A "DJOKO" MA CHE TE BEVI? AGLI AUSTRALIAN OPEN TORNA A FAR DISCUTERE DJOKOVIC CHE RICEVE UNA MISTERIOSA BORRACCIA (MA NON BEVE) - SI TRATTA DELLA TERZA VOLTA IN 6 MESI CHE A DJOKOVIC DURANTE UNA PARTITA ARRIVA UNA BEVANDA DA UTILIZZARE A MATCH IN CORSO DA PARTE DI UN COMPONENTE DEL SUO TEAM – LA BEVANDA ERA ACCOMPAGNATA DA UN MISTERIOSO BIGLIETTO. IN TANTI HANNO IPOTIZZATO CHE… - VIDEO

-

Condividi questo articolo


 

Estratto da fanpage.it

 

djokovic djokovic

Novak Djokovic ha letteralmente polverizzato Alex De Minaur negli ottavi di finale degli Australian Open. L'ex numero 1 al mondo ha concesso appena 5 giochi all'australiano, non proprio uno che si arrende facilmente, confermandosi il favorito principale per la vittoria del titolo.

 

E pensare che Nole sostiene di non essere nemmeno al top con la questione relativa al suo infortunio che continua a tenere banco e a far discutere soprattutto per merito di chi considera il tutto una sorta di "pre-tattica". A proposito di polemiche, si è tornato a parlare del caso delle misteriose bibite utilizzate da Djokovic durante i match alla luce di quanto accaduto anche in Australia.

 

 

Novak Djokovic infortunio australian open Novak Djokovic infortunio australian open

Si tratta della terza volta in 6 mesi che a Djokovic durante una partita arriva una bevanda da utilizzare a match in corso da parte di un componente del suo team. Dopo il primo caso andato in scena a Wimbledon, fece molto "rumore" la situazione della finale del Masters 1000 di Parigi di novembre persa contro Rune, quando qualcuno ha ripreso il suo fisioterapista impegnato con fare quasi misterioso a preparare un particolare drink sugli spalti, consegnato poi attraverso un raccattapalle a Nole. Di cosa si trattava? Cosa c'era nella borraccia? Djokovic ci ha scherzato su, parlando di "pozione magica". In realtà potrebbe trattarsi di soluzioni isotoniche (nello Slam londinese è stato accertato) o bevande energetiche, arricchite di vitamine ed elettrolitiche con lo scopo per gli atleti di reintegrare il glucosio, i liquidi e gli elettroliti che si perdono durante l'attività. Tutto consentito?

Novak Djokovic Australian open Novak Djokovic Australian open

 

 

Il copione si è ripetuto anche in questa edizione degli Australian Open, durante il confronto tra Novak e Enzo Concacaud nel secondo turno. Il solito "rito" si è verificato al termine del secondo set perso dal serbo che ha chiesto un time-out medico per provvedere ai soliti fastidi al tendine del ginocchio. Nel video si vede uno dei componenti del suo staff passare ad un addetto ai lavori una bottiglietta con una particolare etichetta arrotolata sulla stessa. Dopo il via libera del giudice di sedia, il tennista ha invitato l'ufficiale a fare in fretta come se volesse bere subito e ha preso così la bottiglia, leggendo prima però l'etichetta. Molto attento a quanto vi fosse scritto, il giocatore ha poi messo da parte la "borraccia" dimostrando di essere interessato prima di tutto al bigliettino, ed è stata proprio questa scena che ha alimentato ulteriori polemiche.

 

Novak Djokovic chiede di cacciare un tifoso molesto Novak Djokovic chiede di cacciare un tifoso molesto

 

In tanti hanno ipotizzato che sul biglietto ci sarebbero potute essere delle indicazioni tecniche, una sorta di coaching scritto per superare il fatto che le parti si trovassero dalla parte opposta del campo. Con la lettura del piccolo ritaglio, Djokovic sembra avere smentito chi ha ipotizzato che quello fosse solo un biglietto adesivo per coprire magari il nome di un prodotto che non rientra nel giro dei suoi sponsor. Il caso è montato sui social dividendo l'opinione pubblica a suon di tweet: da chi ha minimizzato sottolineando le solite "cospirazioni" quando si parla di Djokovic, a chi invece ha chiesto semplicemente di chiarire la cosa una volta per tutte, per smentire il possibile escamotage.

 

 

(...)

Novak Djokovic chiede di cacciare un tifoso molesto Novak Djokovic chiede di cacciare un tifoso molesto

 

 

Condividi questo articolo

media e tv

A LUME DI CANDELA - TEO MAMMUCARI FUORI DA “LE IENE”: ECCO COME SI È ARRIVATI ALLA ROTTURA - COSTANTINO VITAGLIANO DIVENTA DRAG QUEEN PER RAI2 - SCOPPIA L’AMORE TRA JORI DELLI E FRED DE PALMA - LEI È UNA COMUNICATRICE DI DESTRA, LUI UN GIORNALISTA GRILLINO. LA LORO "VICINANZA" STA CREANDO PARECCHI IMBARAZZI, CHI SONO? - AVVISATE IL FAMOSISSIMO ALLENATORE E UNA GIORNALISTA IN ERBA CHE QUALCUNO HA MESSO IN GIRO VOCI SU UNA LORO RELAZIONE - A MILANO VIP E POLITICI ARRIVANO A PAGARE SEIMILA EURO ALL'ANNO PER DIVENTARE SOCI DI UNA NOTA STRUTTURA. IL MOTIVO? LA SEGRETEZZA E LA SELEZIONE PER...

politica

PESTI I MERDONI? L’UNICA STRADA, LE DIMISSIONI! – L’USCITA DEMENZIALE DI “MINNIE” DONZELLI SU COSPITO, CON GLI ATTI SECRETATI RICEVUTI DAL COINQUILINO DELMASTRO E DIVULGATI IN AULA, È L'ENNESIMA PROVA DELL’INSIPIENZA POLITICA DEI MELONIANI, UBRIACATI DAL POTERE CON LA CAPOCCIA ANCORA IN VIA DELLA SCROFA – NORDIO "SMENTISCE" IL TANDEM DONZELLI-DELMASTRO: TUTTI GLI ATTI SUI DETENUTI AL 41 BIS SONO "SENSIBILI" (CIOE' SECRETATI) - E DONNA GIORGIA? SPERA DI CONGELARE LA POLEMICA FINO ALLE ELEZIONI REGIONALI MA LE POLTRONE DI DONZELLI, VICE PRESIDENTE DEL COPASIR, E DI DELMASTRO, SOTTOSEGRETARIO ALLA GIUSTIZIA, SONO IN BILICO... - VIDEO

business

cronache

sport

cafonal

CAFONAL ALL’OPERA! – ALL’OPERA DI ROMA, PER IL DEBUTTO DELL’“AIDA” ORCHESTRATA DA MICHELE MARIOTTI E MALDIRETTA DA DAVIDE LIVERMORE, SEMBRAVA DI STARE DAVVERO NELLA VALLE DEI TEMPLI - IN PRIMA FILA LAURA MATTARELLA, ANDREA ZOPPINI, PAOLA SEVERINO, ETTORE SEQUI, CARLO FUORTES, FABRIZIO PALERMO COL CIUFFO, SERGIO RUBINI STROPICCIATO, ANDREA MONORCHIO, SILVIA CALANDRELLI CON-TURBANTE, MAURO MASI AL GUINZAGLIO DI INGRID MUCCITELLI, PAOLA SEVERINO, ROSANNA CANCELLIERI IN MODALITA' NEFERTARI …

viaggi

salute