPACCATI TRA LUI E MARINE, RISCHIANO DI GUADAGNARCI I REPUBBLICANI…