"BERRETTINI È IL TENNISTA CHE FA PIÙ PUNTI SOTTO PRESSIONE" - "EL PAÌS" SCODELLA UN’ANALISI DEI PUNTI DI FORZA DEL TENNISTA AZZURRO: "I SUOI SERVIZI, OLTRE CHE POTENTI, SEMBRANO CONTROLLATI DA REMOTO CON UN JOYSTICK. TUTTAVIA È DEBOLE NEL ROVESCIO CON DUE MANI. LO SCORSO ANNO BERRETTINI È STATO IL TENNISTA PIÙ BRAVO A SALVARE PALLE BREAK…"

-

Condividi questo articolo


Da ilnapolista.it

 

berrettini berrettini

Domani, nella notte, in Australia, si giocherà la semifinale degli Open tra Matteo Berrettini e Rafa Nadal. El Paìs studia l’avversario con il solito articolo zeppo di dati.

 

Non è un segreto: il tennis dell’italiano – un fusto alto 1,96 e numero sette del mondo – ruota attorno al suo servizio e al suo dritto, uno dei più potenti del circuito. Se prende il controllo del campo è molto difficile da frenare. I suoi servizi, oltre che potenti, sembrano controllai da remoto con un joystick. Tuttavia è debole nel rovescio con due mani.

 

MATTEO BERRETTINI COME DAMIANO DEI MANESKIN - MEME BY EMAN RUS MATTEO BERRETTINI COME DAMIANO DEI MANESKIN - MEME BY EMAN RUS

 

Della partita con Monfils scrive:

 

Il francese ha sprecato 11 delle 14 palle break avute. È la  specialità della casa, visto che lo scorso anno Berrettini è stato il tennista più bravo a salvare palle break con una percentuale di successo del 73%. Le statistiche Atp dicono che nel calcolo complessivo (punti break convertiti, salvati, tie-break vinti e vittorie nei set finali) è il giocatore che gioca meglio sotto pressione.

 

Inoltre El Paìs ricorda che, dopo Cressy, è il tennista che ha servito più ace nel torneo: Berrettini 92, Cressy 95.

matteo berrettini matteo berrettini matteo berrettini matteo berrettini berrettini berrettini berrettini berrettini berrettini berrettini matteo berrettini matteo berrettini

 

Condividi questo articolo

media e tv

politica

business

SIAMO ALLE SOLITE: I TEDESCHI BLOCCANO L’INTESA SUI DAZI AL PETROLIO RUSSO! - IL GOVERNO DI BERLINO È SCETTICO (EUFEMISMO) RISPETTO ALLA PROPOSTA AMERICANA, PORTATA DAL SEGRETARIO AL TESORO USA, JANET YELLEN, AL G7 DEI MINISTRI DELLE FINENZE - È STATA LA STESSA YELLEN AD AMMETTERE: “NON È EMERSA UNA STRATEGIA CHIARA SUI DAZI” - LO STALLO CONTINUA ANCHE IN EUROPA, CON L’UNGHERIA CHE SI OPPONE AL SESTO ROUND DI SANZIONI CHE COLPIREBBERO IL GREGGIO (E SCHOLZ NON È COSÌ DISPIACIUTO)

cronache

sport

VINCERE AIUTA A VINCERE (E ANCHE AD ARRICCHIRSI) - NON SOLO LA GLORIA E IL PRIVILEGIO DI SFOTTERE I RIVALI PER ALMENO UN ANNO: CHI VINCE LO SCUDETTO INCASSA 25,6 MILIONI DI EURO (CONTRO I 18,7 DEL SECONDO), SENZA CONTARE I PREMI DEGLI SPONSOR, LA VENDITA DELLE MAGLIETTE, LA PRIMA FASCIA IN CHAMPIONS E NEL CASO DEL MILAN, LA PARTECIPAZIONE ALLA SUPERCOPPA - UN EVENTUALE VITTORIA DEI ROSSONERI AIUTEREBBE ANCHE AD AUMENTARE IL VALORE DEL MARCHIO E DELLA ROSA, UN TOCCASANA VISTO L'INTERESSE DI REDBIRD E INVESTCORP…

cafonal

viaggi

salute