TUTTI ALLA SCALA! – LA PRIMA DEL TEATRO MILANESE QUEST’ANNO SI FA POLITICA! TRA GLI OSPITI ILLUSTRI ALL’INAUGURAZIONE DEL 7 DICEMBRE, INFATTI, OLTRE AL CAPO DELLO STATO, SERGIO MATTARELLA, CI SARÀ ANCHE URSULA VON DER LEYEN. LA PRESIDENTE DELLA COMMISSIONE E LA MUMMIA SICULA SONO ATTESI ANCHE ALLA BOCCONI, PER LA CERIMONIA DI SALUTO A MARIO MONTI COME PRESIDENTE DELL’UNIVERSITÀ. E A METÀ GIORNATA AVRANNO UN COLLOQUIO E UN PRANZO IN PREFETTURA

-

Condividi questo articolo


Da www.corriere.it

 

ursula von der leyen sergio mattarella ursula von der leyen sergio mattarella

La Prima della Scala come occasione d'incontro per la politica. Tra gli ospiti illustri all'inaugurazione della stagione teatrale, il 7 dicembre a Milano con l'opera Boris Godunov, anche Sergio Mattarella e Ursula Von der Leyen. Il presidente della Repubblica e la presidente della Commissione europea, nella loro visita milanese, sono attesi anche alla Bocconi per la cerimonia di saluto a Mario Monti, l'ex premier e presidente dell'università che passerà il testimone al professor Andrea Sironi. A metà giornata Mattarella e Von der Leyen avranno un colloquio in Prefettura a cui seguirà un pranzo.

 

Condividi questo articolo

politica

“GIOVANNI HA SBAGLIATO, MA IO DIFENDO GLI AMICI. PRIMA SONO UN UOMO E POI UN SOTTOSEGRETARIO” – ANDREA DELMASTRO ABBANDONA IL COINQUILINO DONZELLI AL SUO DESTINO: “NON DOVEVA LEGGERE TESTUALMENTE L’INFORMATIVA. SONO IN ORDINE CON LA MIA COSCIENZA. NON SAPEVO CHE L’AVREBBE USATA” – “HO CHIARITO LA MIA POSIZIONE CON LA PREMIER E MI HA CREDUTO. NON ERANO DOCUMENTI SECRETATI. NON MID IMETTO, MA STO PENSANDO DI CAMBIARE CASA” – LA TELEFONATA DELLA MELONI: “NON MI PRENDERE PER I FONDELLI, SE SEMO CAPITI?”

“CI VUOLE UNA BELLA FACCIA TOSTA COME QUELLA DI RENZI PER DIRE CHE IL 41 BIS È STATA UNA VITTORIA POLITICA” IL SENATORE M5S SCARPINATO PRENDE A SCARPATE MATTEUCCIO: “LA LEGGE SUL 41 BIS È UNA LEGGE SPORCA DI SANGUE, VERSATO DA PAOLO BORSELLINO E DAI 5 AGENTI DELLA SCORTA CHE COSTRINSE UN PARLAMENTO RIOTTOSO AD APPROVARE IL 41 BIS. FU UNA VITTORIA DELLO STATO E DELLA SOCIETÀ CIVILE” – LA REPLICA DI RENZI CHE TIRA IN BALLO PALAMARA E IL PRESIDENTE EMERITO NAPOLITANO - VIDEO

“IL 41 BIS PER COSPITO? PER LUI C’ERANO ALTRI STRUMENTI ANCHE PER EVITARE UNA SALDATURA TRA FRANGE DEL TERRORISMO E CRIMINALITÀ ORGANIZZATA” – L'EX MINISTRO DELLA GIUSTIZIA, ANDREA ORLANDO, SI SCAGLIA CONTRO DONZELLI CHE HA ACCUSATO LUI E GLI ALTRI PARLAMENTARI DEM CHE SONO ANDATI A TROVARE COSPITO IN CARCERE DI AVER INCORAGGIATO L'ANARCHICO NELLA SUA BATTAGLIA CONTRO LO STATO: “RIDICOLO E CALUNNIOSO. NESSUNO DI NOI HA SPOSATO LA BATTAGLIA CONTRO IL 41 BIS. ABBIAMO CHIESTO CHE COSPITO FOSSE TRASFERITO PER LE SUE CONDIZIONI SANITARIE. LA MAGGIORANZA PROVA A INTIMIDIRCI. È UNA VICENDA INQUIETANTE”