“LUKAKU HA RAGIONE: “L’INTER NON E’ ANCORA UNA BIG”. COSA PENSANO ZHANG E MAROTTA, DOPO I 97 MLN DI EURO SPESI NELL'ULTIMA SESSIONE DI MERCATO, DELLE PAROLE DELL’ATTACCANTE  BELGA CONDIVISE DA CONTE?  - DOPO LA PAZZA RIMONTA CON IL TORO L'EX CT MENA DURO: “RISPETTO ALL’ANNO SCORSO ABBIAMO PERSO QUALCOSA. NELLA PRIMA PARTE ABBIAMO SBAGLIATO. NOI DOBBIAMO SCAVARE I SOLCHI. SERVE FURORE AGONISTICO…”

-

Condividi questo articolo

Da gazzetta.it

lukaku lukaku

Ad Antonio Conte non va giù la prima parte della partita. È soddisfatto del risultato finale, ma l'approccio alla partita è da bocciare. "Non riuscivamo a vincere nemmeno un contrasto - afferma Conte ai microfoni di Dazn -.

 

Capisco anche che quando si torna dalle nazionali è difficile riattaccare la spina, ma avevamo poco furore agonistico, poca determinazione, poca voglia di lottare. Nella seconda parte della gara invece c'è da dire bravi ai ragazzi. Abbiamo qualcosa d'importante a livello caratteriale, perché non era semplice rimontare 2 gol".

 

 

 

conte lukaku conte lukaku

"Dobbiamo alzare il livello di attenzione e di agonismo - continua Conte. Rispetto a come abbiamo finito l'anno scorso abbiamo perso. Mi auguro che questo serva per il futuro. Dobbiamo arrotolarci la camicia ed essere pronti a sporcarci. Nella prima parte abbiamo sbagliato, e questo spero serva da lezione ai ragazzi. Agli avversari dobbiamo far trovare il campo in salita.

 

Lukaku ha detto che non siamo ancora una grande squadra? Ho dei ragazzi intelligenti. Sono contento che lui abbia fatto questa valutazione. Noi dobbiamo scavare i solchi. E solo dopo possiamo parlare di traguardi. Serve furore agonistico. Voglia di vincere. E gli avversari lo devono sentire. E questo ancora non lo facciamo. Ma è un gruppo sano che però ha bisogno di capire. Io sono d'accordo con Romelu".

antonio conte antonio conte

 

Condividi questo articolo

media e tv

IL RESTO? "MANK"! - CHI SCRISSE DAVVERO "QUARTO POTERE", CONSIDERATO IL FILM PIU' BELLO IN ASSOLUTO? – DOMANI SU NETFLIX LO STUPENDO FILM DI DAVID FINCHER SUL COMPLESSO RAPPORTO FRA DUE GENI NELLA HOLLYWOOD DEGLI ANNI '30: ORSON WELLES E LO SCENEGGIATORE HERMAN MANKIEWICZ  – AGLI OSCAR A MANK SAREBBE PIACIUTO RINGRAZIARE COSI': "SONO MOLTO LIETO DI ACCETTARE QUESTO PREMIO IN ASSENZA DEL SIGNOR WELLES, PERCHÉ LA SCENEGGIATURA È STATA SCRITTA IN ASSENZA DEL SIGNOR WELLES" – VIDEO

politica

ATTENTI, GHEDINI È NERVOSO! - “SUL SITO DAGOSPIA È APPARSO UN ARTICOLO DOVE SI PROSPETTA FALSAMENTE DI UN MIO ASSERITO INTERVENTO SULLA DECISIONE DEL PRESIDENTE BERLUSCONI IN MERITO AL VOTO SUL MES - È RISIBILE OLTRE CHE DIFFAMATORIO PROSPETTARE UNA MIA SUDDITANZA NEI CONFRONTI DEL SEN. SALVINI O UNA CONTRAPPOSIZIONE CON IL DR. LETTA - IL CONTINUO TENTATIVO DI CREARE DISSIDI ALL’INTERNO DI FORZA ITALIA PER EVIDENTEMENTE FAVORIRE ALTRI È DAVVERO DIVENUTO INTOLLERABILE E DIFFAMATORIO E AGIRÒ NELLE SEDI COMPETENTI”

business

cronache

sport

DIEGO, MI MANCHI - FAUSTO LEALI RACCONTA L'AMICIZIA CON MARADONA E IL SUO MATRIMONIO DA FAVOLA: "IO E CALIFANO ERAVAMO GLI UNICI MUSICISTI INVITATI. TUTTA BUENOS AIRES ERA PER STRADA PER SALUTARE DIEGO, IN CHIESA CI TROVAMMO IMMERSI NEL LUSSO PIÙ SFRENATO. 200 MUSICISTI E 200 CORISTI A SUONARE LA NONA DI BEETHOVEN, CLAUDIA VESTITA DAI MIGLIORI STILISTI DEL MONDO. E IL PRANZO SUCCESSIVO… - MARADONA IMPAZZIVA PER ME. IN ARGENTINA GUARDAVA UNA TELENOVELA SOLO PERCHE’ LA SIGLA ERA MIA. POI VENNE IN ITALIA E…"

cafonal

viaggi

salute