"IO E TE PER SEMPRE" - L'OLIMPICO LO INVOCA, TOTTI RISPONDE SUI SOCIAL - DOPO I CORI CONTRO SPALLETTI, LA TIFOSERIA GIALLOROSSA HA INNEGGIATO ALL'EX CAPITANO CHE SU INSTAGRAM HA RINGRAZIATO IGNORANDO IL TECNICO TOSCANO – BERSAGLIATO DAI SUOI EX TIFOSI CHE GLI HANNO DATO DEL “PEZZO DI M…”, SPALLETTI HA RISPOSTO ALZANDO LA MANO: “L’HO FATTO PER DIRE SÌ, SONO IO, VISTO CHE…”

-

Condividi questo articolo


Chiara Zucchelli per gazzetta.it

 

totti spalletti totti spalletti

È stato, a suo modo, uno dei protagonisti della giornata di oggi, Francesco Totti. Nel secondo tempo di Roma-Napoli, infatti, quando i maxi schermi dell’Olimpico hanno inquadrato Luciano Spalletti dalla curva prima e dal resto dello stadio poi sono partiti dei cori non proprio gradevoli nei confronti del tecnico toscano, apostrofato come “pezzo di m…”.

 

Spalletti ha risposto a suo modo, alzando la mano in direzione della Sud: “L’ho fatto per dire sì, sono io, visto che ce l’avevano con me”, le sue parole a Dazn. A quel punto lo stadio ha iniziato a fare cori a favore di Totti, di quelli che si sentivano sempre quando Francesco era ancora un calciatore.

 

totti spalletti totti spalletti

LA RISPOSTA

A tutto il quadro della domenica pomeriggio mancava, quindi, solo lui: Totti. Che in serata ha pubblicato le immagini del coro dello stadio scrivendo: “Io e te per sempre”, con due cuori giallorossi. Nessun riferimento a Spalletti, solo un ringraziamento a quelli che erano e saranno sempre i suoi tifosi.

totti spalletti totti spalletti TOTTI SPALLETTI TOTTI SPALLETTI TOTTI SPALLETTI TOTTI SPALLETTI totti spalletti totti spalletti

 

Condividi questo articolo

media e tv

politica

“COSA SAREBBE SUCCESSO SE UNA SIMILE DICHIARAZIONE FOSSE STATA FATTA DA UN ESPONENTE DI DESTRA?” - GIORGIA MELONI IMPALA MONTI, CHE A “IN ONDA” HA AUSPICATO “UN’INFORMAZIONE MENO DEMOCRATICA” SUL VIRUS - PARENZO HA GIUDICATO L’AFFERMAZIONE “MOLTO INTERESSANTE” E SUI SOCIAL IL SIPARIETTO NON È PASSATO INOSSERVATO: “ANNI DI ROTTURE SU BERLUSCONI CHE INSTAURAVA UN REGIME E DI FRONTE A UN SENATORE A VITA CHE SFREGIA DEMOCRAZIA E LIBERA INFORMAZIONE MUTI? VERGOGNATEVI…” - VIDEO

business

C'E' UN TASSELLO DA CONSIDERARE NELL'INCHIESTA SULLA JUVENTUS: LA BORSA - GLI EVENTUALI ILLECITI COMMESSI DA ANDREA AGNELLI, PAVEL NEDVED, FABIO PARATICI E GLI ALTRI INDAGATI (ANCHE PER EMISSIONE DI FATTURE PER OPERAZIONI INESISTENTI), ANDREBBERO A IMPATTARE SUGLI INTERESSI (E I PORTAFOGLI) DI MIGLIAIA DI AZIONISTI CHE HANNO FATTO LE LORO SCELTE DI INVESTIMENTO SULLA BASE DI INFORMAZIONI (BILANCI, REPORT PERIODICI, COMUNICATI STAMPA) RITENUTE VERE E CORRETTE. TANT'È CHE LA PENA PER LE FALSE COMUNICAZIONI SOCIALI NELLE QUOTATE È DA TRE A OTTO ANNI INVECE CHE DA UNO A CINQUE…

cronache

sport

cafonal

viaggi

salute

PERCHÉ IL VACCINO CONTRO LA POLIOMIELITE FU ACCOLTO CON ENTUSIASMO E QUELLO CONTRO IL COVID-19 NO? MESSO A PUNTO DA JONAS SALK, FU ANNUNCIATO IL 12 APRILE 1955: IN QUEGLI ANNI ERA POSSIBILE FARE SCREENING TRA LA POPOLAZIONE, SI TESTAVA SOLO CHI AVEVA GIÀ I SINTOMI DELLA MALATTIA - MENTRE I VACCINI CONTRO IL COVID-19 (PIÙ AFFIDABILI DI QUELLO DI SALK CONTRO LA POLIO) SONO GIÀ STATI SOMMINISTRATI A PIÙ DI QUATTRO MILIARDI DI PERSONE NEL MONDO E RISULTANO ESSERE I PIÙ EFFICACI E ANCHE I PIÙ SICURI DELLA STORIA DELLA MEDICINA…