I FRANCESI FACEVANO PRIMA A VIETARE LA TRASFERTA SOLO A IMMOBILE – PARI LAZIO A MARSIGLIA, "KING" CIRO DIVENTA IL MIGLIOR MARCATORE DELLA STORIA BIANCOCELESTE – IL LAZIALISSIMO GUY CHIAPPAVENTI: ‘C’E’ UN FILO CHE LEGA I DUE CENTRAVANTI-SIMBOLO DELLA LAZIO SILVIO PIOLA E CIRO IMMOBILE A MARSIGLIA…” - VIDEO
-  

-

Condividi questo articolo


 

https://video.corriere.it/marsiglia-lazio-gol-record-immobile/41f9426a-3dbf-11ec-9b6f-739aa46e3fb5

 

Dal profilo facebook di Guy Chiappaventi

immobile marsiglia lazio immobile marsiglia lazio

C’era un filo rosso ieri, la matassa stava a Marsiglia. Cominciava nel ’38, dove la Nazionale italiana giocò la prima partita dei Mondiali di Francia. Trovò “un’accoglienza fragorosamente ostile, rappresentava un nemico politico da umiliare, non solo la squadra da battere (Giorgio Tosatti). Diecimila fuoriusciti anti-fascisti e una folla scatenata contro la “squadra di Mussolini”. Fu Silvio Piola nei supplementari contro la Norvegia ad ammutolire lo stadio.

 

A Marsiglia, è un vecchio vizio francese, in Francia pensano ancora che i tribunali italiani siano quelli degli anni ’30, ieri un’altra battaglia. Come se rigiocasse la squadra del fascio. La nota del ministero dell’Interno, la scenografia antifascista, i poliziottI a proteggere con gli scudi i calciatori della Lazio sui calci d’angolo. Poi, quasi 90 anni dopo Piola, è arrivato l’attaccante ossimoro, Immobile. Una spina nel fianco. Il corpo che ruota attorno alla gamba destra. Goal. Lo stadio zitto. È un filo rosso, lega i due centravanti-simbolo della Lazio. È una storia bastarda. È la nostra.

silvio piola silvio piola MARSIGLIA LAZIO MARSIGLIA LAZIO MARSIGLIA LAZIO COREOGRAFIA MARSIGLIA LAZIO COREOGRAFIA

 

Condividi questo articolo

media e tv

politica

business

cronache

sport

cafonal

viaggi

salute

L’EMERGENZA SANITARIA DEL FUTURO - OLTRE 1,2 MILIONI DI MORTI NEL 2019, A CAUSA DI INFEZIONI ANTIBIOTICO-RESISTENTI, MENTRE ALTRE 5 MILIONI PER CAUSE LEGATE INDIRETTAMENTE - LE INFEZIONI DELLE BASSE VIE RESPIRATORIE SONO QUELLE CHE FANNO PIÙ VITTIME, SEGUITE DA QUELLE DEL SANGUE E DA QUELLE ADDOMINALI – SI STIMAVA CHE ENTRO IL 2050 LE VITTIME POTREBBERO ARRIVARE A 10 MILIONI, CON I NUMERI EMERSI DI RECENTE SI RISCHIA DI ARRIVI MOLTO PRIMA A QUESTO TRISTE TRAGUARDO…