PRESA IN "GIRO" - FREDDO E PIOGGIA BATTENTE, I CORRIDORI PROTESTANO: LA TAPPA DEL GIRO D’ITALIA ACCORCIATA DI 140 KM - LA NUOVA PARTENZA NON PIÙ DA MORBEGNO, MA DA ABBIATEGRASSO - IL GIORNALISTA PIER AUGUSTO STAGI A “TUTTI CONVOCATI”: "UNA PROTESTA SCONCLUSIONATA DEI CORRIDORI CHE HANNO MESSO IN DIFFICOLTÀ L'ORGANIZZAZIONE. OGGI IL CICLISMO HA FATTO UNA BRUTTA FIGURA"

-

Condividi questo articolo

 

 

GIORGIO VIBERTI per lastampa.it

 

giro d'italia giro d'italia

Clamorosa protesta al Giro d'Italia. Stamane alla partenza da Morbegno, per la 19a tappa di 258 km fino ad Asti, i corridori hanno chiesto al direttore di corsa Mauro Vegni di accorciare il percorso, considerati il freddo pungente e la pioggia battente.

 

Dopo molte discussioni, e anche qualche protesta da parte di alcuni team che sarebbero partiti regolarmente, i rappresentanti dei corridori sono stati accontentati per cui tutti i concorrenti sono risaliti sui pullman alla volta di Abbiategrasso, dove sarà data la nuova partenza intorno alle 14.00. La 19a tappa sarà dunque di soli 120 chilometri, con un taglio di quasi 140 km.

giro d'italia giro d'italia

 

 

Condividi questo articolo

media e tv

politica

business

cronache

sport

cafonal

viaggi

“SERVE IL LOCKDOWN A MILANO, GENOVA, TORINO E NAPOLI” - WALTER RICCIARDI: “LA SEMPLICE RACCOMANDAZIONE A NON MUOVERSI DI CASA RIDUCE DEL 3% L'INCIDENZA DEI CONTAGI, IL LOCKDOWN DEL 25%. SE A QUESTO ACCOPPIAMO LO SMART WORKING, CHE VALE UN ALTRO 13% E IL 15% DETERMINATO DALLA CHIUSURA DELLE SCUOLE SI ARRIVA A QUEL 60% CHE SERVE PER RAFFREDDARE L'EPIDEMIA - IL RINVIO DI RICOVERI E INTERVENTI STA FACENDO AUMENTARE DEL 10 PER CENTO LA MORTALITÀ PER MALATTIE ONCOLOGICHE E CARDIOVASCOLARI”

salute